lunedì 15 Agosto 2022 Fausto Pepe replica a Noi Campani: “Mastella e le mancate risposte sui debiti e sui crediti ereditati” | infosannionews.it lunedì 15 Agosto 2022

Smooth Slider

Incidente sul raccordo per San Giorgio del Sannio: 20enne impatta contro il guard-rail

Non sono ancora chiare le cause che questa mattina hanno ...

Pietrelcina. Inaugurata una piazza dedicata a San Giovanni Paolo II con relativa statua

La statua raffigura in maniera tridimensionale San Pio, San Giovanni ...

Limatola. Diana Marotta passa a Forza Italia

La Consigliera Comunale di Limatola, Diana Marotta, aderisce a Forza ...

Arpaise. “Tra Lucciole e stelle” - XIX edizione

Dopo i due appuntamenti di Cellole e Pietrastornina, s’inaugurerà questa ...

Caserta : Vogliamo partire bene in campionato e portare a casa i tre punti

Conferenza Stampa  di mister Caserta che anticipa l'incontro di domani ...

Stampa articolo Stampa articolo

Fausto Pepe replica a Noi Campani: “Mastella e le mancate risposte sui debiti e sui crediti ereditati”

21/09/2021
By

“Ho letto la nota inoltrata ieri da un movimento politico a carattere locale che fa capo al Sindaco Mastella, e mi corre l’obbligo di chiarire alcuni aspetti”. – così in una nota l’ing.Fausto Pepe ex sindaco di Benevento –

“Il primo è che il Candidato Sindaco Perifano, bene ha fatto a tenere una conferenza stampa sulla situazione dei conti al Comune di Benevento, certo non concordata con me come è ovvio che sia.

Un Sindaco che si appresta a governare una Città, non può fare altrimenti, ha l’obbligo di capire quello che è successo specialmente sul versante dei conti, e specialmente negli ultimi 5 anni.

Per quanto riguarda me, nella mia vita politica non ho mai avuto la necessità della difesa di ufficio, fosse solo per il fatto che so difendermi, e questo vale soprattutto per le falsità, anzi le palle di Mastella sul numero del debito del dissesto e sulla sua provenienza.

Nella nota stampa di ieri, il movimento locale “Noi Campani”, parla oramai di cifre generiche, confermando che non possono fornire numeri precisi e comunque nemmeno confermare le fantasie del loro Leader.

Io però chiedo con forza e ancora una volta: dove sono i 151 milioni di euro di debito? Dove sono i crediti, cioè i soldi ereditati dalla NOSTRA Amministrazione? Perché non vengono documentati?

C’è da dire che nella nota di ieri, gli esponenti anonimi di “Noi Campani”, tutto fanno meno che chiarezza, anzi non entrano affatto nel merito delle questioni poste dalla Commissione ministeriale, che deve per legge soprintendere il dissesto.

Il vero nodo politico della vicenda è proprio questo, e soprattutto capire perché Mastella continua a minacciare i componenti del OSL, evocando querele.

Dovrebbe invece spiegare alla Città come mai la Commissione ministeriale non è stata messa nelle condizioni di operare serenamente, in ambienti idonei, e con personale adeguato.

Secondo me, la risposta è che i numeri del debito non sono quelli evocati da Mastella per giustificare il dissesto “politico”, ed in aggiunta anche per avere mani libere nel trattare i tanti crediti ereditati.

Siamo sicuro che si sono rispettati tutti i criteri di legge nelle modalità di erogazione dei fondi a disposizione del credito ereditato?

A questo punto i Parlamentari dovrebbero chiedere chiarezza a tutti, ad iniziare dal Ministero, magari sentendo proprio i componenti della OSL.

A conclusione, e solo per inciso, e anche per aiutare la memoria di Mastella, per le opere pubbliche del decennio passato può chiedere informazioni a Cosimo Lepore, già assessore ai Lavori Pubblici di quel periodo, per i Servizi Sociali può rivolgersi sicuramente a Luigi Scarinzi e Umberto Panunzio, pure loro coinvolti in quella Giunta, e se proprio vuole delucidazioni complessive, ha a disposizione addirittura il Vice Sindaco di allora, Raffaele Del Vecchio, oggi tutti coinvolti nella sua maggioranza e nella sua coalizione”.

Tags: