martedì 24 Novembre 2020 Emergenza Covid 19 – Fratelli d’Italia Benevento:”Urge Commissariamento De Luca” | infosannionews.it martedì 24 Novembre 2020
Smooth Slider

Dal 25 Novembre scuole dell'infanzia e prime classi elementari saranno in presenza

Le attività in presenza per la scuola dell’infanzia e per ...

Sant’Agata de’ Goti. Valentino: “L’Ordinanza sindacale non contempla quanto previsto dalla Regione”

Sant'Agata de' Goti. Valentino: L'Ordinanza sindacale non contempla quanto previsto dalla Regione

In riferimento  alla ordinanza Sindacale n. 209/2020 del 19.11.2020 ad ...

Bonea. Il Piano di Protezione civile arriva in Consiglio comunale

Bonea. Il Piano di Protezione civile arriva in Consiglio comunale

Bonea ha un suo Piano di Protezione civile. Lo rende ...

Pago Veiano. Scuola dell’Infanzia: tutti d’accordo per la riapertura

Pago Veiano. Scuola dell’Infanzia: tutti d’accordo per la riapertura

Le lezioni dal lunedì al venerdì: dalle 9,15 alle 14,15. ...

Pietrelcina. Potenziamento del turismo religioso: pronti 1.389.914,23 per tre interventi

Pietrelcina. Potenziamento del turismo religioso: pronti 1.389.914,23 per tre interventi

Una fiumana di euro dalla regione campania ai frati cappuccini ...

Rione ferrovia,fiamme in un appartamento ferito un 24enne

Un giovane è rimasto ferito  in seguito ad un'incendio divampato ...

Emergenza Covid 19 – Fratelli d’Italia Benevento:”Urge Commissariamento De Luca”

26/10/2020
By

«I tumulti di Napoli di questi giorni, con l’acuirsi delle relative tensioni, hanno un responsabile di facile individuazione: Vincenzo De Luca, neoeletto governatore della Campania».

Interviene così Nicola Santamaria del gruppo beneventano di Fratelli d’Italia.

“La Regione Campania, col suo massimo esponente, nelle dichiarazioni dello scorso venerdì 23 ottobre si è resa protagonista di una tangibile violazione dell’articolo 140, titolo V, della Costituzione, il quale recita che le regioni non possono istituire dazi d’importazione ed esportazione, impedire il transito, imporre ostacoli alla libera circolazione delle persone e delle cose, fra le regioni stesse; tutto ciò andrebbe ad aggravare l’esercizio al diritto al lavoro.

Questi modi di operare, uniti ad una pessima tempistica, costituiscono una palese contravvenzione al dettato costituzionale, un grave pericolo all’apparato sociale del paese; emotività e ragionamenti di pancia non sono adoperabili per amministratori con così grandi responsabilità. Urge la rimozione, con relativa dimissione e sostituzione, del governatore campano, auspicando un commissariamento che sia all’altezza della pacata e serena conduzione della vita civile e politica della Campania.

Conclude Nicola Santamaria: «Mala tempora currunt; stiamo vivendo tempi bui e particolari, tempi in cui “l’uomo solo al comando” è insufficiente nel generare risposte e soluzioni alle problematiche imposte dall’emergenza Covid-19. Il mio grido, unito a quello di tanti amici e simpatizzanti, è un’invocazione di speranza: 6 milioni circa di campani non possono essere in balia degli umori di un “uomo solo al comando”».

Tags: ,