martedì 24 Novembre 2020 Giustizia, Lonardo: “Riconoscere legittimo impedimento per ragioni sanitarie ad avvocati” | infosannionews.it martedì 24 Novembre 2020
Smooth Slider

Dal 25 Novembre scuole dell'infanzia e prime classi elementari saranno in presenza

Le attività in presenza per la scuola dell’infanzia e per ...

Sant’Agata de’ Goti. Valentino: “L’Ordinanza sindacale non contempla quanto previsto dalla Regione”

Sant'Agata de' Goti. Valentino: L'Ordinanza sindacale non contempla quanto previsto dalla Regione

In riferimento  alla ordinanza Sindacale n. 209/2020 del 19.11.2020 ad ...

Bonea. Il Piano di Protezione civile arriva in Consiglio comunale

Bonea. Il Piano di Protezione civile arriva in Consiglio comunale

Bonea ha un suo Piano di Protezione civile. Lo rende ...

Pago Veiano. Scuola dell’Infanzia: tutti d’accordo per la riapertura

Pago Veiano. Scuola dell’Infanzia: tutti d’accordo per la riapertura

Le lezioni dal lunedì al venerdì: dalle 9,15 alle 14,15. ...

Pietrelcina. Potenziamento del turismo religioso: pronti 1.389.914,23 per tre interventi

Pietrelcina. Potenziamento del turismo religioso: pronti 1.389.914,23 per tre interventi

Una fiumana di euro dalla regione campania ai frati cappuccini ...

Rione ferrovia,fiamme in un appartamento ferito un 24enne

Un giovane è rimasto ferito  in seguito ad un'incendio divampato ...

Giustizia, Lonardo: “Riconoscere legittimo impedimento per ragioni sanitarie ad avvocati”

31/10/2020
By

“Anche il Tribunale di Torino, con il crescere del numero di contagiati da Covid, si rende conto della necessità del ricorso al legittimo impedimento per ragioni sanitarie, e pertanto si dichiara disponibile ad accogliere le richieste formulate dai legali. Il Ministro Bonafede non può ignorare il dramma di migliaia di avvocati italiani che a causa dell’emergenza sanitaria hanno necessità ed urgenza di dichiarare il legittimo impedimento. È necessaria una norma che conceda tale prerogativa ai difensori”. Lo dichiara in una nota la senatrice, Sandra Lonardo, che nei giorni scorsi, raccogliendo le sollecitazioni del mondo forense, ha presentato una interrogazione al ministro della Giustizia per “conoscere quali iniziative intenda assumere per gli avvocati che, posti in quarantena o in isolamento fiduciario o, nella peggiore delle ipotesi, contagiati dal coronavirus, siano impossibilitati a presenziare alle udienze”. La senatrice ha chiesto al Guardasigilli “di attivarsi, per consentire di avere salve le legittime partecipazioni alle udienze, ma anche le scadenze processuali e i termini che debbono essere sospesi e rinviati, per poter così evitare ulteriori disagi all’avvocatura e ai loro clienti”.

Tags: