domenica 17 Ottobre 2021 Ascensore Palazzo Mosti, Zollo: “Opera di Pepe, Mastella per una volta dica la verità” | infosannionews.it domenica 17 Ottobre 2021
Smooth Slider
Il Consorzio Sale della Terra querelerà Mastella per le dichiarazioni fatte.

Il Consorzio Sale della Terra querelerà Mastella per le dichiarazioni fatte.

Riceviamo dal Consorzio Sale della Terra e pubblichiamo : "Riteniamo ...

Benevento. Perde la vita in un incidente con la moto giovane di San Nicola Manfredi

E' accaduto questo pomeriggio in contrada Medina del Comune di ...

Incendio Airola (Benevento) 5°Aggiornamento: risultati secondo ciclo di monitoraggio diossine

Incendio Airola (Benevento) 5°Aggiornamento: risultati secondo ciclo di monitoraggio diossine

Sono disponibili gli esiti analitici del secondo ciclo di campionamento ...

Puglianello. Il 24 Ottobre giornata dedicata alla prevenzione con medici e specialisti della salute.

“Si terrà il sabato 24 ottobre, la giornata dedicata alla ...

San Pio, Covid 19.  Due dimessi ed un nuovo ricovero, i pazienti ora sono 5.

San Pio, Covid 19. Due dimessi ed un nuovo ricovero, i pazienti ora sono 5.

Dal bollettino emesso dal nosocomio sannita si evince che nelle ...

Superamento tetti di spesa, sen. Ricciardi (M5S) : “La Regione intervenga”

Superamento tetti di spesa, sen. Ricciardi (M5S) : La Regione intervenga

"Con il superamento dei tetti di spesa nella sanità convenzionata, ...

Ascensore Palazzo Mosti, Zollo: “Opera di Pepe, Mastella per una volta dica la verità”

24/09/2021
By

Di seguito, nota stampa di Giuseppe Zollo, candidato consigliere nella lista del Partito Democratico.

“Un Sindaco serio questa mattina, nell’inaugurare l’ascensore di palazzo Mosti, avrebbe ricordato alla cittadinanza che l’opera è stata progettata, finanziata e persino appaltata dall’amministrazione precedente (il via libera definitivo nel 2015, dopo una lunga interlocuzione – durata due anni – con la Soprintendenza). Non ci sarebbe stato nulla di cui vergognarsi, si chiama continuità amministrativa. Un sindaco che serio non è, invece, non solo non rende merito a chi ha determinato la realizzazione dell’opera che inaugura ma addirittura lo offende, puntando tutte le sue fiches sulla menzogna e la falsità. Un atteggiamento grave che neanche la paura di perdere le elezioni può giustificare. L’ennesima caduta di stile, in questa campagna elettorale, di Clemente Mastella. L’auspicio è che sia l’ultima ma considerato l’andazzo c’è poco da essere ottimisti”.

Tags: