giovedì 30 Giugno 2022 Ciclo di Seminari sul Digitale dell’Università del Sannio. Gli studenti dialogano con don Luca Peyron. | infosannionews.it giovedì 30 Giugno 2022
Smooth Slider

Approvato il Programma di riqualificazione Paleolab e area del Geosito di Pietraroja

E’ stato approvato dal Vice Presidente della Provincia di Benevento, ...

Sasà Mendoza e Peppe Sannino ‘live’ sabato a Castelvenere per l’anteprima della Festa del Vino

Sasà Mendoza (piano), Domenico De Marco (batteria), Cristina Zeta (voce), ...

Covid, al San Pio salgono i ricoveri. Oggi due dimessi.

Dal bollettino diramato dall'azienda ospedaliera San Pio di Benevento, nelle ...

Acli Benevento, Mastella: auguri alla neo presidente Pagliarulo

Acli Benevento, Mastella: auguri alla neo presidente Pagliarulo

“I miei più sentiti complimenti alla neo presidente delle Acli ...

Chiusura Temporanea al Traffico della Strada Provinciale N° 79

Chiusura Temporanea al Traffico della Strada Provinciale N° 79

Al fine di consentire alla Società Gesesa lo spostamento delle ...

Stampa articolo Stampa articolo

Ciclo di Seminari sul Digitale dell’Università del Sannio. Gli studenti dialogano con don Luca Peyron.

06/10/2021
By

Gli studenti dialogano con don Luca Peyron, ideatore dell’apostolato digitale.

Nel cortile di Palazzo Lucarelli dell’Università del Sannio si è svolto il primo di un ciclo di seminari che quest’anno l’ateneo, nella sua attività di terza missione culturale e sociale, dedicherà ai temi ed ai problemi del “Digitale”.

Ha aperto la riflessione un dialogo circolare degli studenti e dei dottorandi con il rettore Gerardo Canfora, la docente delegata alla Terza Missione di ateneo Antonella Tartaglia Polcini e con Don Luca Peyron, teologo, docente nelle università di Torino e Cattolica del Sacro Cuore di Milano e fondatore nonché responsabile dell’Apostolato digitale.

Ambiziosa e accattivante la scelta del tema, dal titolo “I saperi nella condizione digitale. L’umano al centro: sì, ma come?”.

Innumerevoli gli interrogativi sollevati, a partire dalla sempre più pressante esigenza di fare chiarezza e creare, oltre alle competenze, anche e soprattutto una adeguata consapevolezza dei mezzi digitali, delle relative potenzialità, dei limiti che presentano, dei conflitti che ne derivano; dei connessi profili scientifici, tecnologici, sociali, economici, giuridici, non disgiunti dagli aspetti ideologici, politici, filosofici ed etici.
Uno degli obiettivi dell’apertura di un confronto aperto tra discenti e docenti è sensibilizzare ciascuno innanzitutto alla necessaria assunzione di responsabilità nell’uso e nelle applicazioni di tale tecnologia abilitante: in altri termini – per usare le parole del relatore di questo primo incontro in programma – favorire un processo di acquisizione di una “maturità digitale” fondata sulla centralità dell’umano, della sua identità, del suo protagonismo attivo e intelligente.

Tags: ,