sabato 6 Giugno 2020 Infezioni da Coronavirus, Giovanni Picone: “Serve davvero la sanificazione delle strade?” | infosannionews.it sabato 6 Giugno 2020
Smooth Slider

Il giovanissimo Fiore Girardi di Pesco Sannita premiato tra i 66 studenti della Federico II

Presente il prof. Gaetano Manfredi, Ministro dell’Università e Ricerca.Sono stati ...

Qualità dell’aria, Arpac, con la fase due “ritornano” gli ossidi di azoto in Campania

Qualità dell’aria, Arpac, con la fase due “ritornano” gli ossidi di azoto in Campania

A partire dallo scorso 4 maggio, con la cosiddetta “fase ...

Diploma di Fagotto per Chiara Iscaro

La valente dottoressa in Medicina Veterinaria Chiara Iscaro ha conseguito ...

Azienda Sanitaria San Pio. Oggi nessun tampone positivo

Azienda Sanitaria San Pio. Oggi nessun tampone positivo

L’A.O.R.N. “San Pio” ha processato in data odierna nr. 80 ...

Bando Mibact piccoli comuni. Sen. De Lucia : “Partecipate!”

Bando Mibact piccoli comuni. Sen. De Lucia : Partecipate!

“Ho provveduto ad inoltrare nei giorni scorsi una mail ai ...

Donate due Opere d'Arte alla Provincia di Benevento

Al Museo Arcos sono state consegnate due opere donate dagli ...

Infezioni da Coronavirus, Giovanni Picone: “Serve davvero la sanificazione delle strade?”

03/04/2020
By

Con questo interrogativo Giovanni Picone interviene  sulla questione relativa alla sanificazione delle strade cittadine, ma anche che venga reso noto l’utilizzo del disinfettante utilizzato.

“Continua in modo costante l’azione di sanificazione delle strade pubbliche, effettuata da parte dell’Asia d’intesa con Coldiretti e l’ente Provincia, ma questo utilizzo massiccio di disinfettante, serve davvero per il contrasto della diffusione del Covid-19?

Voglio ribadire che l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) in accordo con l’Istituto Superiore di Sanità (ISS), ha evidenziato i possibili danni ambientali legati a un utilizzo massivo e indiscriminato di ipoclorito di sodio nella disinfezione stradale.

In genere i metodi di sanificazione adottati dalle autorità locali, prevedono l’uso di ipoclorito di sodio, una sostanza corrosiva per la pelle e per gli occhi e le mucose, ma può essere pericolosa anche per i soggetti allergici, sopratutto durante un periodo primaverile e siccitoso come quello attuale, che già predispone i soggetti allergici alle recidive.
Inoltre l’ipoclorito di sodio, è molto pericoloso per l’ambiente, il cui utilizzo potrebbe creare problemi alla salute della popolazione, e anche quella dei tanti animali che transitano lungo le strade e marciapiedi, della flora, e arrivando persino a nuocere la qualità delle acque superficiali e sotterranee.

Tra l’altro come chiarito dall’ISS, le infezioni da Coronavirus avvengono attraverso lo stretto contatto tra le persone, per esposizione delle mucose di un soggetto suscettibile a goccioline emesse attraverso la tosse o gli starnuti di soggetti infetti, dunque l’utilità della pratica della disinfezione delle strade non è accertata, in quanto non vi è alcuna evidenza scientifica che le superfici calpestabili siano responsabili della trasmissione del virus, mentre resta valida l’importanza della sanificazione degli ambienti interni, attraverso l’uso di prodotti igienizzanti. In più il parere dell’ISS, sottolinea anche che non è accertata la capacità di alcune sostanze come l’ipoclorito di sodio di distruggere il virus sulle superfici esterne.

Intanto una forte contrarietà sulla sanificazione delle strade, è stata espressa anche da parte del Ministro Costa, che nei giorni scorsi si è riunito con i direttori ARPA di tutte le regioni italiane, per la questione dello spazzamento delle strade e sull’importanza di condividere alcune indicazioni metodiche e uniformi, per minimizzare i possibili impatti ambientali.

Alla luce di ciò, molte amministrazioni comunali (comprese alcune della Lombardia) hanno deciso di non sanificare le proprie strade, in modo da tutelare l’ambiente e la salute dei propri cittadini.

Nel frattempo a Benevento si continua a sanificare assiduamente, senza che venga reso noto l’utilizzo del disinfettante utilizzato, nemmeno il Sindaco Mastella e il suo Assessore all’Ambiente hanno risposto alla mia precedente sollecitazione riguardo la tipologia di prodotto che viene spruzzato sulle nostre strade e contrade.
Ritengo che il Sindaco deve assumere tutte le decisioni utili per il territorio, rispettando tutte le indicazioni date dalle autorità sanitarie ed amministrative superiori.

Nella speranza di avere le dovute delucidazioni sui prodotti di sanificazione utilizzati, mi sembra totalmente inopportuno dare continuo risalto a sbandierate campagne di sanificazione, che a tutt’oggi, in mancanza di chiarimenti, risultano di dubbia efficacia”.

 

Tags: , ,