domenica 16 Gennaio 2022 Lavoro,Rota(FaiCisl): “Aperture su CCNL Alimentaristi siano Segnale per tutto il Paese” | infosannionews.it domenica 16 Gennaio 2022
Smooth Slider
Pitrelcina. Il primo cittadino dà il benservito all’ex segretario Maria Luisa Volpe

Pitrelcina. Il primo cittadino dà il benservito all’ex segretario Maria Luisa Volpe

Arriva Carmela Balletta nuovo segretario comunale. Mazzone: “sono felice per ...

Città Aperta e i funambolismi mastelliani: “Da De Luca al Cav fino a Maresca. E la Città?”

Città Aperta e i funambolismi mastelliani: Da De Luca al Cav fino a Maresca. E la Città?

Scrivono da Città Aperta : “Il funambolismo mastelliano sta raggiungendo ...

Il Benevento non chiude il match e la Spal con un colpo di fortuna pareggia. Finale 1 a 1

Queste le formazioni in campo :Spal (4-3-1-2): Thiam; Dickman, Vicari, ...

Noi di Centro : Gianfranco Ucci sarà segretario cittadino e Paola Panella Presidente

Noi di Centro : Gianfranco Ucci sarà segretario cittadino e Paola Panella Presidente

Il segretario provinciale di noi Di Centro, Carmine Agostinelli, e ...

Benevento. 40enne accoltellato nella notte in centro storico

Benevento. 40enne accoltellato nella notte in centro storico

Un 40enne è stato accoltellato ad una gamba la scorsa ...

Cerreto Sannita. Benessere Giovani, con “Cultura, Impresa, Lavoro” i giovani alla riscoperta delle risorse del territorio.

Soddisfatta l’agenzia per il lavoro Tempor S.p.A.: “L’obiettivo era rendere ...

Stampa articolo Stampa articolo

Lavoro,Rota(FaiCisl): “Aperture su CCNL Alimentaristi siano Segnale per tutto il Paese”

11/03/2020
By

“In questi giorni di grave incertezza è fondamentale l’impegno di tutti per non contribuire al panico e per affrontare, con grande senso di responsabilità, l’emergenza sanitaria e le sue conseguenze economiche e sociali. Da questo punto di vista, anche la riapertura della trattativa sul CCNL dell’industria alimentare, con il nuovo incontro previsto per l’8 aprile, potrà essere un segnale positivo per tutto il sistema Paese, specialmente se le parti coinvolte saranno in grado di portare al tavolo soluzioni contrattuali mature anziché ribadire le chiusure finora riscontrate”.
Lo afferma il segretario generale della Fai Cisl Onofrio Rota dopo la richiesta, da parte di Federalimentare, di sospendere lo stato di agitazione nel settore. Richiesta momentaneamente accolta dai sindacati di categoria.
“Sul fatto che anche in questi giorni l’industria alimentare abbia continuato a crescere – aggiunge Rota – non riteniamo ci sia molto da speculare, se non altro perché dipende da una ingiustificata rincorsa all’acquisto da parte di chi teme un blocco produttivo e perché le conseguenze della crisi attuale possono essere pesanti sul piano dell’export. Ma è anche la conferma che il settore è in salute e può garantire caratteristiche anticicliche in diverse circostanze, grazie all’impegno delle lavoratrici e dei lavoratori: oltre 400 mila persone che non hanno mai smesso di credere nel proprio lavoro e che potrebbero contribuire ancora di più alla ricchezza del nostro agroalimentare allargando le opportunità formative, le competenze, e dunque il valore del proprio operato”.
“È importante che dall’agroalimentare riparta l’Italia – conclude Rota – ma per farlo sarà opportuno disporre di un contratto nazionale più innovativo, che sappia arginare gli appalti selvaggi, redistribuire ricchezza, offrire un welfare aziendale più moderno, e un inquadramento professionale aggiornato rispetto alla competitività dei prossimi anni”.

Tags: