sabato 4 Luglio 2020 Università, Lonardo(FI): “Rivedere Numero Chiuso per la Facoltà di Medicina” | infosannionews.it sabato 4 Luglio 2020
Smooth Slider

Liberamente per Bonea.Lavori e viabilità, agenda ricca per l'Amministrazione

Operazione viabilità a Bonea.Con molti impegni in itinere, per l'Amministrazione ...

Vigili del Fuoco, l’ing. Marco Ghimenti è il nuovo Direttore Regionale

Vigili del Fuoco, l'ing. Marco Ghimenti è il nuovo Direttore Regionale

Oggi si è svolto presso la Direzione Regionale dei Vigili ...

Regionali: Ciccopiedi (FI), “i consiglieri comunali dichiarino apertamente il loro sostegno a forza italia e al presidente Caldoro”

Regionali: Ciccopiedi (FI), “i consiglieri comunali dichiarino apertamente il loro sostegno a forza italia e al presidente Caldoro”

“L’assurda querelle messa in piedi dai consiglieri comunali lascia esterrefatti, ...

M5S: “Coletta e Molinaro i nostri candidati per il Sannio”

Antonella Coletta e Carmine Molinaro sono i due attivisti che ...

Rinascita Alifana, rifiuti ingombranti, tre giornate straordinarie di raccolta

Da oggi venerdì e fino a domenica con i punti ...

Università, Lonardo(FI): “Rivedere Numero Chiuso per la Facoltà di Medicina”

21/11/2019
By

Sandra Lonardo (FI)

“In che modo e con quali strumenti legislativi si intende rivedere il sistema del numero chiuso presso le facoltà di Medicina?”.

E’ quanto chiede la senatrice di Forza Italia, Sandra Lonardo, in un’interrogazione al ministro dell’Istruzione. “Nei giorni scorsi il Consiglio di Stato – spiega la senatrice azzurra – ha accolto il ricorso di 250 studenti, ammettendoli alla Facoltà di Medicina e Chirurgia.

E’ stata confermata dunque la tesi che il numero dei posti indicati dagli Atenei è di gran lunga inferiore alla loro effettiva capacità ricettiva e che bisogna fronteggiare la carenza dei medici in Italia. Secondo gli ultimi dati infatti entro il 2028 andranno in pensione 80.676 medici e se non verranno sostituiti da altrettante figure professionali sarà difficile gestire un’emorragia così pesante.

E’ per questo motivo che appare ormai improrogabile una riforma del percorso di ammissione a Medicina. Bisogna consentire a tutti gli studenti un accesso più agevole alla facoltà medica, offrendo una preparazione adeguata e una rigida selezione nel corso degli studi. Non come accade adesso con il numero chiuso, che elimina già in partenza tanti aspiranti medici anche molto preparati”.

Tags: