mercoledì 12 Agosto 2020 I nostri avversari : il Cosenza. Braglia : “basta giocare in punta di piedi, iniziamo a combattere” | infosannionews.it mercoledì 12 Agosto 2020
Smooth Slider

L'ozono, l'inquinante critico in estate. I dati SNPA per il 2019 e per l’estate 2020

Nel 2019, a livello nazionale, l’obiettivo a lungo termine per ...

Scontro sulla Telesina, coinvolte più auto in un tamponamento.Un ferito in codice rosso

Scontro sulla Telesina, coinvolte più auto in un tamponamento.Un ferito in codice rosso

Quattro auto sono entrate in collisione questo pomeriggio lungo la ...

Fatebenefratelli.Il 13 Agosto si terrà il quarto incontro per le Malattie Cutanee

“Esposizione al sole tra Effetti Nocivi e Benefici Terapeutici. Quale ...

“Chi è di scena stasera?” chiude con il cuntista Massimo Andrei e il comico di Made in Sud Vincenzo De Lucia

“Chi è di scena stasera?”, successo per la chiusura.La narrazione ...

Pietrelcina.Rinviato il tradizionale cammino a piedi del 10 agosto per Benevento

Prima messa di Padre Pio: quest’anno ricorre il 110° anniversario.Il ...

I nostri avversari : il Cosenza. Braglia : “basta giocare in punta di piedi, iniziamo a combattere”

20/09/2019
By

L’allenatore dei lupi silani striglia i suoi giocatori e l’invita a vendere cara la pelle.

Braglia prova a cambiare registro. Non ha digerito le due sconfitte consecutive rimediate dalla sua squadra che nelle ultime due gare non ha avuto in campo, secondo il suo mister, l’atteggiamento giusto . A Benevento Braglia vuole vedere una squadra ”  più decisa, più cattiva e tosta. Dobbiamo avere lo spirito di una squadra che si deve salvare e non possiamo permetterci di giocare in punta di piedi.” Devono perciò ritrovare lo spirito degli ultimi tre anni che ha permesso loro di salvarsi e quindi al Vigorito scenderanno in campo per vendere cara la pelle. I cambiamenti per Braglia devono avvenire nella testa dei calciatori che devono affrontare l’avversario con maggiore intensità, cattiveria e determinazione. Quindi i timori espressi da Inzaghi sono veritieri ma è pur vero che il Benevento, se vuole, è superiore e di parecchio alla squadra rossoblu.

Il Cosenza a Benevento schiererà gli ex Laazar, anche se ha avuto un affaticamento, e Kanoute, dal quale il mister si aspetta che faccia meglio la fase di ripiegamento. In campo, se vogliono, anche Riviere e Machach perchè nella filosofia del mister se mai si gioca mai si entra in condizione. Poi, discorso a parte per  Pierini schierato fuori ruolo. Braglia vorrebbe che giocasse più di pancia che di tecnica, perchè ha comunque grandi doti. Probabile in ogni caso che a Benevento rifiatino proprio Pierini, Baez e Carretta mentre la squadra dovrebbe tornare al 3-5-2.

 

 

 

 

 

Tags: