martedì 21 Settembre 2021 Il 21 Febbraio il quarto appuntamento del 6° Festival Filosofico del Sannio con il prof. Dietelmo Pievani | infosannionews.it martedì 21 Settembre 2021

Smooth Slider

Da giovedì 23 settembre anche a Telese Terme il mercato di Campagna Amica 

Da giovedì 23 settembre dalle ore 8.00 alle 13.30, e ...

Il Benevento soffre ma quando entra Lapadula dilaga: Benevento 4 Cittadella 1

Benevento (4-3-3): Paleari; Letizia, Glik, Barba, Foulon; Ionita, Calò, Acampora; ...

Elezioni Pietrelcina,primo comizio pubblico del candidato sindaco Alessio Scocca

Entra nel vivo la campagna elettorale a Pietrelcina, con il ...

Notte delle Streghe: successo di pubblico senza precedenti

Successo di pubblico per la nona edizione della ‘Notte delle ...

Giornate Europee del Patrimonio: al Museo del Sannio un appuntamento in più

Le prenotazioni nell'ambito delle "Giornate Europee del Patrimonio” per le ...

Dissesto, Perifano: “Mastella non vuole chiarire? È un altro schiaffo alla Città”

Dissesto, Perifano: “Mastella non vuole chiarire? È un altro schiaffo alla Città”

“Mi aspettavo che da palazzo Mosti giungessero parole chiare sui ...

Il 21 Febbraio il quarto appuntamento del 6° Festival Filosofico del Sannio con il prof. Dietelmo Pievani

19/02/2020
By

Venerdi 21 Febbraio 2020, alle ore 15,00 presso il Teatro San Marco si terrà il quarto appuntamento del 6° Festival Filosofico del Sannio, organizzato dall’Associazione culturale filosofica “ Stregati da Sophia”.

La lectio magistralis è affidata al prof. Dietelmo Pievani che affronterà il tema: Armonie dei saperi per raccontare l’evoluzione umana

La teoria dell’evoluzione è da sempre un programma di ricerca interdisciplinare, che spazia dalle molecole ai batteri ai fossili, dai tempi brevissimi dell’evoluzione di enzimi in laboratorio ai tempi
lunghi milioni di anni dell’evoluzione di piante e animali. Ma il caso dell’evoluzione umana è ancor più eclatante. Per rispondere a domande scientifiche e filosofiche classiche, come “da dove veniamo?” e “qual è il posto dell’uomo nella natura”, oggi dobbiamo necessariamente
armonizzare saperi e linguaggi molto diversi tra loro: la paleontologia, la genetica, l’ecologia, l’archeologia, la storia delle culture e dei popoli. Da questo connubio sono nate scoperte
straordinarie che ci hanno permesso di ricostruire i tracciati delle migrazioni umane antiche, di scoprire che Homo sapiens è una giovane specie africana che ha poi convissuto per lungo tempo con altre specie umane, in alcuni casi ibridandosi con loro. Abbiamo insomma compreso,
grazie all’armonia dei saperi, che la nostra è stata una storia plurale e complessa, e che la sua matrice più profonda è l’unità nella diversità.

Telmo Pievani è filosofo ed evoluzionista, ricopre la prima cattedra italiana di Filosofia delle Scienze Biologiche presso il Dipartimento di Biologia dell’Università di Padova Presso lo stesso Dipartimento è anche titolare degli insegnamenti di Antropologia e di Bioetica. E’ Socio corrispondente dell’Istituto Veneto di Scienze, Lettere e Arti, Socio corrispondente dell’Accademia delle Scienze di Torino, Socio non residente dell’Accademia Olimpica di Vicenza. Dal 2015 è vice-Presidente della Società Italiana di Biologia Evoluzionistica. Dal 2001 al 2012 è stato in servizio presso l’Università degli studi di Milano Bicocca. Filosofo e storico della biologia ed esperto di teoria dell’evoluzione, è autore di numerose pubblicazioni nazionali e internazionali nel campo della filosofia della scienza. Alcuni di questi volumi sono tradotti o in corso di traduzione in lingue straniere, fra le quali inglese, francese, spagnolo, portoghese, tedesco, cinese, coreano.Fa parte del Comitato Etico e del Comitato Scientifico della Fondazione Umberto Veronesi per il progresso delle scienze. Membro del Direttivo dell’Istituto Italiano di Antropologia, fa parte dell’Editorial Board di riviste scientifiche internazionali come Evolutionary Biology e Evolution: Education and Outreach. Dal 2014 fa parte dell’Editorial Board dei Rendiconti Lincei per le Scienze Fisiche e Naturali. E’ direttore di Pikaia, il portale italiano dell’evoluzione.E’ stato segretario del Consiglio Scientifico del Festival della Scienza di Genova dal 2003 al 2011. Dal 2013 fa parte del Comitato Scientifico di BergamoScienza.Dal 2014 è nel Consiglio Scientifico Internazionale del MUSE, il Museo delle Scienze di Trento.Insieme a Niles Eldredge, è stato direttore scientifico del progetto enciclopedico “Ecosphera – Il futuro del pianeta” di UTET Grandi Opere (2010). Insieme alla Banda Osiris e a Federico Taddia è autore di progetti teatrali, comici e musicali a tema scientifico, come “Finalmente il Finimondo!” (2012) e “Il maschio inutile” (2015).Dal 2016 è Delegato del Rettore per la Comunicazione Istituzionale dell’Università degli Studi di Padova. Dal 2017 è Presidente della SIBE – Società Italiana di Biologia Evoluzionistica. È socio effettivo dell’Istituto Veneto di Scienze, Lettere e Arti, per la classe di Scienze, socio corrispondente dell’Accademia delle Scienze di Torino per la classe di Scienze, socio non residente dell’Accademia Olimpica di Vicenza, per la classe di Scienza e Tecnica.Collabora con Il Corriere della Sera e con le riviste Le Scienze, Micromega e L’Indice dei Libri.È autore di più di 230 pubblicazioni scientifiche nei campi della biologia evoluzionistica, dell’evoluzione umana, della filosofia della biologia e della filosofia della scienza generale.Tra le sue opere ricordiamo: Homo sapiens. Il cammino dell’umanità, Atlante dell’Istituto Geografico De Agostini, 2012

Libertà di migrare. Perché ci spostiamo da sempre ed è bene così, con Valerio Calzolaio, Einaudi, Torino, 2016; T. Pievani-Vittorio Marchis, Lectures 2014, Giappichelli, 2016, Come saremo. Storie di umanità tecnologicamente modificata, con L. De Biase, Codice, Edizioni, Torino, 2016, Homo sapiens. Le nuove storie dell’evoluzione umana, Libreria Geografica, 2017, Imperfezione. Una storia naturale, Milano, Raffaello Cortina, 2019.

Introduce: Prof.ssa Carmela D’Aronzo

Presidente Associazione culturale filosofica “ Stregati da Sophia”

Coordina: prof. Gerardo Canfora

Rettore dell’Università degli studi del Sannio

Tags: ,