martedì 21 Settembre 2021 Consiglio Regionale approva mozione per assistenza soggetti autistici. Abbate “Un passo avanti per pazienti e famiglie” | infosannionews.it martedì 21 Settembre 2021

Smooth Slider

Da giovedì 23 settembre anche a Telese Terme il mercato di Campagna Amica 

Da giovedì 23 settembre dalle ore 8.00 alle 13.30, e ...

Il Benevento soffre ma quando entra Lapadula dilaga: Benevento 4 Cittadella 1

Benevento (4-3-3): Paleari; Letizia, Glik, Barba, Foulon; Ionita, Calò, Acampora; ...

Elezioni Pietrelcina,primo comizio pubblico del candidato sindaco Alessio Scocca

Entra nel vivo la campagna elettorale a Pietrelcina, con il ...

Notte delle Streghe: successo di pubblico senza precedenti

Successo di pubblico per la nona edizione della ‘Notte delle ...

Giornate Europee del Patrimonio: al Museo del Sannio un appuntamento in più

Le prenotazioni nell'ambito delle "Giornate Europee del Patrimonio” per le ...

Dissesto, Perifano: “Mastella non vuole chiarire? È un altro schiaffo alla Città”

Dissesto, Perifano: “Mastella non vuole chiarire? È un altro schiaffo alla Città”

“Mi aspettavo che da palazzo Mosti giungessero parole chiare sui ...

Consiglio Regionale approva mozione per assistenza soggetti autistici. Abbate “Un passo avanti per pazienti e famiglie”

29/06/2021
By

Il Consiglio Regionale della Campania ha approvato all’unanimità la mozione “Percorso diagnostico terapeutico assistenziale (PDTA) per la presa in carico globale e integrata dei soggetti con disturbi dello spettro autistico in età evolutiva: integrazioni”.

A renderlo noto il consigliere regionale Gino Abbate, segretario della Commissione Speciale Aree Interne e presente in qualità di membro della Commissione Speciale Trasparenza e della Quinta, Settima e Ottava Commissione Permanente, rispettivamente con competenza in Ambiente, Sanità e Agricoltura.

La mozione – continua – si articola in diversi punti sostanziali.

In particolare prevede che sia definita la presa in carico sociosanitaria e sociale, in risposta alle esigenze assistenziali complessive e garantendo un coinvolgimento attivo delle famiglie dei pazienti.

Garantisce, inoltre, che i criteri generati di riferimento per l’erogazione dei trattamenti carico del Servizio Sanitario Regionale siano considerati, per la parte relativa al numero di ore prescrivibili in base al criterio anagrafico, come indicativi e non vincolanti per il Nucleo preposto alia valutazione, anche in virtù delta necessaria considerazione del livello di compromissione e di funzionamento personale del singolo paziente.

Infine, si pone l’obiettivo di disciplinare compiutamente la fase di transizione del paziente adulto nel Dipartimento di Salute Mentale, prevedendo forme più stringenti di collaborazione con l’equipe multidisciplinare incaricata di gestire il percorso in età evolutiva.

Le integrazioni approvate – conclude il consigliere regionale Abbate – permettono di superare le criticità rilevate dal primo momento dalle associazioni e dalla famiglie dei bambini con disturbo dello spettro autistico delineando un percorso assistenziale in linea con le reali esigenze dei pazienti”.

Tags: