giovedì 6 Ottobre 2022 Il M5S per una scuola che non lascia indietro nessuno | infosannionews.it giovedì 6 Ottobre 2022
  • Ucraina, De Luca annuncia: "Una grande manifestazione per la pace a Napoli sabato 29 ottobre".
Smooth Slider

Apollosa, la maggioranza: Dalla minoranza solo polemiche pretestuose!

"Il Consiglio Comunale di Apollosa, in data 4 ottobre, al ...

Benevento la città con più contagiati nel periodo dal 28 settembre al 4 Ottobre

Maglia nera della Campania Benevento con 391 contagiati nel periodo ...

Maglione: «Minacce a Volpe provano che Sannio non è un’oasi felice».

Maglione: «Minacce a Volpe provano che Sannio non è un’oasi felice».

«Nell’esprimere la mia solidarietà al direttore dell’Asl Gennaro Volpe, invito ...

Pubblicato il bando della decima edizione di Cinefrutta riservato alle scuole medie e superiori

È online il bando della decima edizione di Cinefrutta, il ...

Telese Terme e Viterbo, “gemellate” grazie alle terme e al telesino Antonio Di Pietro

L’evento di presentazione del libro di Antonio Di Pietro è ...

Imprese: “boom” di adesioni a Limatola per sos a governo contro cartelle esattoriali.

“E’ stato un vero e proprio successo l’avvio della raccolta ...

Stampa articolo Stampa articolo

Il M5S per una scuola che non lascia indietro nessuno

23/03/2019
By

Fare differenza rispetto al passato per fare una “scuola buona” diversa dalla “buona scuola” di renziana memoria.

Ad illustrare i contenuti di questa “scuola buona” alla Biblioteca  provinciale sono state la senatrice Danila De Lucia e l’onorevole Virginia Villani, componenti delle Commisioni Istruzione di Senato e Camera. La scuola del futuro, nell’idea dei pentastellati, è una scuola che dovrà avere al centro il bambino e la famiglia, che non dovrà restare indietro nessuno prendendosi cura dei più deboli. Occorrerà avere classi con numeri di alunni minori rispetto all’attuale, con l’inserimento di educazione motoria e più spazio alla musica. I tempi di realizzazione non sono brevi, specialmente al sud, ma la strada da perseguire è questa ed è tracciata.

Poi un accenno anche alle Università con l’ingresso di un congruo numero di ricercatori, facilità di accesso alle facoltà universitarie, redistribuzioni dei finanziamenti, specialmente per le piccole università, rivisitazione dei test di accesso e possibilità di iscrizione a due facoltà contemporaneamente.

 

 

 

 

Tags: