sabato 24 Luglio 2021 Scelta del sito per il depuratore, Farese e Mollica(M5S): riteniamo che sia stato perso fin troppo tempo | infosannionews.it sabato 24 Luglio 2021
Smooth Slider
Elezioni, Perifano: “Superiamo gli steccati ideologici, sfida riguarda solo Benevento”

Elezioni, Perifano: “Superiamo gli steccati ideologici, sfida riguarda solo Benevento”

Così su facebook Luigi Diego Perifano, candidato sindaco di Alternativa ...

San Pio. Nuovo ricovero Covid 19

San Pio. Nuovo ricovero Covid 19

Un nuovo ricovero Covid 19 al San Pio di Benevento. ...

Rossana Pasquino. Si intensificano gli allenamenti in vista di Tokyo 2020

Tra un mese, dal 24 agosto al 5 settembre, si ...

Sant’Agata de’ Goti. Gruppi Pd e Dei Goti : “La maggioranza non ci metterà il bavaglio.”

Sant'Agata de' Goti. Gruppi Pd e Dei Goti : La maggioranza non ci metterà il bavaglio.

Difenderemo sempre le prerogative della Città” “Ringraziamo la maggioranza consiliare ...

Musei Giocando. Il 27 e 28 Luglio due laboratori didattici presso Arcos e Chiostro Santa Sofia per i più piccoli

SannioEuropa, la società in house della Provincia di Benevento, nell'ambito ...

Puglianello. Castello Baronale : finanziata la messa in sicurezza della proprietà comunle

Il Sindaco Rubano : "Mettiamo a segno un'altro traguardo storico".Ancora ...

Scelta del sito per il depuratore, Farese e Mollica(M5S): riteniamo che sia stato perso fin troppo tempo

21/07/2021
By

“Uno studio di fattibilità non si nega a nessuno”, verrebbe da dire a proposito del sito in cui collocare il depuratore del Comune di Benevento per il quale, è bene ribadire, l’allora Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, destinò la sostanziosa cifra di 18.393.000 euro.

Da notizie recenti, infatti, è stato affidato all’Ente Idrico Campano il compito di effettuare uno studio di fattibilità sulla eventualità di realizzare l’impianto di depurazione, che dovrebbe servire la nostra città, nei pressi della nuova stazione di Vitulano.

Così, dopo aver evitato la collocazione inizialmente prevista nella zona di Santa Clementina, che ricordiamo essere area di rilevante interesse archeologico, è stata poi abbandonata l’idea di installarlo a Sant’Angelo a Piesco, altra zona di rilievo naturalistico (in questo caso lo studio fu direttamente affidato alla GESESA, con tanto di beneplacito del Commissario straordinario per la depurazione).

Si è addivenuti, finalmente, alla scelta che era quella indicata da anni dal Coordinamento delle Associazioni ambientaliste.

Questa ultima opzione non può che cogliere il nostro riscontro positivo, ma riteniamo che sia stato perso fin troppo tempo prima che a Palazzo Mosti si ricevessero le indicazioni di chi ha veramente a cuore le sorti ambientali della nostra città.

Nel frattempo, lo Stato continua a pagare all’Europa una gran quantità di soldi, dovuti a sanzioni causate dalla mancanza di depuratori, e Benevento, almeno in questo, è in prima linea.

È evidente che i tempi di “taglio del nastro” si allontanano sempre più.

– così in una nota le Consigliere del M5S al Comune di Benevento Anna Maria MOLLICA Marianna FARESE –

Tags: , ,