venerdì 26 Novembre 2021 Di Maria si congratula con il Sindaco di Moiano guarito dal Covid 19 | infosannionews.it venerdì 26 Novembre 2021
Smooth Slider
Un nuovo decesso per Covid al “San Pio”

Un nuovo decesso per Covid al San Pio

Ancora un decesso per Covid al "San Pio". A perdere ...

Il papà di Eataly a Unisannio per l'inaugurazione dell'anno accademico

Oscar Farinetti parteciperà alla cerimonia in programma il 28 gennaioOscar ...

Confindustria e Asl in Tandem per la Prevenzione Oncologica

Oltre 70 gli screening effettuati a limatola con il supporto ...

Noi Campani all’on.Umberto Del Basso De Caro: “Non accettiamo lezioni da chicchessia”

Noi Campani all'on.Umberto Del Basso De Caro: Non accettiamo lezioni da chicchessia

“Prendiamo atto delle affermazioni dell’onorevole Umberto Del Basso De Caro, ...

Stampa articolo Stampa articolo

Di Maria si congratula con il Sindaco di Moiano guarito dal Covid 19

29/11/2020
By

Il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, letto che il Sindaco di Moiano (BN), Giacomo Buonanno, ha postato sui social la comunicazione della sua avvenuta negativizzazione al Covid 19 dopo una lunga battaglia e grazie alle cure del personale medico ed infermieristico, ha voluto felicitarsi con lui con la seguente nota: «Caro Sindaco, ho letto il tuo messaggio e sono davvero felice di apprendere della tua guarigione dal COVID 19. Le forti parole con cui hai voluto ripercorrere la tua terribile esperienza mi hanno profondamente colpito e commosso. Esse sono di monito per tutti i cittadini a guardarsi dal nemico che stiamo fronteggiando ormai da dodici mesi. Inoltre, l’esortazione drammatica, struggente e sentita che hai voluto rivolgere al senso di responsabilità individuale e collettiva per comportamenti personali rispettosi dei consigli delle Autorità sanitarie in questa difficile congiuntura costituisce un contributo di elevato valore morale civile del quale vivamente en sinceramente ti ringrazio a titolo personale e della comunità che mi onoro rappresentare. Tanti auguri ed un forte abbraccio. Antonio Di Maria, Presidente della Provincia di Benevento».

Ecco di seguito il messaggio del Sindaco di Moiano tratto dal portale del Comune: “Ho sentito la pelle bruciare. Per undici giorni, ininterrottamente, con la temperatura a 40. Ho trascorso settimane svuotato di ogni forza, giornate intere con la testa immersa in un casco. Senza vedere e sentire, immerso nel vortice dell’ossigeno. Era lui, un ammasso di plastica e circuiti, il mio legame con la vita, lui erano i miei polmoni. Sono stato solo con me stesso, guardando una porta che non si apriva mai. E, quando quell’uscio si schiudeva, vedevo persone, non so neppure se uomini o donne, alabardati come astronauti. Le mie mille domande per avere rassicurazioni rimbalzavano contro i loro caschi. Mi dicevano solo “tranquillo”, “tranquillo”. Giorni interi immerso nella solitudine e nella dolorosa certezza di non farcela: che la mia corsa si sarebbe conclusa lì e, con essa, le tante cose e i tanti progetti da portare ancora a compimento. La mia gente, la mia Moiano. Ma, soprattutto, l’immagine di mia moglie, dei miei figli, dei miei cari: e se non avessi mai più potuto abbracciarli? Secondi, minuti lunghi come anni, fatti della più cupa disperazione. Ho visto persone giovani, a pochi metri da me, smettere di combattere. Poi, nell’arco di pochissimi giorni, tutto è cambiato. Si è accesa improvvisamente la luce. Mi sono negativizzato. Ora sono fuori pericolo, ma ho bisogno di tanto tempo ancora per poter recuperare completamente. Sono un’altra persona. Mi è stata donata una seconda vita, e credo che non sia stato solo per merito dei medici e del personale che mi ha curato e che non finirò mai di ringraziare per la loro immensa dedizione. Una vita è questo. In ogni vita c’è questo. In ogni paziente che lotta per la vita c’è tutto questo. La desolazione scandita dai “bip” delle macchine, il pensiero fisso a chi si ama, il terrore che quello sguardo scambiato fugacemente, mentre il 118 ti portava via, possa essere stato l’ultimo. Puoi avere 20 o 90 anni, cambia poco. Noi dobbiamo fermare la catena del virus. Non sentiamoci onnipotenti, questo virus non ha regole: è solo questione di fortuna. Ogni nostro singolo comportamento di responsabilità può consentire di salvare la vita di un qualcuno che nemmeno conosciamo. Per l’economia, per l’istruzione ci sarà tempo. Tutto si recupererà. Tutto è nulla rispetto all’amore delle nostre famiglie, tutto è nulla rispetto al bene supremo della vita. Assaporatene ogni singolo istante, fermiamo questo mostro. Ed un abbraccio a voi, cari amici, che mi avete cercato con messaggi e telefonate: non ho potuto rispondervi, dapprima perché impossibilitato fisicamente. Ora per divieto dei medici, che mi impongono una condizione di assoluto relax. Ma sappiate che ho sentito la vostra forza, la vostra energia. Grazie a tutti. Giacomo BUONANNO”

Tags: