sabato 24 Luglio 2021 Peppino De Lorenzo:”Sono pronto a dimostrare la veridicità delle mie denuncie” | infosannionews.it sabato 24 Luglio 2021
Smooth Slider
Il M5S sull’assenza di strategie culturali a Benevento

Il M5S sull’assenza di strategie culturali a Benevento

Già lo abbiamo detto, scrive Annamaria Mollica, ma occorre ripeterlo: ...

Elezioni, Perifano: “Superiamo gli steccati ideologici, sfida riguarda solo Benevento”

Elezioni, Perifano: “Superiamo gli steccati ideologici, sfida riguarda solo Benevento”

Così su facebook Luigi Diego Perifano, candidato sindaco di Alternativa ...

San Pio. Nuovo ricovero Covid 19

San Pio. Nuovo ricovero Covid 19

Un nuovo ricovero Covid 19 al San Pio di Benevento. ...

Rossana Pasquino. Si intensificano gli allenamenti in vista di Tokyo 2020

Tra un mese, dal 24 agosto al 5 settembre, si ...

Sant’Agata de’ Goti. Gruppi Pd e Dei Goti : “La maggioranza non ci metterà il bavaglio.”

Sant'Agata de' Goti. Gruppi Pd e Dei Goti : La maggioranza non ci metterà il bavaglio.

Difenderemo sempre le prerogative della Città” “Ringraziamo la maggioranza consiliare ...

Musei Giocando. Il 27 e 28 Luglio due laboratori didattici presso Arcos e Chiostro Santa Sofia per i più piccoli

SannioEuropa, la società in house della Provincia di Benevento, nell'ambito ...

Peppino De Lorenzo:”Sono pronto a dimostrare la veridicità delle mie denuncie”

29/05/2012
By

Il responsabile del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura dell’Asl di Benevento, Dott. Giuseppe De Lorenzo, ha rivolto un invito “da cittadino onesto, alla Procura della Repubblica, il cui operato ho difeso, quotidianamente, attraverso la stampa scritta e parlata, di dare corso alle mie denunce di questi giorni pronto a dimostrare, sino in fondo, la veridicità del mio asserito”.

Dottore Giuseppe De Lorenzo

I faccendieri della politica – scrive De Lorenzo– stanno tentando, ancora una volta, di mettermi, ingiustamente, nel tritacarne. E’ una vergogna, semplicemente, una vergogna.

Le stanno escogitando di tutti i colori, ma si può essere certi che non mi annienteranno. A questi presunti paladini della legalità, inglobati sino al collo nelle maglie del compromesso politico, forse, non sono bastate le precedenti esperienze. Tentando di coartare verità lapalissiane, ormai non passa ora che non mi arrivino addosso farneticanti accuse. Ed a ciò non poco hanno contribuito le inesattezze proferite da Nicola Boccalone nel corso della sua conferenza stampa il quale, poi, in privato, cerca di ammansirmi. Mi difenderò con tutte le forze anche se, come sempre, sono solo contro il potere imperante. L’aver smantellato i precedenti vertici dell’Asl, l’aver contribuito a portare l’ex Comandante della Polizia Minicipale, Francesco Delvino, nelle patrie galere, l’attendere le verità in arrivo presso l’ente comune, forse, sono esempi ormai per molti custoditi solo nel polveroso magazzino della memoria. Nella foga della difesa, hanno portato in campo sinanche mia moglie. E questo è troppo, veramente troppo. Con una puerile astuzia hanno tentato di spostare il vero problema, quello, gravissimo, della mancata assistenza ad un’anima innocente. Quanto al presunto ricovero definito improprio del paziente affetto da tubercolosi fingono di non capire. Ed è ben strano che, in ultimo, si sia, come sempre, inserito nel problema, senza che alcuno lo avesse sollecitato, uno dei soliti personaggi il cui squallore di uomo e di professionista è noto oltre provincia. Ma tant’è! Colgo l’occasione onde rivolgere l’invito, da cittadino onesto, alla Procura della Repubblica, il cui operato ho difeso, quotidianamente, attraverso la stampa scritta e parlata, di dare corso alle mie denunce di questi giorni pronto a dimostare, sino in fondo, la veridicità del mio asserito .

Giuseppe De Lorenzo

Print This Post Print This Post