sabato 18 Settembre 2021 Veterinari senza benziana, Coldiretti: così si blocca la zootecnica del Sannio. | infosannionews.it sabato 18 Settembre 2021
Smooth Slider

Educational Tour “Discovery Italy”: il sindaco ha incontrato a Benevento sette tour operator internazionali

Ho ricevuto, ieri, a Palazzo Mosti,scrive Clemente Mastella, una delegazione ...

Moretti : “Un voto maleducato e basta! “

Moretti : Un voto maleducato e basta!

A fine agosto, scrive Moretti,  abbiamo lanciato l’appello al voto ...

I dati sui tamponi Covid al “San Pio”

I dati sui tamponi Covid al San Pio

Si comunica che l’A.O.R.N. “San Pio” di Benevento, ha processato ...

Violento temporale in città. Squadre dell'ASIA in azione

L'Asia comunica che questo pomeriggio unità del proprio personale aziendale ...

Il Maltempo flagella il Sannio. A Benevento albero su due auto parcheggiate

Il maltempo annunciato non si è fatto attendere e dal ...

Veterinari senza benziana, Coldiretti: così si blocca la zootecnica del Sannio.

20/06/2018
By

L’organizzazione preoccupata per la denuncia di Zerella sui rimborsi ASL.

 

L’attività delle aziende zootecniche del Sannio rischia di fermarsi per la protesta dei medici veterinari. Coldiretti Benevento lancia l’allarme a seguito della denuncia lanciata da Angelo Zerella, segretario della Federazione Veterinari e Medici (FVM ASL BN). Dal 2016 i veterinari non ricevono dall’Asl i rimborsi spese per l’uso delle loro autovetture e minacciano il fermo delle attività di ispezione e vigilanza sugli animali e sugli alimenti negli allevamenti di tutto il territorio provinciale. I veterinari hanno annunciato dal 18 giugno scorso la sospensione delle attività di certificazione e di controllo sanitario negli allevamenti, nei macelli e negli altri stabilimenti, con ripercussioni, anche gravi, per l’approvvigionamento delle derrate, in particolare delle carni fresche, la movimentazione degli animali e le profilassi di Stato.

“Siamo molto preoccupati – avverte Michele Errico, direttore di Coldiretti Benevento – perché rischiamo di bloccare un intero comparto per un problema burocratico. Se si fermano i controlli e le certificazioni, si blocca l’attività di macellazione e vendita. Un rischio di blocco economico che riguarda tutti gli allevamenti: bovini, suini, ovicaprini, avicoli e cunicoli. Un danno alle imprese zootecniche e all’indotto che il nostro territorio non si può permettere. Magari la stessa Asl vive in questo momento una situazione di sconforto, alla luce dell’impotenza finanziaria per poter far fronte alla questione sollevata dai medici veterinari. Pertanto Coldiretti sollecita la stessa Regione Campania a chiarire quanto prima la vicenda onde evitare i problemi descritti, assicurando la continuità del servizio”.

Tags: