lunedì 12 Aprile 2021 Noi Campani: sciacallaggio mediatico da parte di Civico22 | infosannionews.it lunedì 12 Aprile 2021
Smooth Slider
Al “San Pio” individuati 31 nuovi casi di positività al Covid 19

Al San Pio individuati 31 nuovi casi di positività al Covid 19

L'Azienda Ospedaliera “San Pio” ha processato in data odierna  248 ...

Agricoltura,sindacati: la mobilitazione prosegue con lo sciopero del 30 Aprile,ci aspettiamo fatti concreti

“La mobilitazione svolta ieri, con presìdi davanti alle Prefetture di ...

Inzaghi : Il Sassuolo ha ben 4 nazionali ed è una squadra fortissima. I convocati del mister.

Queste le dichiarazioni di mister Pippo Inzaghi nella conferenza prima ...

Pesco Sannita. Rinnovo consiglio comunale: Nicola Gentile candidato sindaco

A “furor di popolo” indicato come il successore di Antonio ...

San Pio. Anche oggi deceduti nel nosocomio sannita, ne sono 3

San Pio. Anche oggi deceduti nel nosocomio sannita, ne sono 3

Al San Pio anche oggi ci sono stati deceduti per ...

Noi Campani: sciacallaggio mediatico da parte di Civico22

06/03/2021
By

“Quello portato avanti da Civico22 è un vero e proprio sciacallaggio mediatico. L’ultima trovata, con cui invitano le forze politiche locali ad appoggiare l’istanza avanzata dal consigliere regionale Mortaruolo che ha chiesto che il Sannio non vada inserito in zona rossa, ha del grottesco. Dio ci scansi e liberi da questi soggetti: con loro al governo la città avrebbe avuto migliaia di contagiati da Covid! Questo è il momento di pensare alla salute dei cittadini e non di fare polemiche senza avere, tra l’altro, alcuna contezza e conoscenza delle norme nazionali. In primis, i provvedimenti vengono emanati dal governo centrale. In secundis, l’ordinanza di un sindaco, costituzionalmente, non può essere più indulgente di quella di un governatore ma solo più restrittiva. Di cosa stiamo parlano?”. Lo affermano in una nota le segreterie cittadina e provinciale di Noi Campani che aggiungono: “Sanno gli speculatori di Civico22 che la curva dei contagi a Benevento, seppur fortunatamente non eguaglia i numeri del napoletano, è in aumento soprattutto tra i bambini e negli asili? Sanno che dei 27 pazienti positivi che andavano trasferiti dalla clinica Maugeri all’azienda ospedaliera San Pio solo 11 hanno potuto avere questa opportunità? Sanno che, sempre nell’azienda ospedaliera San Pio, da 56 posti letto occupati nella Terapia Intensiva si è arrivati ad 89? E che il reparto di Medicina è stato completamente dedicato ai pazienti Covid? Mentre le persone soffrono e continuano a morire, gli sciacalli di Civico22 pensano solo a fare campagna elettorale e demagogia. Ma dov’erano quando il sindaco Mastella distribuiva mascherine e saturimetri, oppure quando ha fatto arrivare i caschi respiratori nei nosocomi cittadini? Cosa hanno fatto? La situazione epidemiologica dell’Italia, e quindi anche di Benevento, continua a peggiorare. Siamo oramai alla terza ondata, per cui le autorità sanitarie chiedono di inasprire le restrizioni per contenere i danni. E questi superficiali squallidi speculatori, nel tentativo di recuperare qualche voto populista mentono alla nostra comunità che Mastella, non loro, ha tenuto al riparo evitando drammi e morti in uno con le persone responsabili e con il lavoro eccezionale di medici, infermieri, personale ospedaliero e sanitario. Proprio oggi Giovanni Lombardi, il sindaco e medico di Calvi Risorta, in provincia di Caserta, ha dichiarato: ‘Al momento, l’assistenza sanitaria non è più garantita. Da questa mattina la centrale operativa regionale di smistamento non è riuscita a trovare né un posto di terapia intensiva né di sub-intensiva in nessun ospedale della Campania. Questo significa che siamo costretti a lasciare pazienti critici in reparti non intensivistici per mancanza di posti letto’. Questo per dire che tutte le persone coinvolte nella lotta al Covid, rispetto a questo grido di allarme, esprimerebbero una pietas cristiana, cosa che gli sciacalli di Civico22, indaffarati a fare impresa di carità e non volontariato, non sono in grado di esprimere. Rispetto a questi temi bisognerebbe procedere con molta cautela. E’ vergognoso che si facciano dichiarazioni solo e soltanto per la campagna elettorale. L’amore per la città ostentato dai sedicenti civici, viene soffocato da una logica d’azione che pur di arrivare al potere mistifica la realtà avvelenando la mente dei cittadini in totale disprezzo del bene comune. Il governo della città si fa 365 all’anno per cinque anni, non si può ridurre a qualche mese prima della campagna elettorale”. “Infine, ma non per ultimo – concludono le segreterie di Noi Campani -, va la solidarietà a la vicinanza alla comunità di Morcone che da lunedì sarà zona rossa indipendentemente dalle disposizioni nazionali per via dell’aumento dei contagi tra i suoi cittadini, così come al sindaco di San Bartolomeo in Galdo che nelle ultime ore ha appreso la sua positività al Covid”.