sabato 13 Agosto 2022 Dell’Orto (Coldiretti) si presenta : ” Credo nel gioco di squadra” | infosannionews.it sabato 13 Agosto 2022

Smooth Slider

“Sagra della Paccozza” : attesa per il riconoscimento quale “sagra di qualità”.

Grande pubblico nel corso dei due giorni dedicati a tale ...

40.ma edizione della Festa dell’Emigrante – Rotte che si incontrano

40.ma edizione della Festa dell’Emigrante - Rotte che si incontrano

Una lunga tradizione, quest’anno attenzionata con finanziamento dalla Regione Campania, ...

Dissesto, Fioretti (Capogruppo Pd): “Rendere pubbliche le conclusioni delle ispettrici”

Dissesto, Fioretti (Capogruppo Pd): “Rendere pubbliche le conclusioni delle ispettrici”

Di seguito nota stampa di Floriana Fioretti, capogruppo del Partito ...

Protezione Civile: Prosegue l’allerta maltempo fino a domani

Protezione Civile: Prosegue l'allerta maltempo fino a domani

Continua l'allerta meteo per piogge e temporali con livello di ...

Relazione del Ministero dell’Economia: l’assessore Serluca chiarisce

Relazione del Ministero dell’Economia: l'assessore Serluca chiarisce

"In merito alle notizie apparse sulla relazione delle ispettrici del ...

Stampa articolo Stampa articolo

Dell’Orto (Coldiretti) si presenta : ” Credo nel gioco di squadra”

01/08/2019
By

Presentato questa mattina a Coldiretti Benevento il neo Direttore Gerardo Dell’Orto.

Si e’ presentato con tanto entusiasmo il nuovo direttore che viene dalla realta’ salernitana e per la precisione dalla Piana del Sele. Piuttosto giovane e dinamico, laureato in economia e commercio, 39 anni, ha da subito spezzato una lancia in favore delle forze giovanili alle quali sicuramente dedichera’ una fetta importate della sua attivita’. Pur venendo, come detto, da una realta’ diversa anche dal punto di vista delle colture maggiormente praticate, si e’ subito calato nella mansioni legate alla sua nomina. Crede molto nel gioco di squadra da  fare sia con gli agricoltori che con le varie associazioni e porterà l’esperienza della sua attivita’ svolta nella piana del Sele Vuole che si cambi velocità d’azione perchè in queste zone,  rispetto a Coldiretti nazionale che cammina ad una alta velocita’, qui la stessa è molto  bassa.

E poi bisogna ricordare, ha detto Dell’Orto, che il ruolo dell’agricoltura e’anche d i essere presidio del territorio e quindi ci sarà uno sguardo importante all’ambiente ed alla sua tutela.

Bisogna anche fare in modo che Coldiretti non cammini con il freno a mano e lui, figlio di agricoltore, guarda agli iscritti  come se fossero facente parte della sua azienda di famiglia.

Ha preso poi la parola Masiello che ha caratterizzato questa nomina come il momento del cambiamento per le nuove sfide del futuro. Quindi ci sara’ una riorganizzazione della macchina Coldiretti che sara’  riadattata alle esigenze attuali. Dell’Orto proviene da una realta’ dinamica che realizza importanti valori sociali economici ed etnici, quella della Piana del Sele, e  questo fa ben sperare, ha aggiunto Masiello.

Ha poi parlato di Nicola Caputo da poco nominato in Regione e con il quale c’è stata una forte accelerazione alle istanze presentate all’ente di Palazzo Santa Lucia. Alla ripresa dopo la pausa estiva  biognera’ scrivere quindi un nuovo programma per le realta’ agricole che fanno delle innovazioni e  cambiamenti, loro  punti di forza, e alla cui velocità le istituzioni non riescono a stare al passo. Bisognera’ realizzare a Benevento dei rapporti chiari tra il mondo della produzione e quello della trasformazione ed avere dei rapporti economici che soddisfino tutti gli anelli della filiera.

Bisogna muoversi quindi sempre piu’ nell’interesse del paese ma anche dei cittadini, della vivibilita’, dell’ambiente e di cio’ che esiste sul territorio. Non puo’ essere sottaciuto anche il problema dell’acqua perché, ha concluso Masiello, abbiamo una diga e dei fiumi e dobbiamo fare di tutto questo  una ricezione turistica come si fa dalle altre parti. Quindi i fiumi e la diga dovranno diventare prioritari per questa provincia e diventare volano per il turismo.

dav

sdr

Tags: