domenica 17 Ottobre 2021 “Promuovere il lavoro in città. Cosa può fare il Comune?” Il tema dell’incontro “La Tua BeneVento Futuro” a sostegno di Perifano | infosannionews.it domenica 17 Ottobre 2021
Smooth Slider
Il Consorzio Sale della Terra querelerà Mastella per le dichiarazioni fatte.

Il Consorzio Sale della Terra querelerà Mastella per le dichiarazioni fatte.

Riceviamo dal Consorzio Sale della Terra e pubblichiamo : "Riteniamo ...

Benevento. Perde la vita in un incidente con la moto giovane di San Nicola Manfredi

E' accaduto questo pomeriggio in contrada Medina del Comune di ...

Incendio Airola (Benevento) 5°Aggiornamento: risultati secondo ciclo di monitoraggio diossine

Incendio Airola (Benevento) 5°Aggiornamento: risultati secondo ciclo di monitoraggio diossine

Sono disponibili gli esiti analitici del secondo ciclo di campionamento ...

Puglianello. Il 24 Ottobre giornata dedicata alla prevenzione con medici e specialisti della salute.

“Si terrà il sabato 24 ottobre, la giornata dedicata alla ...

San Pio, Covid 19.  Due dimessi ed un nuovo ricovero, i pazienti ora sono 5.

San Pio, Covid 19. Due dimessi ed un nuovo ricovero, i pazienti ora sono 5.

Dal bollettino emesso dal nosocomio sannita si evince che nelle ...

Superamento tetti di spesa, sen. Ricciardi (M5S) : “La Regione intervenga”

Superamento tetti di spesa, sen. Ricciardi (M5S) : La Regione intervenga

"Con il superamento dei tetti di spesa nella sanità convenzionata, ...

“Promuovere il lavoro in città. Cosa può fare il Comune?” Il tema dell’incontro “La Tua BeneVento Futuro” a sostegno di Perifano

21/09/2021
By

Si è tenuta ieri sera presso il Bar Agip in Viale Aldo Moro l’iniziativa elettorale della lista “La tua BeneVento Futuro” sul tema: “Promuovere il lavoro in città. Cosa può fare il Comune?”.

Dopo l’introduzione del capolista Ettore Rossi è intervenuto il candidato Enzo Parziale, a cui è seguita la relazione del Prof. Lorenzo Zoppoli ordinario di Diritto del Lavoro presso l’Università di Napoli “Federico II”. Ha concluso il candidato sindaco della coalizione “Alternativa per Benevento” Luigi Diego Perifano. Si è trattato di un evento in cui sono stati offerti contenuti e proposte sul tema lavoro di grande importanza.

“Perché mi sono impegnato direttamente in queste elezioni amministrative? Soprattutto perché nella mia storia di volontariato il tema lavoro e quello dei giovani è stato sempre centrale” ha affermato nel suo discorso introduttivo Ettore Rossi. “Oggi nel nostro territorio dobbiamo affrontare le attese dei giovani, che hanno al centro il tema del lavoro e dell’occupazione. Su questo sentiamo troppe persone impegnate nelle istituzioni o aspiranti ad entrarvi ripetere “non dobbiamo lasciar andare via i nostri ragazzi”. Frase inutile perché ad essa non segue alcuna proposta o iniziativa che provi a valorizzare i talenti dei nostri giovani più qualificati o che individui strumenti che accrescano le competenze di quelli meno dotati. Molto si può fare, invece, per creare un sistema dell’innovazione al fine di favorire la nascita di start up e risposte formative che aprano le porte del mercato del lavoro a ragazzi meno dotati e a quelli che non studiano e non lavorano”. Concludendo con questo pensiero: “Il lavoro è una dimensione irrinunciabile della vita sociale, perché non solo è un modo per guadagnarsi il pane, ma anche un mezzo per la crescita personale, per stabilire relazioni sane, per esprimere sé stessi”.

“Il Comune ha un ruolo importante. Il lavoro ha diritti ma anche doveri. Bisogna ripensare lo Statuto dei Lavoratori. Oggi – ha spiegato il Prof. Zoppoli – non c’è un problema di risorse, perché chi sarà chiamato ad amministrare avrà risorse importanti, grazie al PNRR. Anzi la questione centrale è come utilizzare al meglio le risorse che verranno. Si dovranno mettere in campo governance policentriche e patti per il lavoro. Il Comune dovrà inoltre mettere al centro della sua azione la cultura della legalità per evitare le morti sul lavoro che nella provincia di Benevento presentano numeri alti e per contrastare il lavoro sommerso. Il Comune potrà predisporre le carte dei diritti per tutelare quei lavoratori che hanno meno diritti, coinvolgendo gli altri attori sociali. Pensiamo ai rider che consegnano il cibo a domicilio. Pensiamo inoltre al P.O.L.A. (Piano Organizzativo del Lavoro Agile) di cui si devono cogliere tutte le potenzialità. L’Ente locale deve anche sostenere il Terzo Settore per far sì che diventi un settore di qualità. Per quanto riguarda i percettori del reddito di cittadinanza il Comune deve mettere in campo progetti di attivazione non solo del singolo ma anche del suo nucleo familiare, da un minimo di 8 a 16 ore. Sul piano progettuale e sociale il Comune dovrà agire in materia di smart city, turismo e agricoltura”.

Il candidato sindaco Luigi Diego Perifano ha ricordato che sul tema il programma elettorale della coalizione da lui capeggiata si fonda su tre pilastri: dialogo, innovazione e manutenzione sociale. La previsione di una delega specifica in materia di lavoro nell’ambito della giunta comunale e la creazione di un I.T.S. (Istituto Tecnico Superiore) nel settore agroalimentare.

Tags: