sabato 13 Agosto 2022 La compagine di Pepe è debole e presenta criticità al suo interno | infosannionews.it sabato 13 Agosto 2022

Smooth Slider

“Sagra della Paccozza” : attesa per il riconoscimento quale “sagra di qualità”.

Grande pubblico nel corso dei due giorni dedicati a tale ...

40.ma edizione della Festa dell’Emigrante – Rotte che si incontrano

40.ma edizione della Festa dell’Emigrante - Rotte che si incontrano

Una lunga tradizione, quest’anno attenzionata con finanziamento dalla Regione Campania, ...

Dissesto, Fioretti (Capogruppo Pd): “Rendere pubbliche le conclusioni delle ispettrici”

Dissesto, Fioretti (Capogruppo Pd): “Rendere pubbliche le conclusioni delle ispettrici”

Di seguito nota stampa di Floriana Fioretti, capogruppo del Partito ...

Protezione Civile: Prosegue l’allerta maltempo fino a domani

Protezione Civile: Prosegue l'allerta maltempo fino a domani

Continua l'allerta meteo per piogge e temporali con livello di ...

Relazione del Ministero dell’Economia: l’assessore Serluca chiarisce

Relazione del Ministero dell’Economia: l'assessore Serluca chiarisce

"In merito alle notizie apparse sulla relazione delle ispettrici del ...

Stampa articolo Stampa articolo

La compagine di Pepe è debole e presenta criticità al suo interno

29/05/2012
By

E’ quanto si legge in una nota dei consiglieri di Tel che stigmatizzano il comportamento della maggioranza .

Quanto accaduto lunedì u.s. in Consiglio Comunale – affermano i rappresentanti di Tel – è stata la dimostrazione evidente, semmai ve ne fosse ancora bisogno, della incapacità di governare i processi da parte di una Amministrazione senza guida e priva di concretezza.

Incalzati dalle interrogazioni presentate dal nostro gruppo alcuni Assessori hanno minacciato le dimissioni nel caso in cui non dovessero essere soddisfatte le richieste di fondi (a valere sul prossimo bilancio di previsione) necessarie allo svolgimento dell’azione amministrativa.

Il Sindaco in quel frangente ha perso la calma e, dopo aver rimbrottato i suoi assessori, ha, addirittura, abbandonando con un gesto di stizza l’aula, confermando,nei fatti, una debolezza dell’intera compagine governativa che al suo interno dimostra criticità più che evidenti.

Se a questo si aggiungono alcune ammissioni pubbliche come quella relativa all’ammanco di 1 milione di euro per quanto attiene i lavori del Parco Cellarulo, quella relativa alla mancanza del collaudo dello stesso parco… inaugurato per poi essere chiuso…, quella inerente la devastante pratica dei cartelloni pubblicitari abusivi o quella relativa alla inaccettabile situazione del “cosiddetto” verde cittadino, il quadro si completa definitivamente assumendo i colori di una incomprensibile opera d’arte surrealista.

La città è sempre più sporca e lasciata senza manutenzione e mentre le tasse continuano a lievitare i cittadini sono disorientati e sempre più indignati perché costretti ad aggiungere alla crisi nazionale anche quella locale con un’Amministrazione che non è neanche attenta alle esigenze dei meno garantiti.

Le file a cui i cittadini sono stati costretti per chiedere informazioni e dilazioni sulla TARSU, ad esempio, sono la testimonianza tangibile di una mancanza assoluta di sensibilità…il tutto mentre “scoppiava” la ” bomba” DI.GE.P. srl, tutta ancora da chiarire! La vicenda dei “Segretari Comunali” e la lotta sempre più dura tra assessori e dirigenti chiudono definitivamente il cerchio anche se risulta sempre più chiaro che si utilizza l’alibi dell’inefficienza dei tecnici per non ammettere tutta la propria…

Chi governa ha l’obbligo di fare delle scelte e di portarle avanti senza tentennamenti. Il territorio paga, dunque, a caro prezzo l’incapacità di governo di un centrosinistra monopolizzato dal PD. Un PD al cui interno già si intravedono lotte elettorali e suddivisioni in “rivoli” che di certo non facilitano il compito di chi dovrebbe interessarsi esclusivamente al bene comune.

Il Territorio ha altre esigenze! Chiede fatti e non slogan di facciata!

Per quanto ci riguarda – concludono i consiglieri di Tel – continueremo con costanza e coerenza il nostro compito di oppositori, senza trasversalismi e senza ipocrisie.

Continueremo, dunque, a fare, con sempre maggiore impegno e passione, ciò che stiamo facendo, nel rispetto di chi ci ha concesso fiducia e, soprattutto, perché siamo convinti che è in gioco la dignità di una città che dovrebbe e potrebbe essere un piccolo gioiello del Sud Italia.

I Consiglieri di Territorio è Libertà

Mario Pasquariello

Nazzareno Orlando

Luigi De Minico

Stampa articolo Stampa articolo