mercoledì 28 Settembre 2022 Monumenti allo studio l’ipotesi di gestione diretta del Comune di Benevento | infosannionews.it mercoledì 28 Settembre 2022
  • Scambio reperti antichi, obbligo dimora per sovrintendente
Smooth Slider
Notte delle Streghe, al via la presentazione della decima edizione

Notte delle Streghe, al via la presentazione della decima edizione

Domani, 29 settembre alle ore 10.00, nella sala dell’Antico Teatro ...

Lettera di mons. Accrocca ai sacerdoti sull’Istituto Superiore di Scienze Religiose

Lettera di mons. Accrocca ai sacerdoti sull'Istituto Superiore di Scienze Religiose

AL PRESBITERIO DIOCESANO Carissimi Confratelli nel sacerdozio,San Pietro esorta i credenti ...

La Solot Compagnia Stabile di Benevento presenta la Stagione Teatrale 2022

La Solot Compagnia Stabile di Benevento, mercoledì 5 ottobre, alle ...

Eventi al femminile. L'associazione Massimo Rao riprende le attività

L’Associazione Massimo Rao riprende le attività, dopo la pausa estiva, ...

Stampa articolo Stampa articolo

Monumenti allo studio l’ipotesi di gestione diretta del Comune di Benevento

16/07/2012
By

Se n’è discusso questa sera a Palazzo Mosti.Sperimentare a Benevento un laboratorio nazionale che coinvolga il Comune nella gestione del patrimonio monumentale presente in città.

E’ questa l’ipotesi emersa questa sera nel corso di un incontro tenutosi a Palazzo Mosti e a cui hanno partecipato il sindaco, Fausto Pepe, l’assessore alla Cultura, Raffaele Del Vecchio, i rappresentanti del Ministero per i Beni e le attività culturali – Direzione generale per la valorizzazione del patrimonio culturale, Manuel Guido e Angela Maria Ferroni, il segretario generale dell’Associazione delle Città d’Arte e Cultura, Ledo Prato, l’assessore al Turismo del Comune di Monte S. Angelo, Giovanni Granatiero, e la responsabile archeologica del Comune di Brescia, Francesca Morandini.

 Il sindaco, Fausto Pepe, nel corso dell’incontro ha evidenziato che per la città di Benevento la valorizzazione del patrimonio monumentale rappresenta una priorità: “Si tratta di un percorso difficile e lungo non solo dal punto di vista dei finanziamenti ma anche sotto il profilo della gestione. E’, quindi, necessario creare un sistema che coinvolga le diverse istituzioni”.

 Un’analisi che è stata condivisa dalla rappresentante del Mibac, Angela Maria Ferroni, che a sua volta ha rimarcato l’importanza di creare una struttura che a livello locale tenga insieme gli enti preposti alla valorizzazione dei beni culturali

Rispetto alla gestione del patrimonio monumentale, l’assessore Del Vecchio ha sollevato le questioni riguardanti l’Arco di Traiano ed il Teatro Romano: “Si tratta dei due elementi principali del nostro asset di beni culturali per i quali bisognerebbe immaginare una gestione che coinvolga in primo luogo l’ente comunale ma che veda coinvolti, per gli interventi di manutenzione straordinaria, anche il ministero e gli altri enti”.

 La possibilità di sperimentare a Benevento la gestione diretta dei beni monumentali da parte dell’amministrazione comunale è stata condivisa anche da Ledo Prato del Cidac e dell’altro rappresentante del Mibac, Manuel Guido, secondo cui il ministero sta da tempo valutando nuove forme di collaborazione con gli enti locali.

 “Visto lo sforzo compiuto dal Comune di Benevento, che negli ultimi cinque anni ha investito circa 70 milioni sui beni culturali – ha concluso Guido –, credo che si possa iniziare ad elaborare un disegno che porti l’ente ad una gestione diretta del patrimonio culturale situato sul suo territorio”.

Stampa articolo Stampa articolo