lunedì 15 Agosto 2022 Libertà religiosa e Nuovi Equilibri tra Stato e Confessioni. Pubblicato il libro del Prof. Paolo Palumbo dell’Unifortunato | infosannionews.it lunedì 15 Agosto 2022

Smooth Slider

Incidente sul raccordo per San Giorgio del Sannio: 20enne impatta contro il guard-rail

Non sono ancora chiare le cause che questa mattina hanno ...

Pietrelcina. Inaugurata una piazza dedicata a San Giovanni Paolo II con relativa statua

La statua raffigura in maniera tridimensionale San Pio, San Giovanni ...

Limatola. Diana Marotta passa a Forza Italia

La Consigliera Comunale di Limatola, Diana Marotta, aderisce a Forza ...

Arpaise. “Tra Lucciole e stelle” - XIX edizione

Dopo i due appuntamenti di Cellole e Pietrastornina, s’inaugurerà questa ...

Caserta : Vogliamo partire bene in campionato e portare a casa i tre punti

Conferenza Stampa  di mister Caserta che anticipa l'incontro di domani ...

Stampa articolo Stampa articolo

Libertà religiosa e Nuovi Equilibri tra Stato e Confessioni. Pubblicato il libro del Prof. Paolo Palumbo dell’Unifortunato

17/10/2019
By

Pubblicato il volume “Libertà Religiosa e nuovi equilibri nelle relazioni tra Stato e confessioni religiose” (Editoriale scientifica, 2019), del Prof. Paolo Palumbo, docente di diritto ecclesiastico e diritto canonico presso l’Università Giustino Fortunato. Il testo è il primo prodotto del progetto di ricerca dell’università “Fenomeno religioso e Costituzione. 70 anni dopo l’entrata in vigore della Carta costituzionale” e raccoglie i contributi elaborati dopo la discussione emersa in occasione delle Giornate di studio beneventane, degli anni 2017 e 2018, promosse dalle cattedre di diritto ecclesiastico e diritto canonico dell’ateneo telematico.
Gli autori offrono nei loro contributi, innanzitutto, “piste” per ulteriori riflessioni, “luoghi” metaforici di dibattito e confronto, occasioni per provare a porre in “modo” nuovo, anzi in un “orizzonte” nuovo, le questioni sempre attuali della gestione del pluralismo culturale e religioso italiano, di un’idea di laicità capace di concorrere alla necessaria costruzione di una società inclusiva, pacifica e interculturale, delle possibili soluzioni da adottare per superare l’imperfetta bilateralità pattizia e dei concreti strumenti giuridici più idonei per aumentare il livello di libertà religiosa del nostro ordinamento, in senso finalmente promozionale. Oltre ai contributi del Prof. Palumbo, il volume contiene gli interventi di illustri studiosi: il Prof. Paolo Cavana, ordinario di diritto ecclesiastico presso l’Università LUMSA, il Prof. Alfonso Celotto, ordinario di diritto costituzionale presso l’Università Roma Tre, il Prof. Cesare Mirabelli, Presidente emerito della Corte Costituzionale, il Prof. Giuseppe D’Angelo, associato di diritto ecclesiastico presso l’Università di Salerno, la Prof.ssa Maria d’Arienzo, ordinario di diritto ecclesiastico presso l’Università Federico II di Napoli, S.E. Giovanna Maria Iurato, Prefetto e Direttore della Direzione Centrale per gli Affari dei Culti presso il Ministero dell’Interno, il Prof. Maurizio Martinelli, consociato di diritto canonico presso la Pontificia Università Urbaniana di Roma, il Prof. Raffaele Santoro, associato di diritto ecclesiastico presso l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, il Prof. Alessio Sarais, Vice Prefetto della Direzione Centrale per gli Affari dei Culti presso il Ministero dell’Interno, il Prof. Angelo Scala, ordinario di procedura civile dell’UniFortunato, la Prof.ssa Beatrice Serra, associato di diritto ecclesiastico presso l’Università La Sapienza di Roma, il Prof. Francesco Sorvillo, docente di diritto interculturale presso l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” e la Prof.ssa Germana Carobene, docente di diritto interculturale presso l’Università Federico II di Napoli. Le tematiche principali trattate nel volume toccano i temi del rapporto tra libertà religiosa e fenomeno migratorio, simboli religiosi, luoghi di culto, famiglia, protezione ambientale, enti ecclesiastici e salute.
La cornice entro la quale porre le diverse questioni che il volume mette in evidenza è offerta, in particolare, dal saggio introduttivo del Prof. Mirabelli, Laicità e libertà religiosa alla prova dell’esperienza e della giurisprudenza costituzionale italiana, in cui l’autore non solo ripercorre il “cammino” accidentato di queste due realtà tanto preziose per la democrazia, ma soprattutto mette in evidenza come la giurisprudenza costituzionale abbia avuto un andamento che nel tempo ha seguito l’evoluzione del diritto di libertà religiosa, da un lato, e del principio “supremo” di laicità, dall’altro, sottolineando il ruolo che la stessa Corte Costituzionale ha avuto, fin dall’inizio, di “depuratore” dell’ordinamento.

***
Profilo
L’Università Giustino Fortunato (www.unifortunato.eu), riconosciuta dal Miur e promossa dall’Anvur, è stata istituita con D.M. 13 aprile 2006 (G.U. del 6 maggio 2006, n.104) e oggi, con tre aree di attività – didattica, ricerca e terza missione – è tra le più qualificate e autorevoli università telematiche italiane.
Con sette corsi di laurea e curricula specifici triennali e specialistiche – da Economia aziendale a Giurisprudenza, Psicologia, Scienze dell’educazione e Scienze e tecnologie del trasporto – l’UniFortunato guarda al futuro, coniugando i saperi tradizionali con le più avanzate tecnologie e-learning, che permettono di studiare in modo flessibile e personalizzato con il materiale didattico disponibile online h24/7, grazie anche alla professionalità del corpo docente e degli e-tutor.
I percorsi formativi sono analoghi a quelli delle università tradizionali e i titoli di studio hanno il medesimo valore legale. Tre le sedi di esame: Benevento, Milano e Roma.

Per maggiori informazioni:

Monica Nardone – Ufficio stampa – Responsabile Media Relation
mediarelation@unifortunato.eu – 347.0519181

Alfredo Salzano – Ufficio stampa – Responsabile Relazioni Esterne
press@unifortunato.eu – 338-3711994

Tags: ,