sabato 18 Settembre 2021 Cgil,Cisl e Uil: contagi quasi azzerati, ora concludere i vari progetti con i fondi regionali per potenziare e migliorare l’offerta sanitaria | infosannionews.it sabato 18 Settembre 2021
Smooth Slider
I dati sui tamponi Covid al “San Pio”

I dati sui tamponi Covid al San Pio

Si comunica che l’A.O.R.N. “San Pio” di Benevento, ha processato ...

Violento temporale in città. Squadre dell'ASIA in azione

L'Asia comunica che questo pomeriggio unità del proprio personale aziendale ...

Il Maltempo flagella il Sannio. A Benevento albero su due auto parcheggiate

Il maltempo annunciato non si è fatto attendere e dal ...

ArCo : Mastella sta tentando finanche di lasciare un segno sull’Arco ! (di Traiano)

ArCo : Mastella sta tentando finanche di lasciare un segno sull'Arco ! (di Traiano)

Scrivono dalla coalizione ArCo a sostegno di Angelo Moretti: "L’amministrazione ...

Cgil,Cisl e Uil: contagi quasi azzerati, ora concludere i vari progetti con i fondi regionali per potenziare e migliorare l’offerta sanitaria

08/07/2021
By

Le scriventi OO.SS. CGILFP, CISLFP e UILFPL  – nelle persone di Domenico RAFFA Antonio SANTACROCE e Giovanni DE LUCA  – prendono atto che il dato dei ricoveri da Covid presso l’A.O. San Pio è quasi azzerato e pertanto colgono l’occasione ed evidenziano quanto posto in essere dall’attuale management dell’Azienda al fine di potenziare e migliorare l’offerta sanitaria consapevoli che tutto è migliorabile. Imprescindibile una menzione particolare per quanto fatto durante la piena emergenza da parte di tutto il personale afferente le strutture aziendali sia sanitarie che tecniche –amministrative che hanno risposto efficacemente alle direttive manageriali con la garanzia di avere un punto di riferimento nella figura del Direttore Generale Dott. Ferrante sempre presente ed attento nel seguire le dinamiche poste in essere. Si prende atto favorevolmente dell’attuale obiettivo aziendale ovvero quello di portare velocemente a conclusione i vari progetti messi in atto, grazie a finanziamenti regionali, tra l’altro riguardanti l’ammodernamento strutturale e tecnologico di servizi sanitari ritenuti indispensabili come la terapia intensiva, l’unità coronarica e l’ampliamento del Pronto Soccorso che seguiranno a ruota importanti obiettivi già concretizzati come la dotazione del robot di ultima generazione “Da Vinci” ad utilizzo chirurgico e l’adeguamento organizzativo strutturale-tecnologico di servizi come l’Anatomia Patologia e l’Unità Centrale di preparazione farmaci antitumorali. Pare ovvio che le scriventi OO.SS. ritengono anche prioritario l’aspetto relativo alle politiche del personale a cui il management non fa mancare la giusta attenzione. Di fatto è stata già riconosciuta nel 2020 la progressione economica orizzontale al personale del Comparto e con la mensilità di giugno è stata erogata la produttività relativa all’anno 2020. Inoltre sono in essere le procedure per gli incarichi di funzione ed organizzazione per il personale del Comparto ed è in via di definizione il contratto integrativo aziendale fermo al 2008 che contempla nuovi riconoscimenti al personale. Si evidenzia particolare riconoscimento alle attuali politiche di reclutamento del personale con l’immissione in servizio di personale sanitario, tecnico ed amministrativo grazie al piano del fabbisogno triennale proposto dall’Azienda ed approvato dalla Regione Campania a cui si sollecita tra l’altro la definitiva approvazione dell’atto aziendale presentato da diversi mesi dall’Azienda San Pio. Difatti l’adozione dell’atto aziendale rappresenterebbe un rilancio dell’Azienda proficuo per la collettività con l’istituzione di tutte le strutture ritenute necessarie e collegate con i relativi incarichi dirigenziali e di comparto con l’auspicio che si possa tornare quanto prima alla gestione ordinaria del nosocomio che significherebbe la fine della emergenza dovuta alla pandemia. Tutto quanto innanzi descritto è frutto del lavoro prodotto da tutto il personale sotto l’attenta guida del management aziendale ed in particolare del Direttore Generale Dottor Ferrante che in poco meno di due anni dal suo insediamento ha dato una svolta rilevante come aveva preannunciato al momento del Suo inizio incarico. Considerando tali premesse si è fiduciosi che, entro il compimento del mandato triennale, il management aziendale possa portare a conclusione tutti gli obiettivi prefissati.

Tags: