venerdì 28 Gennaio 2022 Civico 22: “Tutto tace, a via Saragat” | infosannionews.it venerdì 28 Gennaio 2022
Smooth Slider
Covid.Al San Pio un deceduto e cinque dimessi.I pazienti ricocerati sono 64

Covid.Al San Pio un deceduto e cinque dimessi.I pazienti ricocerati sono 64

Al San Pio nelle ultime ore si registrano 5 dimessi ...

Inaugurato stamane l'anno accademico 2021/2022 dell'Università del Sannio

Presente alla cerimonia il Ministro del Sud e della ...

Revisione dei Conti,Rubano: “Capuano ha suggeritore somaro/stonato e non conosce normativa”

Revisione dei Conti,Rubano: Capuano ha suggeritore somaro/stonato e non conosce normativa

“Le Amministrazioni Comunali di cui ho fatto parte, ne’ l’attuale ...

Oggi a Castelpagano i funerali per la morte del sannita Lucio. Proclamato lutto cittadino

A Castelpagano, proclamato il lutto cittadino per la morte del ...

Stampa articolo Stampa articolo

Civico 22: “Tutto tace, a via Saragat”

22/11/2021
By

Di seguito l’intervento di Civico22 relativo allo status delle procedure degli alloggi di Via Saragat dove, “ad oggi, tutto risulta ancora fermo”

“Ancora nessuna novità per via Saragat.
Dal contatto costante che abbiamo con gli inquilini emerge un atteggiamento quanto mai ambiguo e misterioso da parte delle Amministrazioni pubbliche coinvolte.
Dopo una rocambolesca transazione, firmata in fretta e furia sotto la scadenza elettorale, senza nessun coinvolgimento degli inquilini e sventolata da Sindaco e neo-Assessora Chiusolo – che all’epoca era solo candidata al Consiglio comunale – come la “soluzione finale” ad un problema indecente, oggi la questione via Saragat entra nella nebbia più fitta.
Saltato, come prevedibile, il termine del 30 ottobre come data ultima per i rogiti, si sono rincorse e comunicate con affanno altre date, tutte passate inutilmente: i rumors nelle scale condominiali e nei comunicati criptici prima assicuravano che il 5 novembre sarebbe stato il giorno dei rogiti, poi il 15 novembre, poi il nulla. 
Ad un certo punto è girata la voce che si andasse a firmare a Napoli, da notai sconosciuti, addirittura sembrava che si dovesse partire da un momento all’altro, poi anche questa speranza pare sia svanita.

Terminata da un pezzo la campagna elettorale è chiaro per tutti che quella transazione aveva un fortissimo sapore elettorale, che oggi sa di delusione cocente.
Come Civico22 siamo sempre dalla parte delle vittime di questa brutta storia e siamo a disposizione per aiutare questa Amministrazione ad uscire dall’impasse che ha generato, ricominciando da capo e con serietà a mettere mano e risolvere i decennali problemi giuridici e strutturali di via Saragat. 
Usciamo dalla palude dei diritti ed entriamo in una vera democrazia partecipata, con carte chiare in mano e volontà di tutte e tutti a risolvere davvero il problema delle cittadine e dei cittadini di via Saragat”.

Tags: