giovedì 2 Luglio 2020 IoX Benevento: “il management dell’A.O. San Pio continua ad abusare e a produrre atti illegittimi” | infosannionews.it giovedì 2 Luglio 2020
Smooth Slider

Inzaghi resetta tutto, a Crotone per vincere.

Martello, come viene soprannominato affettuosamente Pippo Inzaghi, striglia tutti dopo ...

Riapertura Museo Archeologico del Sannio Caudino di Montesarchio

Prosegue il piano graduale di riapertura in sicurezza dei musei ...

Carabinieri arrestano pregiudicato per evasione dagli arresti domiciliari

Carabinieri arrestano pregiudicato per evasione dagli arresti domiciliari

Nel pomeriggio di ieri, in Montesarchio (BN), militari del Nucleo ...

IoX Benevento: “il management dell’A.O. San Pio continua ad abusare e a produrre atti illegittimi”

21/06/2019
By

Io X Benevento annuncia: “Depositato esposto in Procura e chiesto intervento al Ministro della Salute e ai Nas”

I perenni disagi che continuano ad interessare l’Azienda Ospedaliera San Pio di Benevento hanno fatto si che l’Associazione Io x Benevento, presieduta da Giuseppe Schipani, scendesse ancora una volta in campo per far sentire la voce dei cittadini. L’Associazione ha presentato un esposto presso la Procura della Repubblica di Benevento e chiesto un rapido intervento al Ministro della Salute, Giulia Grillo e ai Nas.

“Non stiamo facendo altro che far emergere quello che sta caratterizzando la gestione di questo ospedale. Si continuano a commettere abusi e a produrre atti illegittimi a discapito della popolazione sannita e, ovviamente, come associazione, impegnata nella tutela alla Salute, continuiamo a batterci in prima linea. Stamattina – afferma il presidente Schipani – è stato protocollato un altro esposto, in quanto abbiamo rilevato un’altra illegittimità nella composizione di valutazione che ha sancito il primariato della neonatologia e Tin. Il conferimento dell’incarico quinquennale conferito al dottor Cocca è illegittimo, in quanto, nella commissione, appare come membro valutatore un direttore di presidio, il dottor Ferro, che è dipendente della struttura ospedaliera, ma anche il direttore che ha certificato i titoli al dottor Cocca. C’è, quindi, una incompatibilità talmente evidente che ci è sembrato opportuno chiedere alla magistratura un suo intervento”.

Un’altra questione sulla quale bisogna far luce è la mancanza di organico che sta caratterizzando le attività sanitarie

“Oltre all’esposto – prosegue Schipani – proprio ieri, i sindacati hanno promosso un incontro con il Prefetto. Un incontro al quale il direttore generale Pizzuti sembra che abbia disertato, così come fece con la conferenza dei sindaci indetta a suo tempo dal sindaco di Benevento. Tutto questo fa emergere il disinteresse che ha nei confronti della popolazione sannita. Abbiamo, quindi, deciso di rivolgerci al Ministro della Salute e ai Nas di Salerno per chiedere un celere intervento d’ispezione. L’ospedale Rummo, ad oggi, non è dotato di una pianta organica. Questa mancanza di personale poteva essere sicuramente trattata in modo diverso e il Pizzuti invece di preoccuparsi di come risolvere i problemi e reclutare personale, si preoccupava di risolvere le esigenze di una clinica privata di Avellino mandando i nostri medici a lavorare lì. Il caos amministrativo che sta producendo questo management scoraggia i medici e non li induce a venire a Benevento. Il nostro non è più un ospedale attrattivo per colpa del management e il danno d’ immagine – voglio ribadirlo e sottolinearlo – non è prodotto dalle associazioni o dai pazienti che si lamentano che rivendicano un diritto sacrosanto che è quello di potersi curare – bensì – da un’amministrazione che produce abusi e illegittimità che vanno a ridurre la qualità e la quantità delle prestazioni sanitarie. L’ospedale Rummo – conclude il presidente di Io x Benevento – ha fatto registrare una diminuzione di accessi e un incremento della mobilità passiva – ossia – un maggior numero di spostamenti che le persone sono costrette a subire per andarsi a curare altrove”.

Tags: