domenica 26 Settembre 2021 La Coldiretti ha un nuovo direttore Giuseppe Brillante che subentra a Luigi Auriemma | infosannionews.it domenica 26 Settembre 2021

Smooth Slider
San Pio. Covid: situazione stazionaria con 14 ricoverati

San Pio. Covid: situazione stazionaria con 14 ricoverati

Non cambia la situazione Covid al San Pio di Benevento ...

Messaggio elettorale sul telefonino, Mastella: confronto sui temi seri e che interessano la città

Messaggio elettorale sul telefonino, Mastella: confronto sui temi seri e che interessano la città

"Leggo l’ennesima polemica del candidato Perifano (e dei suoi supporter) ...

Lonardo : ” Prevedere rimborsi ed esenzioni tributarie anche per i librai”

Lonardo : Prevedere rimborsi ed esenzioni tributarie anche per i librai

“Ho sottoscritto una interrogazione parlamentare, presentata in Senato dal collega ...

Silvia Bosco (Benevento Bellissima): Questo sarà il mio contributo alla città

In occasione delle prossime Elezioni del Sindaco della Città di ...

Gesesa. A Sant’Agata de’ Goti lunedì 27 Settembre interruzione erogazione idrica

Gesesa. A Sant'Agata de' Goti lunedì 27 Settembre interruzione erogazione idrica

Comunichiamo, scrivono dalla Gesesa,  che a causa di lavori di ...

La Coldiretti ha un nuovo direttore Giuseppe Brillante che subentra a Luigi Auriemma

16/07/2012
By

Giuseppe Brillante è originario di Montesarchio e fino a qualche giorno fa direttore di Coldiretti Basilicata. Brillante subentra a Luigi Auriemma rimasto a dirigere la Coldiretti sannita per quasi sette anni ed ora destinato alla direzione di ONT Italia, l’Organizzazione Nazionale di Tabacco.

Giuseppe Brillante in piedi nella foto

Il passaggio di consegne è avvenuto nel corso del consiglio direttivo alla presenza di Vincenzo Gesmundo, segretario nazionale organizzativo di Coldiretti, di Gennaro Masiello, presidente provinciale e regionale di Coldiretti, di Prisco Sorbo, direttore di Coldiretti Campania e dei consiglieri che compongono il consiglio direttivo della Coldiretti Benevento.

Giuseppe Brillante, 56 anni, sposato con due figli, ha mosso i primi passi in Coldiretti Benevento all’ufficio zona di Morcone poi direttore ad Isernia, Taranto e poi direttore regionale in Molise, in Puglia, in Basilicata.

Il nuovo direttore Giuseppe Brillante, nel suo saluto di insediamento, dopo aver ringraziato il suo predecessore ha aggiunto: “Penso che invece delle parole i fatti dovranno contraddistinguere la realizzazione del progetto Coldiretti, un progetto che guarda al futuro e che tanti settori economici e la stessa politica non sono finora riusciti a realizzare. Dovremo essere capaci di mettere in campo delle azioni da svolgere insieme sul territorio con il coinvolgimento delle imprese del nostro Sannio per offrire autorevolezza e centralità al settore agricolo”.

Il progetto economico di Coldiretti della filiera agricola tutta italiana è stato il tema centrale dell’intervento del Presidente Regionale di Coldiretti all’indomani dell’assemblea nazionale del 5 luglio scorso “che ha messo in campo un bell’approccio ed è riuscita a far leggere la bella Italia che noi di Coldiretti vogliamo con messaggi che piacciono alla società, alla nostra gente, messaggi ed azioni che sono stati avviati e realizzati con Auriemma e che rafforzeremo e concretizzeremo ulteriormente nel Sannio con il ritorno del direttore Brillante”.

 “Devo dire – ha spiegato il direttore Luigi Auriemma – di essere stato fortunato di dirigere la Federazione di Benevento. E’ stata una bella esperienza anche nei momenti difficili che abbiamo attraversato. Devo ringraziare – ha proseguito Auriemma – il consiglio direttivo perché c’è stata sempre una fattiva collaborazione, grazie per il supporto che avete dato alla Federazione ed a me. A Brillante faccio i miei migliori auguri per il grande lavoro che saprà fare in questa Federazione”.

Secondo il direttore di Coldiretti Campania Prisco Sorbo “la Regione Campania è importantissima nello scacchiere agricolo nazionale ma dobbiamo sempre più rilanciare la sua azione”. Sorbo nel ringraziare Auriemma per il lavoro portato avanti in questi sette anni ha salutato Brillante con cui tanti anni fa iniziarono insieme la carriera di direttore della Coldiretti.

La tutela del valore economico delle produzioni agricole – ha esordito il segretario nazionale organizzativo di Coldiretti Vincenzo Gesmundo –  passa necessariamente attraverso il recupero di competitività lungo la catena del valore che vede oggi solo 17 centesimi di euro nelle mani dei produttori per ciascun euro speso dai consumatori.

Oggi la Coldiretti si sta caratterizzando come una grande forza sociale ed il nostro compito è tutelare gli interessi dei propri soci. Oggi i coltivatori diretti sono diventati degli imprenditori agricoli, ma hanno bisogno di essere tutelati perché qualche cosa non sta funzionando da troppi anni anche in quelle strutture cooperative che sono nate per concentrare l’offerta e tagliare passaggi di filiera. Coldiretti è quella grande forza sociale che traccia sentieri percorribili per dare valore aggiunto e potere contrattuale  ai produttori per una nuova stagione reddituale a favore delle imprese agricole”.

Print This Post Print This Post