mercoledì 22 Settembre 2021 Adiconsum: “Il Governo dia un chiaro segnale per il rilancio del nostro Paese, riducendo la pressione fiscale sui soliti noti” | infosannionews.it mercoledì 22 Settembre 2021

Smooth Slider

Da giovedì 23 settembre anche a Telese Terme il mercato di Campagna Amica 

Da giovedì 23 settembre dalle ore 8.00 alle 13.30, e ...

Il Benevento soffre ma quando entra Lapadula dilaga: Benevento 4 Cittadella 1

Benevento (4-3-3): Paleari; Letizia, Glik, Barba, Foulon; Ionita, Calò, Acampora; ...

Elezioni Pietrelcina,primo comizio pubblico del candidato sindaco Alessio Scocca

Entra nel vivo la campagna elettorale a Pietrelcina, con il ...

Notte delle Streghe: successo di pubblico senza precedenti

Successo di pubblico per la nona edizione della ‘Notte delle ...

Giornate Europee del Patrimonio: al Museo del Sannio un appuntamento in più

Le prenotazioni nell'ambito delle "Giornate Europee del Patrimonio” per le ...

Dissesto, Perifano: “Mastella non vuole chiarire? È un altro schiaffo alla Città”

Dissesto, Perifano: “Mastella non vuole chiarire? È un altro schiaffo alla Città”

“Mi aspettavo che da palazzo Mosti giungessero parole chiare sui ...

Adiconsum: “Il Governo dia un chiaro segnale per il rilancio del nostro Paese, riducendo la pressione fiscale sui soliti noti”

19/07/2012
By

Abbassare il prelievo fiscale Pietro Giordano Adiconsum: Subito l’aumento delle detrazioni  per i lavoratori dipendenti e i pensionati e via l’IMU dalla prima casa”.

È tempo – dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum – di mettere in atto azioni concrete per il rilancio del nostro Paese. È arrivato il momento di ridurre la pressione fiscale, a cominciare dall’aumento delle detrazioni sui redditi dei lavoratori dipendenti e dei pensionati, gravemente provati da una tassazione diretta e indiretta a livelli insopportabili, che ha determinato una contrazione dei consumi mai registrata e dall’abolizione dell’IMU dalla prima casa.
In tutto questo – prosegue Giordano – la lotta all’evasione fiscale rappresenta uno dei capisaldi da perseguire per il risanamento del Paese.
Non sono le famiglie dei lavoratori dipendenti e dei pensionati gli evasori fiscali da perseguire! Combattere l’evasione fiscale è anche una battaglia culturale. Bisogna operare un cambio di mentalità. Evadere è
controproducente per tutti, anche e soprattutto per le aziende sane. È necessario osservare le regole per lo sviluppo di un mercato corretto e rispettoso di tutti dei consumatori e delle aziende.”

Print This Post Print This Post