venerdì 26 Febbraio 2021 Il Benevento ferma anche la Lazio, la mentalità è quella giusta. Benevento 1 Lazio 1 | infosannionews.it venerdì 26 Febbraio 2021
Smooth Slider

Anche le Terme di Telese sito per vaccinazioni anti-covid

Partita ieri da Telese Terme la vaccinazione per gli operatori ...

La Asl di Benevento individua altri 28 nuovi positivi al Covid 19

La Asl di Benevento individua altri 28 nuovi positivi al Covid 19

Sono 28 i nuovi positivi al Covid 19.I dati sono ...

Gesesa,oggi pomeriggio interruzione idrica a causa di un guasto improvviso

Gesesa,oggi pomeriggio interruzione idrica a causa di un guasto improvviso

Comunichiamo che, a causa di una perdita improvvisa su una ...

Conferenza di Servizi per l’approvazione del progetto di messa in sicurezza del fiume Calore località Pantano

Conferenza di Servizi per l’approvazione del progetto di messa in sicurezza del fiume Calore località Pantano

Indetta dalla Provincia di Benevento la Conferenza di Servizi decisoria ...

Centro Democratico Benevento: Orgogliosi del Risultato Raggiunto dall'on.Tabacci

Nella giornata di ieri 24 febbraio 2021 il Presidente Draghi ...

Il Benevento ferma anche la Lazio, la mentalità è quella giusta. Benevento 1 Lazio 1

15/12/2020
By

Foto Mario Pietronigro

Queste le formazioni in campo:

Benevento Calcio – Montipò, Letizia, Glik, Tuia, Barba, Hetemaj, Schiattarella, Ionita, Caprari, Insigne, Lapadula. A disposizione : Manfredini, Lucatelli, Del Pinto, Tello, Viola, Dabo, Improta, Foulon, Di Serio, Sau, Iago Falque, Pastina. All. Filippo Inzaghi

SS Lazio – Reina, Luiz Felipe, Hoedt, Radu, Lazzari, Milinkovic-Savic, Escalante, Luis Alberto, Marusic, Correa, Immobile. A disposizione : Strakosha, Alia, Patric, Pereira, Anderson, Armini, Parolo, Caicedo, Cataldi, Czyz,  Moro, Adeagbo.

Arbitro : Sig. Luca Pairetto di Nichelino

Torna a giocare al Ciro Vigorito il Benevento dopo due trasferte consecutive in Emilia Romagna, prima a Parma e poi a Sassuolo. Sul campo amico incontra la Lazio, allenata da Simone Inzaghi fratello di Pippo, mister dei giallorossi, con i biancocelesti che vengono al pari del Benevento da una sconfitta subita nel turno precedente. Ma se per i padroni di casa è stata alquanto immeritata con il Sassuolo iperfortunato, negli ospiti qualcosa si è inceppato e sono incappati in una sconfitta casalinga contro il Verona. Entrambe l’equipe vogliono riscattarsi al più presto e se a questo si aggiunge che è anche un derby in famiglia,si preannuncia una gara scoppiettante.

Parte a spron battuto la Lazio che prova da subito a far sua la partita chiudendo i giallorossi nella propria metà campo. L’azione più pericolosa è del Benevento al 5′ con Insigne ben lanciato in avanti ma la Lazio mette in angolo. Dalla battuta dalla bandierina sul secondo palo arriva Lapadula dopo una spizzata in area e appoggia debolmente a porta vuota e da la possibilità alla difesa di rinviare; poi ci prova Glik in area ma Reina respinge. Si riporta in avanti la Lazio e costringe di nuovo il Benevento a difendersi. Si sganciano di nuovo in avanti i padroni di casa al 13′ portando al tiro Lapadula dal limite dell’area in buona posizione ma il suo tiro viene ribattuto. Break di Luiz Felipe al 22′ con Luis Alberto che se ne va centralmente arriva al limite e scocca un bel tiro che si infrange sul palo esterno di Montipò. Al 24′ la Lazio va in vantaggio. Cross centrale di Milinkovic-Savic e Immobile anticipa Tuia che sembrava in vantaggio ed infila Montipo sotto la traversa con un tiro al volo. Ancora Lazio al 32′ che porta al cross Marusic con Immobile che prova la deviazione di testa ma la palla è fuori. Al 33′ Lapadula sbaglia una buona occasione tirando fuori  incredibilmente da dentro l’area. Al 42′ Correa non riesce a servire Lazzari e l’azione sfuma. Subito dopo Luis Alberto si fa fermare all’entrata dell’area di rigore da Glik che salva la sua squadra. Caprari al 44′ sguscia in mezzo a due avversari si accentra e batte a rete e Reina si deve impegnare per mettere in angolo. Dalla battuta d’angolo, Immobile alza la palla a campanile ma è Schiattarella il più lesto a battere a rete con la palla che sbatte sul palo e si infila. Si giunge al 45′ e l’arbitro manda tutti negli spogliatoi senza recupero. 

Ritornano in campo le squadre e nel Benevento c’è Foulon al posto di Tuia. Nei primi minuti da segnalare solo un ammonizione all’8′ per Luis Felipe che entra colpendo pallone e Foulon. Al 13′ nella Lazio esce Luiz Felipe ed entra Patric. Al 15′ altro cambio nel Benevento con Improta che prende il posto di Insigne. Al 19′ ci prova Lazzari sulla fascia  sinistra che arriva sul fondo converge verso il centro dell’area ma la difesa libera. Un minuto dopo va per vie centrali Luis Alberto ma il suo tiro è contratto dalla difesa. Ancora una sostituzione nel Benevento al 25′ con Iago Falque che prende il posto di Lapadula. Subito al 26′ un contropiede dello soagnolo appena entrato che  da palla in area ad Improta che prova a metterla dietro ma la difesa libera. Al 32′ Letizia serve Hetemaj sulla destra con l’ex Chievo che mette una bella palla in area dove la difesa riesce con affanno a liberare. Al 34′ la Lazio manda in campo Caicedo, Cataldi e Pereira  ed escono Luis Alberto,  Radu ed Escalante. Nel Benevento entrano Dabo e Di Serio ed escono Caprari ed Hetemaj. Al 37′ Pereira mette un pallone con il contagiri in area con Milinkovic-Savic che entra di testa e la palla supera di poco la traversa. A 38′ ancora Pereira ci prova da fuori ma la sfera accarezza il palo. Al 90′ il Benevento mette i brividi alla Lazio con una azione di Iago Falque che da a Di Serio in area che batte subito a rete e Reina con i piedi respinge. L’arbitro concede 4 minuti di recupero ed al 92′ mostra il cartellino rosso a Schiattarella per una entrata su Immobile. Eccessiva la sanzione di Pairetto che è sempre la bestia nera del Benevento. Un minuto dopo mischia in area giallorossa, l’arbitro fischia un fallo a favore dei padroni di casa e ammonisce Patric per proteste. Finisce così l’incontro con il risultato di 1 a 1 senza ne vincitori ne vinti. La Lazio ha mostrato maggiore supremazia ma il Benevento, difendendosi ordinatamente e ripartendo poteva anche fare il colpo pieno. Ai punti il risultato è giusto.

Foto Mario Pietronigro

 

Tags: