lunedì 15 Agosto 2022 Pepe sull’Housing Sociale di Capodimonte : “Attribuiscono alla Amministrazione da me guidata la responsabilità della loro insipienza”. | infosannionews.it lunedì 15 Agosto 2022

Smooth Slider

Incidente sul raccordo per San Giorgio del Sannio: 20enne impatta contro il guard-rail

Non sono ancora chiare le cause che questa mattina hanno ...

Pietrelcina. Inaugurata una piazza dedicata a San Giovanni Paolo II con relativa statua

La statua raffigura in maniera tridimensionale San Pio, San Giovanni ...

Limatola. Diana Marotta passa a Forza Italia

La Consigliera Comunale di Limatola, Diana Marotta, aderisce a Forza ...

Arpaise. “Tra Lucciole e stelle” - XIX edizione

Dopo i due appuntamenti di Cellole e Pietrastornina, s’inaugurerà questa ...

Caserta : Vogliamo partire bene in campionato e portare a casa i tre punti

Conferenza Stampa  di mister Caserta che anticipa l'incontro di domani ...

Stampa articolo Stampa articolo

Pepe sull’Housing Sociale di Capodimonte : “Attribuiscono alla Amministrazione da me guidata la responsabilità della loro insipienza”.

14/07/2021
By

Scrive Fausto Pepe : “Housing Sociale di Capodimonte, il Dirigente Iadicicco non trova gli atti, Altrabenevento ricostruisce l’elenco, e Sindaco e assessore alla Trasparenza fanno finta di niente!

Sul sito della associazione Altrabenevento sono stati pubblicati la scheda di sintesi, con relativi allegati, della conferenza stampa tenuta di recente da Gabriele Corona, per commentare la revoca del finanziamento regionale per 160 alloggi e servizi in contrada Capodimonte.

Tra i documenti pubblicati c’è anche l’elenco ricostruito degli atti prodotti dal Comune di Benevento dal 2010 a giugno 2016, cioè quelli prodotti dalla Amministrazione da me guidate, e che hanno permesso l’assegnazione del finanziamento, e quelli dal giugno 2016 a oggi dell’Amministrazione Mastella, che ha perso il finanziamento.

Di recente il Dirigente Iadicicco, prodigo di dichiarazioni a mezzo stampa, ha affermato di non aver trovato negli uffici del settore urbanistica i documenti prodotti fino a giugno 2016, e per questo motivo ha attribuito all’Amministrazione da me guidata la responsabilità per la perdita del finanziamento.

L’elenco dei documenti pubblicato da Altrabenevento, dimostra invece, che fino al 2018 la Regione aveva confermato il finanziamento concesso, di oltre 11 milioni di euro, e aveva addirittura accreditato al Comune il primo acconto di 5 milioni di euro, a testimonianza della bontà degli atti prodotti.

Evidentemente i problemi che hanno comportato la revoca del finanziamento sono subentrati dal 2018, e cioè con Mastella in carica già da due anni.

Altrabenevento ha pubblicato anche due lettere inviate dal settore Urbanistica alla Regione Campania a gennaio e marzo del 2020.

Con la prima l’Amministrazione Mastella comunicava che a seguito della rinunzia della ditta Pessina, incaricata di realizzare il progetto di 160 alloggi e servizi, era necessario rifare il progetto e bandire nuova gara.

Con la seconda il Dirigente Antonio Iadicicco, proponeva alla Regione Campania e al Ministero delle Infrastrutture di trasferire il finanziamento di oltre 11 milioni di euro, assegnati al Comune di Benevento a seguito della Convenzione del 2012, alla società privata S.T.A.T. con la quale l’Amministrazione attuale aveva in corso un “Dialogo Competitivo” per abbattere e ricostruire cinque scuole ed alcune centinaia di alloggi comunali.

Finora di queste lettere molto “significative” non hanno mai parlato Iadicicco, Renato Parente di “Noi Campani”, l’assessore alle Opere Pubbliche Mario Pasquariello e il Sindaco Mastella, che invece sono solo intervenuti per cercare di attribuire alla Amministrazione da me guidata la responsabilità della loro insipienza.

I due documenti mostrati da Altrabenevento in conferenza stampa, dimostrano quantomeno che le decisioni dell’amministrazione tra la fine del 2018 a luglio 2021 sono state contraddittorie ed hanno convinto la Regione a revocare il finanziamento perché il Comune di Benevento non ha dimostrato di essere in grado di confermare la realizzazione quel progetto di edilizia sociale elaborato nel 2014 e riconosciuto di particolare pregio anche da Ministero delle Infrastrutture.

Sarebbe il caso che l’assessore Raffaele Romano, delegato dal Sindaco anche alla Traparenza e all’Anticorruzione, chiarisse se risulta vero che dagli uffici comunali sono improvvisamente “spariti”, negli ultimi mesi, come sostiene il Dirigente Iadicicco (che non ha trovato atti), i documenti che hanno consentito l’assegnazione al Comune di Benevento di oltre 11 milioni di euro per alloggi e servizi a Capodimonte.”

Tags: