venerdì 28 Gennaio 2022 Esame avvocato, Lonardo: “Non si può bloccare il futuro dei giovani praticanti” | infosannionews.it venerdì 28 Gennaio 2022
Smooth Slider
Covid.Al San Pio un deceduto e cinque dimessi.I pazienti ricocerati sono 64

Covid.Al San Pio un deceduto e cinque dimessi.I pazienti ricocerati sono 64

Al San Pio nelle ultime ore si registrano 5 dimessi ...

Inaugurato stamane l'anno accademico 2021/2022 dell'Università del Sannio

Presente alla cerimonia il Ministro del Sud e della ...

Revisione dei Conti,Rubano: “Capuano ha suggeritore somaro/stonato e non conosce normativa”

Revisione dei Conti,Rubano: Capuano ha suggeritore somaro/stonato e non conosce normativa

“Le Amministrazioni Comunali di cui ho fatto parte, ne’ l’attuale ...

Oggi a Castelpagano i funerali per la morte del sannita Lucio. Proclamato lutto cittadino

A Castelpagano, proclamato il lutto cittadino per la morte del ...

Stampa articolo Stampa articolo

Esame avvocato, Lonardo: “Non si può bloccare il futuro dei giovani praticanti”

31/12/2020
By

“Sono circa 20mila i praticanti avvocato in attesa di partecipare all’esame di abilitazione. Si tratta di tanti giovani che, dopo anni di studio, sacrifici, e completato il praticantato, si trovano in un limbo bloccati senza poter avviare la professione”. Lo dichiara la senatrice Sandra Lonardo. “La stragrande maggioranza dei praticanti – spiega la senatrice – lavora in studi legali ma non hanno autonomia di gestione verso i clienti, sono abilitati solo alla sostituzione. A questi giovani professionisti il Governo non può precludere ulteriormente il futuro senza farli entrare nel mondo del lavoro. A differenza di altre professioni ordinistiche, dove sono state trovate delle soluzioni, ai giovani praticanti avvocati si sta facendo pagare il prezzo più caro della pandemia. E’ doveroso un intervento del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, affinché si adoperino per trovare una soluzione che possa consentire ai tanti aspiranti legali di potersi avviare lungo il difficile cammino professionale”. “Ribadiamo, inoltre, l’urgenza di riformare l’esame di accesso alla professione forense, aprendo una discussione di merito, in parlamento, che veda coinvolte le associazioni dei giovani praticanti avvocati, gli ordini professionali e le università. La mia proposta di legge depositata in Senato può rappresentare una traccia su cui definire una legge al passo con i tempi capace di selezionare le migliori professionalità del Paese”, conclude Lonardo.

Tags: