sabato 13 Agosto 2022 Peppino De Lorenzo:”Sono pronto a dimostrare la veridicità delle mie denuncie” | infosannionews.it sabato 13 Agosto 2022

Smooth Slider

“Sagra della Paccozza” : attesa per il riconoscimento quale “sagra di qualità”.

Grande pubblico nel corso dei due giorni dedicati a tale ...

40.ma edizione della Festa dell’Emigrante – Rotte che si incontrano

40.ma edizione della Festa dell’Emigrante - Rotte che si incontrano

Una lunga tradizione, quest’anno attenzionata con finanziamento dalla Regione Campania, ...

Dissesto, Fioretti (Capogruppo Pd): “Rendere pubbliche le conclusioni delle ispettrici”

Dissesto, Fioretti (Capogruppo Pd): “Rendere pubbliche le conclusioni delle ispettrici”

Di seguito nota stampa di Floriana Fioretti, capogruppo del Partito ...

Protezione Civile: Prosegue l’allerta maltempo fino a domani

Protezione Civile: Prosegue l'allerta maltempo fino a domani

Continua l'allerta meteo per piogge e temporali con livello di ...

Relazione del Ministero dell’Economia: l’assessore Serluca chiarisce

Relazione del Ministero dell’Economia: l'assessore Serluca chiarisce

"In merito alle notizie apparse sulla relazione delle ispettrici del ...

Stampa articolo Stampa articolo

Peppino De Lorenzo:”Sono pronto a dimostrare la veridicità delle mie denuncie”

29/05/2012
By

Il responsabile del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura dell’Asl di Benevento, Dott. Giuseppe De Lorenzo, ha rivolto un invito “da cittadino onesto, alla Procura della Repubblica, il cui operato ho difeso, quotidianamente, attraverso la stampa scritta e parlata, di dare corso alle mie denunce di questi giorni pronto a dimostrare, sino in fondo, la veridicità del mio asserito”.

Dottore Giuseppe De Lorenzo

I faccendieri della politica – scrive De Lorenzo– stanno tentando, ancora una volta, di mettermi, ingiustamente, nel tritacarne. E’ una vergogna, semplicemente, una vergogna.

Le stanno escogitando di tutti i colori, ma si può essere certi che non mi annienteranno. A questi presunti paladini della legalità, inglobati sino al collo nelle maglie del compromesso politico, forse, non sono bastate le precedenti esperienze. Tentando di coartare verità lapalissiane, ormai non passa ora che non mi arrivino addosso farneticanti accuse. Ed a ciò non poco hanno contribuito le inesattezze proferite da Nicola Boccalone nel corso della sua conferenza stampa il quale, poi, in privato, cerca di ammansirmi. Mi difenderò con tutte le forze anche se, come sempre, sono solo contro il potere imperante. L’aver smantellato i precedenti vertici dell’Asl, l’aver contribuito a portare l’ex Comandante della Polizia Minicipale, Francesco Delvino, nelle patrie galere, l’attendere le verità in arrivo presso l’ente comune, forse, sono esempi ormai per molti custoditi solo nel polveroso magazzino della memoria. Nella foga della difesa, hanno portato in campo sinanche mia moglie. E questo è troppo, veramente troppo. Con una puerile astuzia hanno tentato di spostare il vero problema, quello, gravissimo, della mancata assistenza ad un’anima innocente. Quanto al presunto ricovero definito improprio del paziente affetto da tubercolosi fingono di non capire. Ed è ben strano che, in ultimo, si sia, come sempre, inserito nel problema, senza che alcuno lo avesse sollecitato, uno dei soliti personaggi il cui squallore di uomo e di professionista è noto oltre provincia. Ma tant’è! Colgo l’occasione onde rivolgere l’invito, da cittadino onesto, alla Procura della Repubblica, il cui operato ho difeso, quotidianamente, attraverso la stampa scritta e parlata, di dare corso alle mie denunce di questi giorni pronto a dimostare, sino in fondo, la veridicità del mio asserito .

Giuseppe De Lorenzo

Stampa articolo Stampa articolo