giovedì 6 Ottobre 2022 Covid – Io x Benevento:”Ora tocca ad ognuno di noi contenere e ridurre la diffusione del virus” | infosannionews.it giovedì 6 Ottobre 2022
  • Ucraina, De Luca annuncia: "Una grande manifestazione per la pace a Napoli sabato 29 ottobre".
Smooth Slider

Apollosa, la maggioranza: Dalla minoranza solo polemiche pretestuose!

"Il Consiglio Comunale di Apollosa, in data 4 ottobre, al ...

Benevento la città con più contagiati nel periodo dal 28 settembre al 4 Ottobre

Maglia nera della Campania Benevento con 391 contagiati nel periodo ...

Maglione: «Minacce a Volpe provano che Sannio non è un’oasi felice».

Maglione: «Minacce a Volpe provano che Sannio non è un’oasi felice».

«Nell’esprimere la mia solidarietà al direttore dell’Asl Gennaro Volpe, invito ...

Pubblicato il bando della decima edizione di Cinefrutta riservato alle scuole medie e superiori

È online il bando della decima edizione di Cinefrutta, il ...

Telese Terme e Viterbo, “gemellate” grazie alle terme e al telesino Antonio Di Pietro

L’evento di presentazione del libro di Antonio Di Pietro è ...

Imprese: “boom” di adesioni a Limatola per sos a governo contro cartelle esattoriali.

“E’ stato un vero e proprio successo l’avvio della raccolta ...

Stampa articolo Stampa articolo

Covid – Io x Benevento:”Ora tocca ad ognuno di noi contenere e ridurre la diffusione del virus”

10/10/2020
By

“Le notizie che  negli ultimi giorni stanno dominando la scena dell’informazione, destano tanta preoccupazione.  Questa volta, però, è necessario esercitare autocritica e analizzare le reali cause che stanno determinando i dati relativi alla diffusione del virus covid-19.

Prendendo atto della reale contingenza in cui ci troviamo, non riteniamo giusto, legittimo e onesto, puntare il dito verso chi, in un modo e nell’altro, si prodiga per tutelare la salute di tutti con mille difficoltà. Sicuramente, il sistema sanitario nazionale, regionale e locale, dopo tutti questi mesi di emergenza, presenta ancora delle criticità e deve essere perfezionato, ma noi, cittadini, non possiamo tirarci indietro dalle nostre responsabilità.

Presso le strutture sanitarie, arrivano persone o con sintomatologia sospetta o già contagiate, per le relative cure ma la diffusione del virus non può essere addebitata a nessuno se non al nostro comportamento.

Non è più tempo di valutare i pareri scientifici contrastanti o le doverose decisioni che scaturiscono per tutelare la popolazione con senso di responsabilità. E’utile segnalare le inadempienze per garantire efficienza e tutela, lo abbiamo sempre fatto e continueremo a farlo ma è fondamentale iniziare a sentirci parte di una Comunità che deve essere coesa nel vivere un problema importante e invisibile.  E’ opportuno comprendere le cause, le difficoltà e aiutarci l’uno con l’altro. E’ il momento di valutare le nostri azioni. Ognuno di noi, può fare la sua parte per prevenire e ridurre la diffusione del virus.

A coloro che non osservano le precauzioni, dobbiamo aiutarli a capire che non è facoltativo ma necessario, indossare la mascherina, rispettare il distanziamento e igienizzare spesso le mani.  La diffusione del virus, dipende solo da noi, dal comportamento di ognuno di noi.

Particolare attenzione, va riservata ai luoghi di maggiore concentrazione di presenze, ci riferiamo soprattutto alle scuole che in questo momento hanno bisogno di un grande e prezioso supporto. Il numero dei dipendenti scolastici è limitato rispetto al numero degli alunni e dei docenti che frequentano e che devono essere controllati quotidianamente. Così come è limitato il numero dei dipendenti dell’Azienda Sanitaria Locale, che devono occuparsi dell’effettuazione e dell’elaborazione dei tamponi. Questa difficoltà, determina un numero maggiore di assenze per gli alunni e docenti sottoposti a verifica sanitaria, alimenta ansia e spesso è anche fonte di critiche immotivate rivolte ai dirigenti scolastici.”

Tags: