martedì 13 Aprile 2021 La protesta dei commercianti dal Prefetto : “Ci hanno rubato 20 anni di sacrifici” | infosannionews.it martedì 13 Aprile 2021
Smooth Slider
Fernando Errico: “Officina di via Valfortore, garantire i livelli occupazionali”

Fernando Errico: “Officina di via Valfortore, garantire i livelli occupazionali”

“Condivido le preoccupazioni dei sindacati ed è giusto richiedere - ...

Pepe : “A Benevento una mera e fredda gestione del potere”

Pepe : A Benevento una mera e fredda gestione del potere

"L’ANAC ha annullato la nomina del Direttore Generale della Provincia ...

TPL,sulle preoccupazioni dei sindacati Mortaruolo chiede incontro con Cascone

TPL,sulle preoccupazioni dei sindacati Mortaruolo chiede incontro con Cascone

“A seguito delle preoccupazioni manifestate dalle organizzazioni sindacali del TPL, ...

Regione, Altrabenevento: parere negativo nuovo parcheggio Buonvento

Regione, Altrabenevento: parere negativo nuovo parcheggio Buonvento

"Nuovo parcheggio di 13.000 metri quadrati per ampliamento del Centro ...

Parità di genere nel contratto istituzionale di sviluppo della Provincia di Benevento

Parità di genere nel contratto istituzionale di sviluppo della Provincia di Benevento

Proseguono le consultazioni del Presidente della Provincia di Benevento Antonio ...

Tessere sanitarie: la Sen. Lonardo interroga i Ministri Franco e Speranza

Tessere sanitarie: la Sen. Lonardo interroga i Ministri Franco e Speranza

“Ho presentato in Senato una interrogazione al Ministro dell’Economia, Daniele ...

La protesta dei commercianti dal Prefetto : “Ci hanno rubato 20 anni di sacrifici”

07/04/2021
By

Dopo la manifestazione degli ambulanti di ieri oggi è stata la volta degli esercenti commerciali, con in testa Ermanno Alviggi, Presidente di Confesercenti Benevento. Gli esercenti  hanno manifestato davanti la Prefettura avendo anche un incontro con il dott. Torlontano al quale hanno presentato diverse richieste, diversificate per settore.  Da parte sua, il Prefetto ha assicurato che le richieste verranno trasmesse a Roma.

Molti negozianti erano convinti che ci sarebbe stata un’allentamento delle misure cosa che invece non c’è stata. E così il comparto sannita è sceso in campo per protestare e chiedere che le chiusure vengano diversificate per zone di territorio. Non è possibile essere paragonati a zone costiere o quartieri di Napoli, e pagare per la densità e l’inosservanza delle regole da parte degli abitanti di quelle zone.

“Ci hanno rubato un anno di vita. Hanno bruciato 20 anni di attività commerciali e sacrifici. Oggi viviamo una situazione di calma apparente, sotto la cenere covano le fiamme di un vulcano che è pronto ad esplodere. Ci sono moltissime imprese a rischio” è quanto ha dichiarato Alviggi che ha anche evidenziato come sia sbagliato differenziare la possibilità di aprire in funzione del codice ateco posseduto.