domenica 19 gennaio 2020 Il Benevento in amichevole rifila tre palloni alla Fiorentina Primavera | infosannionews.it domenica 19 gennaio 2020
In evidenza
Deleghe, Puzio (Moderati) : ” In programma Benevento Virtual Tour, mestieri di strada, forum e sportello giovani, turismo”

Deleghe, Puzio (Moderati) : In programma Benevento Virtual Tour, mestieri di strada, forum e sportello giovani, turismo

Interfaccia con enti, associazioni, organizzazioni e singoli cittadini per maggiore ...

Libera Benevento si mobilita per il Rione Libertà

Libera Benevento si mobilita per il Rione Libertà

Appello per una mobilitazione cittadina. Scrivono dall'Associazione : "Libertà. È il ...

Tragico incidente sulla SS.90 bis. Scontro frontale tra due vetture muore una donna.

Traffico in tilt questo pomeriggio, per via di un incidente ...

Il Benevento in amichevole rifila tre palloni alla Fiorentina Primavera

20/07/2019
By

Buon test per mister Pippo Inzaghi quello di oggi contro la squadra B della Fiorentina con il campo che ha restituito ottime risposte per quanto concerne la squadra giallorossa.

 

Queste le squadre schierate oggi pomeriggio :

FIORENTINA: Chiossi; Ponsi, Baroni, Ilanes, Simonti; Schetino, Simic, Bangu; Gori, Thereau, Meli.

BENEVENTO: Montipò; Maggio, Caldirola, Antei, Letizia; Vokic, Viola, Tello, Improta; Coda, Armenteros.

Squadre in campo con i sanniti in completo nero ed i toscani in completo bianco. Subito il Benevento prova a farsi valere in avanti ed al 4° Massimo Coda prova di testa ad impensierire Chiossi ma spedisce fuori. L’iniziativa è decisamente in mano ai giallorossi ma la Fiorentina è squadra sorniona e pronta a colpire come prova a fare Thereau al 14° con la specialità della ditta il destro a giro ma la sfera sfiora il palo, con Montipò disteso in tuffo, e finisce fuori. Risponde un minuto dopo Improta che calcia al volo su imbeccata di Viola ma non impensierisce l’estremo difensore avversario. Al 23° ci prova Vokic ma il tiro è telefonato e Chiossi non ha problemi. Più insidiosa la Fiorentina al 24° con Gori in area ma Montipò risponde presente e devia in corner. Ancora toscani al 33° con Simic che prova ad andarsene in contropiede ma un intervento in recupero di Maggio sventa la minaccia. Riprende a macinare gioco il Benevento ed al 38° su lancio di Viola, Coda si libera del suo avversario ma Chiossi si supera e para. Un minuto dopo i giallorossi passano. Questa volta Coda fa il rifinitore mettendo un ottimo pallone in corridoio per Armenteros che supera sullo scatto i difensori e batte Chiossi in uscita. Sulle ali dell’entusiasmo è Improta a provarci al 41° ma il portiere viola ci arriva con i pugni e mette in angolo. Intanto Vokic chiede il cambio per infortunio ed al suo posto entra Gyamfi. Si continua fino al 45° senza ulteriori scossoni e le squadre rientrano negli spogliatoi.

Al rientro  in campo nelle fila del Benevento c’è l’entrata e quindi l’esordio del tedesco Kragl, di Volta, Tuia e Gori mentre restano negli spogliatoi Montipò, Antei, Caldirola e Maggio. Non passano neanche due minuti ed è proprio Kragl che dal lato destro si accentra supera un avversario ne elude un secondo e fa partire una bomba di sinistro che gonfia la rete.  Passano tre minuti e corale azione delle punte giallorosse con Improta che in area da a Coda che allarga ad Armenteros sulla sinistra il quale a sua volta mette un filtrante sull’altro palo dove nel frattempo si fa trovare puntuale all’appuntamento Improta che infila la rete viola per il 3 a 0. Al 61° Inzaghi decide di sostituire Coda, Armenteros, Tello ed Improta e mette in campo Goddard, Di Serio, Rillo e Volpicelli. Al 65° la Fiorentina prova a farsi pericolosa con Meli che al limite salta due avversari e batte a rete ma si tuffa Gori sulla sua sinistra e para. Scendono i ritmi e diminuiscono anche le opportunità. Ci prova Di Rozzi al 79° a battere Gori con una punizione che diventa insidiosa perchè passa sotto la barriera ma Gori dice di no. Da qui al 90° non accade più nulla di importante con il Benevento che però finisce dando dimostrazione di esserci ancora specialmente sulla fascia sinistra dove Letizia e Goddard si muovono bene, Sanogo è uomo a tutto campo capace di sradicare palloni e difenderli anche strenuamente e Volpicelli che non ha paura di assumersi le sue responsabilità. Più difficile la vita di Di Serio marcato stretto ma che non ha demeritato. Finisce così con il Benevento che batte la Fiorentina primavera per 3 reti a 0.

 

 

 

 

  

 

 

Tags:

             

Il Campionato del Benevento Calcio

SubitoCasa

Iesc Immobili e Servizi

Atelier Pantheon

Notizie dall’Italia

Previsioni del Tempo

archivio