sabato 6 Giugno 2020 Vigorito torna sulla possibilità di scippo della serie A e rivela : “Potrei lasciare” | infosannionews.it sabato 6 Giugno 2020
Smooth Slider

Il giovanissimo Fiore Girardi di Pesco Sannita premiato tra i 66 studenti della Federico II

Presente il prof. Gaetano Manfredi, Ministro dell’Università e Ricerca.Sono stati ...

Qualità dell’aria, Arpac, con la fase due “ritornano” gli ossidi di azoto in Campania

Qualità dell’aria, Arpac, con la fase due “ritornano” gli ossidi di azoto in Campania

A partire dallo scorso 4 maggio, con la cosiddetta “fase ...

Diploma di Fagotto per Chiara Iscaro

La valente dottoressa in Medicina Veterinaria Chiara Iscaro ha conseguito ...

Azienda Sanitaria San Pio. Oggi nessun tampone positivo

Azienda Sanitaria San Pio. Oggi nessun tampone positivo

L’A.O.R.N. “San Pio” ha processato in data odierna nr. 80 ...

Bando Mibact piccoli comuni. Sen. De Lucia : “Partecipate!”

Bando Mibact piccoli comuni. Sen. De Lucia : Partecipate!

“Ho provveduto ad inoltrare nei giorni scorsi una mail ai ...

Donate due Opere d'Arte alla Provincia di Benevento

Al Museo Arcos sono state consegnate due opere donate dagli ...

Vigorito torna sulla possibilità di scippo della serie A e rivela : “Potrei lasciare”

11/03/2020
By

Si attendono anche le decisioni della Lega sperando che non sia una beffa per una società, una squadra che ha dimostrato sul campo di essere stellare rispetto alla mediocrità generale.

Con il mondo del calcio fermo, si torna a parlare dei possibili scenari futuri e di come si pensa di risolvere la problematica collegata ai campionati di calcio. Tanti gli interessi sul tappeto che fanno temere qualche colpo di mano da parte di qualcuno che potrebbe vedere in questa opportuntà, una possibilità di riscatto extra calcistico che sarebbe una autentica beffa per il Benevento ma che ridicolizzerebbe l’intero mondo del calcio, con buona pace di chi ci crede ancora. Queste le parole di Vigorito a Radio Punto Nuovo : “La priorità è la salute dei cittadini, sono critico sulle soluzioni che ci saranno quando tutto tornerà alla normalità”, ha dichiarato il numero uno del club giallorosso, “è giusto che i giocatori abbiano una tutela sanitaria, il problema è capire cosa si farà quando tutto sarà stabilizzato. Qualcuno dice di non voler proseguire il campionato, far disputare play off e play out o cristallizzare la situazione, tutte proposte fatte da chi ha interesse nel farle. Bisogna stilare due programmi, uno in caso di non risoluzione del problema e uno in caso di ritorno alla normalità. Il riferimento al baratro è a tutta l’economia: contratti, sponsor, televisioni. Sono certo che la Figc ci stia pensando, ma abbiamo dubbi e incertezze e le voci sono sempre più assordanti. Come sistema calcio dobbiamo pensare a cosa potrà fare lo sport domani, non guardare al Ministero alla Salute. Nell’ipotesi in cui dovessero negare la A al Benevento cercherò di capire se tutto viene fatto in nome di un sacrificio generale. Se invece verranno premiate istanze di natura soggettiva riferite a club che hanno una maggiore rilevanza nazionale, il Benevento dovrà cercarsi un altro patron. La Lega B vuole terminare questo campionato, non è normale dopo 28 giornate annullare i sacrifici economici e finanziari sostenuti da tifoseria, società e città”.

Tags: