giovedì 23 Settembre 2021 Tamponi gratis, nota Sergio Ferrara (Responsabile Sanità FdI) | infosannionews.it giovedì 23 Settembre 2021

Smooth Slider
FridaysForFuture,domani corteo organizzato dall’Unione degli Studenti

FridaysForFuture,domani corteo organizzato dall'Unione degli Studenti

Il 24 settembre, in concomitanza con il "Global Strike for ...

Accoglienza nuclei familiari afghani.Stipula Accordo con il Comune di Colle Sannita

Nella mattinata del 22 settembre 2021 il Prefetto di Benevento  ...

PD Benevento,Mastella sul depuatore: “Anche nel 2018 diceva sarebbe stato pronto in 18 mesi”

PD Benevento,Mastella sul depuatore: Anche nel 2018 diceva sarebbe stato pronto in 18 mesi

“Tra qualche giorno si festeggerà il terzo anniversario del giorno ...

Centro storico, Perifano: “Questione non più rinviabile”

Centro storico, Perifano: Questione non più rinviabile

Di seguito nota stampa di Luigi Diego Perifano, candidato sindaco ...

Gesesa. San Bartolomeo in Galdo, venerdì 24 interruzione idrica per lavori di riparazione

Scrivono dalla Gesesa : "Comunichiamo che a causa di lavori ...

Tamponi gratis, nota Sergio Ferrara (Responsabile Sanità FdI)

23/07/2021
By

“Apprendiamo da emittenti e giornali locali che da lunedì prossimo verrà effettuato un tracciamento, con tamponi gratuiti, per i cittadini che rientrano dalle vacanze trascorse nelle aree dove si registra una prevalenza della variante Delta. Sin qui nulla di anomalo, se non fosse che tale screening viene effettuato con tamponi antigenici rapidi per cui riteniamo fornire alcune precisazioni: già nel marzo 2021 il Ministero della Salute precisava che i tamponi rapidi sono un utile ma non esaustivo mezzo di screening in determinati luoghi (scuole, aereoporti, ecc…) e che comunque occorre utilizzare tamponi di terza generazione, vista la pletora di sistemi oggi in commercio che non hanno alcuna se non molto parziale attendibilità, tanto da inficiare screening così pretenziosi promossi dal Comune di Benevento. Ne discende che sarebbe opportuno specificare che tipo di test e la tecnica utilizzata (fluorescenza come raccomandato dal Ministero?). Chi aderisce a tale iniziativa deve prenotarsi presso il CUP del comune per eseguire il tampone presso il Centro Delta: ci chiediamo se la scelta del Centro sia avvenuta in modo unilaterale o si è svolta una trattativa pubblica a fronte di una delibera sindacale (?). Perché non sono stati coinvolti centri autorizzati dalla Regione Campania, accreditati per l’esecuzione di tali test? In caso di positività senza specificare la presenza della variante Delta (che è impossibile ad oggi individuare se non con il sequenziamento e/o con tecniche in molecolare da pochissimi giorni nella nostra possibilità) occorre un tampone molecolare di conferma data, come detto, l’inaffidabilità degli antigenici, come si comporterà il Comune? La gratuità dei test pubblicizzata nel comunicato è certamente, e non lo dubito, nel mecenatismo del centro Delta ma vorrei sapere se il Comune di Benevento si accolla le spese dei reagenti che hanno un loro significativo costo. Troppe sono le eccezioni di tipo scientifico e sul comportamento di un Ente pubblico. Per dovere di sintesi, non mi dilungo, disponibile al confronto al di là di polemiche e contrapposizioni. Mi auguro che una siffatta iniziativa debba trovare riscontro in effettivi risultati; non voglio pensare che anche in questo caso abbia influenza una campagna elettorale per le prossime amministrative”. E’ quanto scrive Sergio Graziano Ferrara Responsabile provinciale sanità di Fratelli D’Italia.

Tags: