giovedì 4 Marzo 2021 Provincia. Approvati due progetti di fattibilità per interventi su strutture scolastiche | infosannionews.it giovedì 4 Marzo 2021
Smooth Slider

Cives in dialogo con Marino Cavallo su un’altra idea di smart city

Mercoledì 10 marzo alle ore 17.30 CIVES – Laboratorio di ...

Diocesi Cerreto: l'11 Marzo online un percorso biblico-teologico

Scuola di formazione Teologico-Pastorale, partirà online un percorso biblico-teologico su ...

Foto Mario Pietronigro

Benevento è crisi, sconfitto anche dal Verona per 3 reti a zero.

Squadra inguardabile e scelte sbagliate da Inzaghi. Così non va, ...

Dalla Asl risultano oggi 41 nuovi positivi al Covid

Dalla Asl risultano oggi 41 nuovi positivi al Covid

Dal bollettino inviato dalla Asl di Benevento arrivano nuove positività ...

Al “San Pio” sono 19 oggi i nuovi positivi al Covid

Al San Pio sono 19 oggi i nuovi positivi al Covid

L'Azienda Ospedaliera  “San Pio” ha processato in data odierna  406 ...

Provincia. Approvati due progetti di fattibilità per interventi su strutture scolastiche

21/01/2021
By

Il Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria ha approvato oggi due progetti di fattibilità tecnico-economica elaborati dal Settore Tecnico per altrettanti interventi su strutture della Secondaria Superiore. Si tratta dell’adeguamento sismico del complesso immobiliare delle seguenti sedi: -Istituto professionale “Palmieri” in Via Traiano Boccalino di Benevento che mobilita risorse per un importo complessivo di € 5.588.769,62 ; -Istituto d’Istruzione Superiore “Carafa-Giustiniani”di Cerreto Sannita (BN) che mobilita risorse per un importo complessivo di € 9.123.333,00. Per quanto riguarda la sede dell’IPIA “Palmieri” di Benevento, l’edificio è composto da due corpi edilizi distinti, realizzati in anni diversi, uno adattato alle esigenze scolastiche attraverso il riuso di un ex edificio industriale; l’altro costruito all’inizio degli anni ‘80 ed uniti funzionalmente per consentire l’utilizzo in modo uniforme della struttura. La superficie utile è di circa 2.860,00 mq. suddivisa in 26 aule didattiche, 10 laboratori, 10 locali per uffici e docenti, 3 gruppi di WC, 6 locali con varie destinazioni. Recentemente l’intero plesso scolastico è stato sottoposto ad una verifica di vulnerabilità sismica e, conclusa la fase di analisi strutturale, è stato possibile definire gli indici di rischio sismico, indicatori sintetici del livello prestazionale della struttura in riferimento alla domanda imposta dalla normativa vigente. Per il “Carafa – Giustiniani”, il plesso scolastico è articolato in due corpi di fabbrica tra loro interconnessi da un elemento di raccordo. Diversa è la loro età: il corpo di fabbrica anteriore, un palazzo signorile, è di origine più antica, articolato su due livelli, con chiostro centrale, portico laterale che disimpegna i locali del piano terra destinati in parte ad uffici amministrativi ed in parte ad aule del corso di studi per Geometri. Il secondo corpo di fabbrica di recente costruzione, presenta struttura portante in cemento armato: ultimato alla fine degli anni Novanta è articolato su quattro livelli. Al piano seminterrato è ubicata la palestra, con gli annessi servizi igienici e spogliatoi suddivisi per sesso, l’auditorium un ampio atrio dove risulta ubicata una mostra di lavori realizzati nell’Istituto, il laboratorio di costruzioni, un deposito ed alcuni locali tecnici. Al piano primo sono ubicati il blocco dei servizi igienici suddivisi per sesso, un’aula magna, alcuni laboratori ed aule ed i servizi igienici dei docenti. Il piano secondo e terzo presentano una quasi analoga distribuzione interna degli ambienti, e comprendono essenzialmente le aule a servizio della Ragioneria, alcuni laboratori, disimpegnati da ampio atrio centrale, ed il blocco dei servizi igienici per alunni, suddivisi per sesso e dei docenti. L’area su cui insiste il plesso scolastico è di circa mq.12.400,00 di cui mq. 4.400,00 è la superficie coperta. Anche per questo plesso, come per quello sede del “Palmieri”, è stata di recente conclusa dal Settore Tecnico la fase di analisi strutturale e si è dunque provveduto a definire il livello prestazionale delle strutture in riferimento alla domanda imposta dalla normativa vigente.

Tags: