domenica 26 Settembre 2021 Dipartimento Segis ed Ept Benevento.Protocollo d’intesa per la Cultura | infosannionews.it domenica 26 Settembre 2021

Smooth Slider
Messaggio elettorale sul telefonino, Mastella: confronto sui temi seri e che interessano la cittĂ 

Messaggio elettorale sul telefonino, Mastella: confronto sui temi seri e che interessano la cittĂ 

"Leggo l’ennesima polemica del candidato Perifano (e dei suoi supporter) ...

Lonardo : ” Prevedere rimborsi ed esenzioni tributarie anche per i librai”

Lonardo : Prevedere rimborsi ed esenzioni tributarie anche per i librai

“Ho sottoscritto una interrogazione parlamentare, presentata in Senato dal collega ...

Silvia Bosco (Benevento Bellissima): Questo sarĂ  il mio contributo alla cittĂ 

In occasione delle prossime Elezioni del Sindaco della CittĂ  di ...

Gesesa. A Sant’Agata de’ Goti lunedì 27 Settembre interruzione erogazione idrica

Gesesa. A Sant'Agata de' Goti lunedì 27 Settembre interruzione erogazione idrica

Comunichiamo, scrivono dalla Gesesa,  che a causa di lavori di ...

Nazzaro : ” Nel 2016 ho votato Mastella. Chiedo scusa alla mia cittĂ ”

Nazzaro : Nel 2016 ho votato Mastella. Chiedo scusa alla mia cittĂ 

Scrive Alfredo Nazzaro : "Allora, caro Mastella, vedo che continui ...

Dipartimento Segis ed Ept Benevento.Protocollo d’intesa per la Cultura

17/07/2012
By

Una giornata di confronto e disamina del territorio quella di ieri. Sede, il Dipartimento di Studi dei Sistemi Economici, Giuridici e Sociali (SEGIS) dell’Università degli Studi del Sannio. Oggetto, la “Governance del patrimonio culturale e valorizzazione del territorio: conoscere per promuovere” e la sigla di un protocollo d’intesa con l’Ente Provinciale per il Turismo di Benevento, al fine di cooperare seppur in diversi ruoli sulle attività di promozione e diffusione della cultura.

La necessità di dialogo e di inversione di processi, anche gerarchici, che spesso soffocano il territorio sannita, sono alla base di un impegno comune che prevederà l’interscambio proattivo, in virtù dell’esigenza stringente di elevare l’attrattività della provincia sannita, ricca di tante risorse, che spesso sfuggono agli stessi abitanti, attraverso l’uso delle nuove tecnologie e tecniche facilmente accessibili.

Il mutare degli scenari di fruizione delle destinazioni, richiede sforzi in termini organizzativi che inevitabilmente devono fare i conti con sovrastrutture e competenze difficili da scardinare, dunque è richiesto un impegno diverso ed alternativo in cui tutti, nessuno escluso, lavorino in termini di produttività areale.

Nella mattinata, fondanti sono stati gli interventi del direttore SEGIS, Giuseppe Marotta, del coordinatore generale EPT Benevento, Marcello Zeppa e dell’assessore alla cultura provincia di Benevento Carlo Falato, insieme per stabilire nuovi percorsi che partono dallo studio e ricerca per arrivare alla promozione della cultura, ritenuta unico punto di svolta.

Tecnici e puntuali gli interventi successivi di Concetta Nazzaro, Biagio Simonetti, Matteo Rossi, dell’Università degli Studi del Sannio, in cui dati ricerche e soluzioni descrivono la realtà del nostro territorio, evidenziano criticità, ma anche potenzialità inespresse e redditizie.

La passione ed il lavoro costante per ciò che Plinio definì “Samnites gens fortissima Italiae”, rivive autentica nell’analisi storiografica di Rossella Del Prete, moderatrice, relatore ed anima dell’incontro.

A concludere i lavori prima della ripresa pomeridiana, Giovanni La Motta con la relazione sui dati dell’Osservatorio sul Turismo della Provincia di Benevento. Nel pomeriggio gli approfondimenti tematici, a cura di Lucietta Cilenti, in cui studi ed approcci scientifici sulle tecniche di promozione e i nuovi canali di comunicazione vengono applicati sperimentalmente a ciò che si è definito “Sistema Sannio 2.0”. Interessanti i risultati in questo percorso seminariale che diverrà la base su cui impiantare una rete in cui tutti contribuiscano ad armonicizzare, creare e diffondere la consapevolezza e la civiltà del territorio sannita e non semplicemente la sua menzione.

 Print This Post Print This Post