lunedì 18 Gennaio 2021 Campania zona rossa,PD attacca:”Richieste contrastanti e contraddittorie quelle di Noi Campani e Mastella” | infosannionews.it lunedì 18 Gennaio 2021
Smooth Slider

Asl Benevento. Nessun deceduto e 12 nuovi positivi

Dall'Asl di Benevento comunicano che oggi dai 501 tamponi sono ...

Benevento: Deferiti all’Autorità Giudiziaria per occupazione sine titulo alloggio ERP piazza Mazzeo

Benevento: Deferiti all'Autorità Giudiziaria per occupazione sine titulo alloggio ERP piazza Mazzeo

Il Comando di Polizia municipale di Benevento comunica che il ...

Covid 19 al “San Pio” 13 nuovi positivi.Procesati 314 tamponi

Covid 19 al San Pio 13 nuovi positivi.Procesati 314 tamponi

L'Azienda Ospedaliera  “San Pio” comunica che ha processato in data ...

Replica di Capuano:”Fausto Pepe prima di parlare di Mastella dovrebbe contare fino a cento…”

Replica di Capuano:Fausto Pepe prima di parlare di Mastella dovrebbe contare fino a cento...

Il consigliere comunale Antonio Capuano esordisce così in una nota ...

Consenso internazionale e primi premi per il giovane oboista Salvatore Ruggiero

Consenso internazionale e primi premi per l’oboista airolano Salvatore Ruggiero: ...

Rimossi i rappezzi di bitume sul Ponte Leproso. Picone:”Chiederemo di attenzionare la vicenda alla soprintendenza”

Rimossi i rappezzi di bitume sul Ponte Leproso. Picone:Chiederemo di attenzionare la vicenda alla soprintendenza

Scrive Giovanni Picone Coordinatore Provinciale del Comitato Promotore del Club ...

Campania zona rossa,PD attacca:”Richieste contrastanti e contraddittorie quelle di Noi Campani e Mastella”

14/11/2020
By

“Apprendiamo dalla stampa l’ennesima nota a firma del presidente della Provincia, Antonio Di Maria, del sindaco di Benevento, Clemente Mastella, e di vari rappresentanti di Noi Campani con la quale si chiede l’esclusione della provincia di Benevento dalla Zona Rossa dopo la firma dell’ordinanza da parte del Ministro della Salute.

Richieste contrastanti e contraddittorie, dettate più dagli umori del momento che da una chiara idea di contrasto al contagio. Basti pensare che solo qualche giorno fa, i medesimi firmatari di cui sopra rivendicavano la “lungimiranza” della scelta di chiudere le scuole da parte del sindaco, impedivano l’accesso alle piazze e a corso Garibaldi, per evitare presunti assembramenti, mentre inondavano il web di innumerevoli post dal tono ai limiti del terrorismo mediatico.

Insomma, l’atteggiamento tipico di chi è abituato a “soffiare sul fuoco” immaginando di poterne ricavare qualche vantaggio.

Inoltre, non si comprende se la richiesta sia a firma di esponenti del nuovo partitino di Mastella o di rappresentanti istituzionali che dovrebbero avere ruoli e funzioni ben diversi.

Perché, ad esempio, il sindaco ed il Presidente della Provincia non convocano l’Assemblea dei Sindaci e il Consiglio Provinciale per elaborare, sulla base di dati chiari e certi, una proposta formale di attuazione di misure diverse per la nostra area?

Perché non si coinvolgono tutte le istituzioni attraverso un tavolo permanente?

Certamente, il Sannio è un’area che presenta numeri differenti da quelli di altre province campane. Diversità che esiste anche all’interno della stessa provincia, con il capoluogo che ha registrato vari focalai proprio all’interno delle strutture comunali, dalla Polizia Municipale all’Asia.

Si potrebbe, inoltre e fin da subito, verificare la riapertura delle scuole sannite in linea con quanto previsto a livello nazionale per le zone rosse.

Utilizzare la pandemia, il disagio e le paure dei cittadini per il proprio (presunto) tornaconto elettorale è il metro di una classe (s)dirigente che ha esaurito qualsiasi utilità.

Il nostro nemico è il virus, non il governo né le aree metropolitane. Il nostro dovere è fare tutto il possibile per affrontare l’emergenza sanitaria ed economica che ne deriva, formulando proposte concrete e sostenendo i cittadini in difficoltà.

Non servono sceneggiate, urge assoluta serietà e responsabilità. Da parte di Tutti”.

Tags: ,