venerdì 30 Ottobre 2020 Benevento,vigilia dell’esordio in serie A. Inzaghi : “A Genova a testa alta!” | infosannionews.it venerdì 30 Ottobre 2020
Smooth Slider

Cusano Mutri, sabato 31 ottobre il saluto di don Pasquale Petronzi alla comunità

Sabato 31 ottobre alle ore 18:30 avrà luogo la messa ...

Benevento:questa sera interruzione idrica nella zona alta.

Benevento:questa sera interruzione idrica nella zona alta.

Gesesa - Comunichiamo che a causa di un abbassamento improvviso ...

Individuata la soluzione progettuale per il depuratore di Cretarossa

Individuata la soluzione progettuale per il depuratore di Cretarossa

Via libera anche dalla Regione, che provvederà a finanziare il ...

Emergenza Sanitaria, Iannace:”Mastella convochi conferenza dei sindaci nei modi opportuni per discutere insieme la questione”

Emergenza Sanitaria, Iannace:Mastella convochi conferenza dei sindaci nei modi opportuni per discutere insieme la questione

Dichiarazione Iannace su situazione ospedale Rummo."Il Rummo è ormai oltre ...

Benevento,vigilia dell’esordio in serie A. Inzaghi : “A Genova a testa alta!”

25/09/2020
By

Esordio in serie A del Benevento anche se con una giornata di ritardo per la richiesta dell’Inter di non disputare la prima giornata per aver finito la stagione in grande ritardo. La voglia è buona, ha detto Inzaghi, anche se sarà il campo a dire la verità. Per portare a casa un risultato positivo dal Ferraris ci vorrà un Benevento quasi perfetto ma in serie A, ha aggiunto, dovrà essere sempre cosi. Tra i giallorossi mancheranno Tello, Barba e Kragl a causa di piccoli infortuni ma  anche per preservane qualcuno per la partita di mercoledi con l’Inter. Convocato anche Lapadula anche se  non ha ancora il minutaggio nella gambe ma piano piano si arriverà ad avere tutti la stessa condizione. Ci sono comunque ancora alcuni dubbi nella mente di Inzaghi ripartiti nelle varie zone del campo per cui per la formazione occorre ancora attendere .

Bisogna archiviare la partita con la Lazio, ha detto Inzaghi, anche perchè aveva comunque il sapore di un amichevole. I blucerchiati attaccheranno e occorre rispondere colpo su colpo,  ma la squadra dovrà comunque uscire dal campo avendo dato sempre tutto quello che aveva. Chiaramente però fisicamente ci sarebbe voluto qualche partita in più ma non dovrà essere una scusante.  Abbiamo bisogno di giocatori che vanno a fare una grande partita a testa alta ed auguriamoci di essere all’altezza della serie A ha continuato il mister che non ha dubbi, bisognerà far capire a tutti che il Benevento non è quello di 3 anni fa ma è quello dello scorso anno in serie B.

Tornando alla tattica questa squadra, ha detto Inzaghi, potrebbe giocare in difesa anche a 3 ma ha fatto molto bene a 4 dietro per cui non si cambia. Poi nel corso del campionato si deciderà.

Sull’organico Inzaghi si è espresso in termini positivi, la società ha operato bene e se da oggi in avanti ci sarà la possibilità di poter prendere qualche altro giocatore valido la società non si tirerà indietro.

Senza pubblico non c’è calcio, manca l’essenza ha detto il mister, e questa prima apertura di mille spettatori se arriva è importante perchè potrebbe essere l’arma in più per il Benevento.

A Genova si andrà giocare a testa alta e senza l’assillo dello scorso anno. Ci danno per retrocessi e dovremmo noi dimostrare che non è così.

Personalmente è una bella soddisfazione ritornare in serie A ma ho la stessa sensazione di quanto ho allenato in lega pro, per me è importante allenare. Quest’anno spero che ci divertiremo e poi si vedrà.

Sui calciatori che hanno lasciato o lasceranno il Benevento Inzaghi si è detto dispiaciuto come lo è il presidente ed il direttore ma purtroppo bisogna tener d’occhio anche le  liste.

Tags: