giovedì 23 Settembre 2021 Santa Sofia : Iscrizione nella World Heritage List dell’Unesco | infosannionews.it giovedì 23 Settembre 2021

Smooth Slider
FridaysForFuture,domani corteo organizzato dall’Unione degli Studenti

FridaysForFuture,domani corteo organizzato dall'Unione degli Studenti

Il 24 settembre, in concomitanza con il "Global Strike for ...

Accoglienza nuclei familiari afghani.Stipula Accordo con il Comune di Colle Sannita

Nella mattinata del 22 settembre 2021 il Prefetto di Benevento  ...

PD Benevento,Mastella sul depuatore: “Anche nel 2018 diceva sarebbe stato pronto in 18 mesi”

PD Benevento,Mastella sul depuatore: Anche nel 2018 diceva sarebbe stato pronto in 18 mesi

“Tra qualche giorno si festeggerà il terzo anniversario del giorno ...

Centro storico, Perifano: “Questione non più rinviabile”

Centro storico, Perifano: Questione non più rinviabile

Di seguito nota stampa di Luigi Diego Perifano, candidato sindaco ...

Gesesa. San Bartolomeo in Galdo, venerdì 24 interruzione idrica per lavori di riparazione

Scrivono dalla Gesesa : "Comunichiamo che a causa di lavori ...

Santa Sofia : Iscrizione nella World Heritage List dell’Unesco

17/07/2012
By

Oggi 17 luglio alle ore 11 si è tenuta la cerimonia ufficiale per il riconoscimento dell’avvenuta iscrizione del complesso di Santa Sofia nella World Heritage List (Lista del Patrimonio Mondiale) dell’Unesco.

 

Ha portato i suoi affettuosi saluti il sindaco di Benevento Fausto Pepe  ai presenti ed alle varie istituzioni.

Hanno partecipato alla cerimonia: l’assessore alla Cultura, Raffaele Del Vecchio, l’assessore provinciale alla Cultura, Carlo Falato,  il presidente dell’associazione Italia Langobardorum, Andrea Arcai, il rappresentante della Curia Arcivescovile, Don Mario Iadanza , il funzionario del Mibac, Manuel Guido e rappresentanti del ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Campania.

Si sono dimostrati tutti orgogliosi per questo immenso riconoscimento in quanto la chiesa di Santa Sofia  “non è solo un sito, un patrimonio, la nascita di Benevento, ma rappresenta un sito di alto valore storico a livello internazionale”.

La Chiesa di Santa Sofia è la testimonianza di un periodo di splendore per la città, simbolo di una civiltà che ha lasciato tracce indelebili, l’emblema di una cultura che ha penetrato profondamente la società e il territorio. Anche una parte della città che venne edificata dai longobardi rimane a costituire patrimonio di una civiltà, per questo bisogna riscoprire e rivalorizzare la nostra Benevento, consentendo di vivere la storia in prima persona.

La scelta operata dall’Unesco ha premiato l’impegno delle numerosissime istituzioni pubbliche e private,rappresenta un elemento di qualificazione molto importante per il territorio.

Il riconoscimento del sito seriale “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)” è coinciso con le celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, valorizzando ancor di più il fatto che comprendesse testimonianze dislocate lungo l’intera penisola.

La cerimonia avvenuta al suo interno si è spostata poi fuori dalla chiesa dove nelle vicinanze del museo al lato della chiesa Santa Sofia è stata eretta una targa recante la sua iscrizione e con orgoglio letta dal sindacoFausto Pepe.

Ha seguito dopo la cerimonia, un concerto di Canto Beneventano, presentato dal professor Thomas Forrest Kelly, il maggiore esperto mondiale di Canto Beneventano.

Servizio Lucia Chiusolo

Foto Stefano Regardi

Print This Post Print This Post