lunedì 5 Dicembre 2022 CGIL su ddl zan: Democrazia, diritti per tutti sul lavoro, nella vita.Manifestazione il 5 novembre in piazza Matteotti | infosannionews.it lunedì 5 Dicembre 2022
  • Comune di Benevento. I dati confermano che l’acqua immessa nelle rete idrica è sempre stata potabile
Smooth Slider

Paupisi. 50 anni della Pro Loco, a Natale il calendario celebrativo.

Il ricavato andrà per la ristrutturazione del campanile del Santuario ...

UsAcli Benevento, sabato l’Assemblea per avviare l’anno sociale

Lo sport tra riforma e veicolo di benessere fisico e ...

Samte. Pagata mensilità arretrata relativa a Maggio 2022. Manca solo la 13esima del 2019

Samte. Pagata mensilità arretrata relativa a Maggio 2022. Manca solo la 13esima del 2019

«La Samte ha provveduto al pagamento di un'ulteriore mensilità arretrata ...

PNRR. Finanziato Progetto Asia per impianto all’ex Laser

PNRR. Finanziato Progetto Asia per impianto all'ex Laser

L'intervento, dell'importo di oltre 3,2 milioni di euro, si è ...

Stampa articolo Stampa articolo

CGIL su ddl zan: Democrazia, diritti per tutti sul lavoro, nella vita.Manifestazione il 5 novembre in piazza Matteotti

03/11/2021
By

La CGIL di Benevento invita le Organizzazioni democratiche e la cittadinanza a partecipare alla manifestazione indetta per il prossimo venerdì 5 novembre, ore 17, in piazza Matteotti, Benevento, a sostegno dei contenuti del ddl Zan, per testimoniare ancora che la Democrazia si regge su un sistema di diritti che non escluda nessuno, né quando si è lavoratori, né quando si è cittadini in generale.

La bocciatura in Senato del ddl Zan, che si proponeva di rafforzare i diritti del mondo omosessuale, dei disabili, delle donne, prevedendo aggravanti di pena per i crimini d’odio e le discriminazioni, ricaccia l’Italia nella zona delle nazioni europee più retrive ed intollerati verso le differenze.

Non convince la linea del centrodestra italiano che, con l’aiuto di senatori di altri schieramenti, ha bocciato la norma in discussione. Noi non vogliamo rassegnarci e ci auguriamo che il Parlamento italiano, spinto dai settori democratici che hanno a cuore i diritti per tutti, voglia riprovarci.

Esprimiamo il nostro sdegno per quello che è successo, ma intendiamo anche testimoniare la nostra speranza che l’Istituzione legislativa nazionale possa riuscire ad essere in sintonia col sentire della maggioranza dei cittadini. Per questo l’iniziativa di venerdì non sarà estemporanea, ma un momento di un percorso che vedrà la CGIL, insieme al mondo dell’associazionismo e ai partiti interessati, essere in campo per il raggiungimento di una norma di civiltà.

Scegliamo di vederci in piazza Giacomo Matteotti, dedicata al deputato socialista che fu massacrato nel 1924 da una squadraccia fascista proprio per le sue scelte in difesa della democrazia.

Tags: ,