domenica 7 Marzo 2021 Ordinanza di divieto di avvicinamento nei luoghi frequentati per un 21enne di Sturno | infosannionews.it domenica 7 Marzo 2021
Smooth Slider
Inzaghi si tiene stretto il gol di Gaich. Spezia 1 Benevento 1

Inzaghi si tiene stretto il gol di Gaich. Spezia 1 Benevento 1

Un buon pareggio tra due squadre che hanno cercato sul ...

Asl Benevento. 55 positivi dai 359 tamponi processati

Asl Benevento. 55 positivi dai 359 tamponi processati

E' quanto fa sapere l'Asl con il bollettino giornaliero. Dei ...

San Nicola Manfredi. Arturo Vernillo risponde ad Angelo Capobianco

Il rappresentante di Sviluppo e Solidarietà, chiarisce diversi punti tirati ...

San Pio. Oggi 3 dimessi e nessun deceduto. Aumentano i positivi ricoverati e dai tamponi altri 15 positivi

San Pio. Oggi 3 dimessi e nessun deceduto. Aumentano i positivi ricoverati e dai tamponi altri 15 positivi

L'Azienda Ospedaliera San Pio comunica che oggi 3 pazienti positivi ...

Noi Campani: sciacallaggio mediatico da parte di Civico22

Noi Campani: sciacallaggio mediatico da parte di Civico22

"Quello portato avanti da Civico22 è un vero e proprio ...

Gesesa, Lunedì 8 Marzo: interruzione idrica a Benevento e Castelpoto ed uffici chiusi per zona rossa

GESESA - Benevento e Castelpoto: lunedì 8 marzo interruzione idrica ...

Ordinanza di divieto di avvicinamento nei luoghi frequentati per un 21enne di Sturno

22/01/2021
By

Nel pomeriggio odierno, all’esito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Benevento, i Carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano hanno dato esecuzione ad una ordinanza di divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla vittima, emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Benevento, su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di una 21enne di Sturno, raggiunta da gravi indizi per i reati di atti persecutori e diffamazione nei confronti di un giovane di Mirabella Eclano.

Pedinamenti, minacce, video diffamatori diffusi sui social network e molestie telefoniche, questa è la sequela di azioni attraverso cui un ragazza aveva incominciato a perseguitare l’ex fidanzato. Attraverso una riservata attività investigativa, i Carabinieri della Stazione di Mirabella Eclano hanno accertato la veridicità dei fatti raccontati, ricostruendo date, luoghi e modalità esecutive con cui si erano materializzate le singole condotte persecutorie. I gravi indizi di colpevolezza raccolti hanno così portato all’emissione dell’odierno provvedimento.

Il delicato caso di violenza di genere, come tanti altri del medesimo tipo che stiamo registrando sul nostro territorio, è stato risolto grazie alla sensibilità, alla professionalità ed alla sinergia tra i reparti del Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino e tra essi e la Procura della Repubblica di Benevento.

Tags: