lunedì 15 Agosto 2022 Fausto Pepe : ““La città di pochi … la città per pochi” | infosannionews.it lunedì 15 Agosto 2022

Smooth Slider

Incidente sul raccordo per San Giorgio del Sannio: 20enne impatta contro il guard-rail

Non sono ancora chiare le cause che questa mattina hanno ...

Pietrelcina. Inaugurata una piazza dedicata a San Giovanni Paolo II con relativa statua

La statua raffigura in maniera tridimensionale San Pio, San Giovanni ...

Limatola. Diana Marotta passa a Forza Italia

La Consigliera Comunale di Limatola, Diana Marotta, aderisce a Forza ...

Arpaise. “Tra Lucciole e stelle” - XIX edizione

Dopo i due appuntamenti di Cellole e Pietrastornina, s’inaugurerà questa ...

Caserta : Vogliamo partire bene in campionato e portare a casa i tre punti

Conferenza Stampa  di mister Caserta che anticipa l'incontro di domani ...

Stampa articolo Stampa articolo

Fausto Pepe : ““La città di pochi … la città per pochi”

24/06/2021
By

Anche l’ultimo processo che riguardava appalti e dirigenti del Comune di Benevento, che hanno avuto a che fare con la mia amministrazione, scrive Fausto Pepe, è finito con assoluzione di tutte le parti in causa, peraltro, come spesso è accaduto in questi anni, con la formula “perché il fatto non sussiste”. E’ l’ennesima volta che la Giustizia giudicante evidenzia che quell’Amministrazione, che ho avuto l’onore di guidare, è stata corretta nell’operare, e questo non può che rendermi orgoglioso. La politica non ha mai voluto seriamente analizzare o affrontare le questioni che sono emerse in quegli anni, e lo stesso PD, il mio partito, non ha mai veramente approfondito o difeso il nostro operato, e questo è stato uno sbaglio. Opere pubbliche realizzate in tutta la città in tempi rapidi, e soprattutto finalizzate ad ottenere il riconoscimento dell’Unesco per Santa Sofia, che il 25 giugno festeggerà il decennale. A tali manifestazioni, Mastella e la sua Amministrazione, con grande spregio istituzionale, non ha pensato di coinvolgere il Sindaco protagonista del riconoscimento Unesco, continuando nella sua missione di cancellare i meriti del passato e le verità storiche. Ponti realizzati, auditorium, teatri, rigenerazione urbana dei quartieri, Zona Franca Urbana, cooperative di quartiere che curavano il verde, Piano Regolatore, insomma una città viva, libera ed in movimento, con tanti protagonisti beneventani. Certa cattiva e spudorata politica si è invece avvantaggiata di quelle inchieste giudiziarie, che hanno visto coinvolta a vario titolo la precedente amministrazione, raccontando tante bugie e messo in atto tante cattiverie, fino al licenziamento gratuito e immotivato dell’Avv. Mancini, assolto due giorni fa con formula piena. Mastella ora dovrebbe avere il coraggio di spiegare le ragioni di quelle scelte, e dire la verità su quelle prese di posizione, e non solo partecipare a inaugurazioni delle opere del PIU Europa, oggetto di quell’inchiesta, come il ponte Tibaldi. Infine, conclude Fausto Pepe, negli anni della mia amministrazione è prevalso un motto: “poche chiacchiere e tanto lavoro”, oggi è di tutta evidenza invece che siamo di fronte a “tante chiacchiere e poco lavoro”, fatto peraltro anche male, come nel caso del Programma delle Periferie. Mastella spieghi almeno questo alla città, e cioè chi è il promotore del progetto di Piazza Risorgimento e del Terminal, e anche come lo è diventato! Siamo in attesa di sapere!

Tags: