domenica 26 Giugno 2022 AltraBenevento : “Tutti barricati in casa ma il Comune autorizza i lavori di abbattimento dell’ex palazzo Inps per fare un ipermercato. “ | infosannionews.it domenica 26 Giugno 2022
Smooth Slider

Pago Veiano. Forum Giovani: martedì 28 giugno il nuovo Presidente

Nello stesso giorno verrà eletto il nuovo consiglio direttivo formato ...

Corona : ” La Provincia e l’Asea non applicano le norme sul Deflusso Ecologico”

Corona : La Provincia e l'Asea non applicano le norme sul Deflusso Ecologico

Poca acqua dalla diga al fiume Tammaro, Altra Benevento contesta ...

A Benevento il Jazz è Vivo, con il concerto sotto le stelle “Le canzoni della radio”.

Si è conclusa, venerdì sera, in una gremitissima e calorosa ...

Benevento. Attestato in Biologia per i ragazzi del Liceo Scientifico “Galilei Vetrone”

Prime confidenze con la Medicina prima di affrontare l’Università.Il progetto ...

San Pio. Stazionaria la situazione al nosocomio nelle ultime 24 ore

San Pio. Stazionaria la situazione al nosocomio nelle ultime 24 ore

Resta stazionaria la situazione pazienti Covid al San Pio di ...

Giornata nera sulle strade: 6 feriti a Solopaca, incidente anche sulla tangenziale di Benevento.

Giornata nera sulle strade: 6 feriti a Solopaca, incidente anche sulla tangenziale di Benevento.

Tutta da accertare la dinamica di un incidente stradale avvenuto ...

Stampa articolo Stampa articolo

AltraBenevento : “Tutti barricati in casa ma il Comune autorizza i lavori di abbattimento dell’ex palazzo Inps per fare un ipermercato. “

20/03/2020
By

Altrabenevento chiede all’ARPAC, alla ASL e alla Polizia Municipale di verificare se sono rispettate le norme per il trattamento dei rifiuti e l’emergenza coronavirus.

“Mentre tutti sono costretti a rimanere a casa perché l’emergenza coronavirus impone di fare solo attività di necessità e mentre gli uffici pubblici sono in gran parte chiusi (tranne i pochi che devono occuparsi dell’emergenza), è cominciato l’abbattimento del palazzo ex INPS in via Calandra da parte di una società avellinese per costruire uffici, appartamenti e soprattutto un ipermercato da 5.000 metri quadrati che metterà in ginocchio gran parte dei commercianti della zona alta della città.
Altrabenevento con una diffida del 6 gennaio ha segnalato all’amministrazione Mastella che l’intervento edilizio non è conforme al Piano Urbanistico Comunale e al Piano della Mobilità, stravolge il Piano Commerciale che non prevede ipermercati in città e non rispetta neppure le norme del cosiddetto “Piano casa”.
Le nostre motivate e dettagliate argomentazioni che avrebbero dovuto indurre quantomeno l’amministrazione Mastella a discutere del caso in consiglio comunale (come hanno chiesto anche i consiglieri Delia Delli Carri e Italo Di Dio), sono state respinte dal dirigente del Settore Urbanistica, l’arch. Antonio Iadicicco, il quale ha annunciato che avrebbe provveduto direttamente a firmare il Permesso di Costruire.
Ieri, 19 marzo abbiamo chiesto all’Arpac, all’ASL, Settore Igiene e salute pubblica e settore Tutela sul lavoro e al Comando dei Vigili Urbani di accertare se sono state rispettate le normative in tema di rifiuti, (perché tale è considerato il materiale proveniente dalle demolizioni edilizie), e se risultano regolari le operazioni di demolizione ai fini della tutela della salute pubblica e dei lavoratori, con espresso riferimento alla produzione delle polveri e alla normativa di emergenza sul coronavirus di cui al DPCM 11/03/2020.
Ad oggi non è pervenuta alcuna risposta e/o riscontro dagli enti competenti.” E’ quanto scrive Sandra Sandrucci per Altrabenevento.

Tags: