domenica 17 Ottobre 2021 Comune di Benevento, assessore Coppola “previste 26 nuove assunzioni” | infosannionews.it domenica 17 Ottobre 2021
Smooth Slider
Il Consorzio Sale della Terra querelerà Mastella per le dichiarazioni fatte.

Il Consorzio Sale della Terra querelerà Mastella per le dichiarazioni fatte.

Riceviamo dal Consorzio Sale della Terra e pubblichiamo : "Riteniamo ...

Benevento. Perde la vita in un incidente con la moto giovane di San Nicola Manfredi

E' accaduto questo pomeriggio in contrada Medina del Comune di ...

Incendio Airola (Benevento) 5°Aggiornamento: risultati secondo ciclo di monitoraggio diossine

Incendio Airola (Benevento) 5°Aggiornamento: risultati secondo ciclo di monitoraggio diossine

Sono disponibili gli esiti analitici del secondo ciclo di campionamento ...

Puglianello. Il 24 Ottobre giornata dedicata alla prevenzione con medici e specialisti della salute.

“Si terrà il sabato 24 ottobre, la giornata dedicata alla ...

San Pio, Covid 19.  Due dimessi ed un nuovo ricovero, i pazienti ora sono 5.

San Pio, Covid 19. Due dimessi ed un nuovo ricovero, i pazienti ora sono 5.

Dal bollettino emesso dal nosocomio sannita si evince che nelle ...

Superamento tetti di spesa, sen. Ricciardi (M5S) : “La Regione intervenga”

Superamento tetti di spesa, sen. Ricciardi (M5S) : La Regione intervenga

"Con il superamento dei tetti di spesa nella sanità convenzionata, ...

Comune di Benevento, assessore Coppola “previste 26 nuove assunzioni”

24/09/2021
By

L’Assessore Coppola comunica che nella prossima seduta della CFOEL, la Commissione Ministeriale deputata ad autorizzare i Piani del fabbisogno di Personale degli Enti in dissesto, che si terrà il 29 settembre p.v., sarà portato all’ordine del giorno per la relativa approvazione Il Piano del fabbisogno del Personale del Comune di Benevento.

Sono previste n. 26 nuove assunzioni ( 12 dal Concorso Ripam per il quale stanno giungendo le comunicazioni dal FORMEZ di assegnazione delle sedi ai candidati vincitori, gli altri mediante concorsi pubblici che a breve saranno banditi per 3 assistenti sociali, 7 Istruttori amministrativi di cui 2 mediante verticalizzazione, 3 Vigili Urbani previa mobilità volontaria, n. 3 mediante chiamata al Centro per l’Impiego per i posti di messo Comunale ed idraulico, n. 4 mediante trasformazione a tempo pieno di rapporti di lavoro part time. ).

Si evidenzia che, nonostante lo stato di dissesto finanziario, tramite una programmazione mirata attenta a garantire gli equilibri finanziari di bilancio, si è garantita in questi anni di Amministrazione Mastella, non solo l’assunzione dei profili necessari per fronteggiare le cessazioni di personale a seguito di quiescenza, ma avviato e concluso l’iter procedurale nei tempi utili a consentire le assunzioni relative alla scadenza del termine del 31.12. di ogni anno.

Le scelte strategiche hanno riguardato in primis la struttura dirigenziale dell’Ente che ha visto l’assunzione a tempo indeterminato di n. 3 Dirigenti e di n. 2 Dirigenti a tempo determinato; in secondo luogo di complessivamente n. 62 unità di personale appartenente a vari profili.

Sono state definite ataviche questioni come la stabilizzazione del personale dell’Ambito B1 e del PRUsst.

Analogamente si è agito sulla riarticolazione della Organizzazione dell’Ente rimodulando le competenze dei Settori.

Nel corso di questi anni sono state dapprima riprese le relazioni sindacali e poi si è giunti alla stipula del Contratto Decentrato Integrativo del 2018 con il quale, dopo ben sette anni, è stato finalmente disciplinato il salario accessorio degli oltre trecento dipendenti comunali. In ciascuna delle annualità successive, compreso il 2021, si è poi proceduto alla stipula dei nuovi CCDI, regolarmente certificati dal Collegio dei Revisori dei conti.

Non va sottaciuta l’attuazione del Piano di Formazione del 2019 che ha visto coinvolto tutto il personale dipendente e l’introduzione del lavoro agile all’interno dell’ente con la possibilità per ciascun dipendente di poter accedere a tutti gli applicativi gestionali in uso all’Ente da casa.

Lo sforzo profuso dall’Amministrazione per recuperare il ritardo accumulato negli anni precedenti e per fornire all’Ente un’adeguata organizzazione amministrativa, una equilibrata redistribuzione delle competenze, dei profili professionali giovani e motivati, nonché per l’informatizzazione delle procedure ( dagli atti digitali alle gare informatiche, ecc.) è stato notevole e ricco di risultati.

Solo ciò ci ha permesso di far fronte ai lunghi periodi di lockdown e di non far trovare impreparata la struttura amministrativa.

L’auspicio è avere la possibilità di continuare per portare a termine il lavoro avviato e completare il processo di modernizzazione dell’Ente.

Tags: