domenica 16 Maggio 2021 Question Time al Comune di breve durata.Botta e risposta tra Pepe e Tibaldi. | infosannionews.it domenica 16 Maggio 2021
Smooth Slider
Asl Benevento. 28 positività dai 527 tamponi di oggi

Asl Benevento. 28 positività dai 527 tamponi di oggi

Per la prima volta i positivi sono tutti asintomatici. Nessun ...

Pietrelcina. Folla di fedeli e devoti di Padre Pio nella cittadina sannita

Una domenica speciale con la grande affluenza. Polemiche e mugugni  ...

San Pio, nessun deceduto e nessun dimesso. Aumentano i ricoverati.

San Pio, nessun deceduto e nessun dimesso. Aumentano i ricoverati.

Oggi domenica 16 Maggio dal bollettino dell'Azienda Ospedaliera San Pio ...

San Leucio del Sannio. Ancora un alunno positivo, prolunga la chiusura l’I.C. Settembrini

San Leucio del Sannio. Ancora un alunno positivo, prolunga la chiusura l'I.C. Settembrini

"Porto a conoscenza della Cittadinanza tutta che, a motivo di ...

Noi Campani : “Ai grillini locali abbiamo chiesto solo chiarezza”

Noi Campani : Ai grillini locali abbiamo chiesto solo chiarezza

"Prendiamo atto delle ultime dichiarazioni, riportate dalla stampa, del consigliere ...

Airola. Assembramento di persone in un bar, 29enne aggredisce i Carabinieri, arrestato.

Airola. Assembramento di persone in un bar, 29enne aggredisce i Carabinieri, arrestato.

Nella tarda serata di ieri, ad Airola, i carabinieri della ...

Question Time al Comune di breve durata.Botta e risposta tra Pepe e Tibaldi.

21/05/2012
By

Question time stamattina al comune rapido e poco edificante. Infatti la seduta consiliare, atta a sviluppare  interrogazioni ed  interpellanze, si è ridotta ad un rapido botta e risposta.

I lavori si sono aperti con un minuto di raccoglimento dedicato a due  tragici episodi : quello che ha sconvolto   il liceo “Morvillo-Falcone” di Brindisi in cui ha perso la vita una studentessa di 16 anni e quello relativo al sisma in Emilia Romagna che ha reciso  vite e provocato  disagi agli abitani del posto.

Le interrogazioni da parte dell’opposizione sono state due: una sulla vicenda tributi e sulla questione relativa al servizio affissioni con il caso Digep  presentata dal consigliere comunale del Pdl, Roberto Capezzone; l’altra sul controllo delle determine dirigenziali on line presentata da Luigi De Nigris di Sud Innovazione e Legalità. Rimandata l’interrogazione presentata dal gruppo Tèl per discutere di politiche sociali con l’assessore al ramo Luigi Scarinzi,  perchè nessun esponente era presente in aula .

Delle due richieste  di Capezzone a Cosimo Lepore,  per quanto riguarda la riscossione tributi l’assessore alle Finanze del Comune di Benevento ha velocemente affermato che “è compito degli uffici comunali riscuotere i tributi”,  mentre, per quanto concerne il servizio affissioni, “esso è da tempo esternalizzato”. In relazione alla vicenda Digep, Lepore ha poi affermato  che la questione va avanti da tempo ed ha creato qualche problema di troppo. Poi ha puntualizzato che l’amministrazione comunale ha rescisso il contratto con la Digep affidando l’incarico alla seconda ditta in graduatoria: “Attendiamo che quest’ultima ditta accetti l’incarico per gestire il servizio affissioni comunale”. E’ stata la volta quindi di Luigi De Nigris il quale  non avendo avuto risposta alla sua interpellanza ha detto : “Ho presentato la mia interrogazione lo scorso febbraio – rivolgendosi risentito al Presidente del Consiglio Comunale Luigi Boccalone – tempo a sufficienza ne avete avuto. Questo denota la scarsa attenzione alla questione ed a questo punto non posso fare altro che rivolgere istanza al Prefetto  di Benevento Ennio Blasco”.

A seduta sciolta  ha preso la parola Tibaldi che si è detto “risentito ed amareggiato” perchè il sindaco Pepe,  senza comunicazione ufficiale, lo ha nominato nella Consulta per i diversamente abili ed ha affermato: “Questa nomina mi onora,  ma non ho ricevuto nessuna notifica e mi sono trovato in difficoltà con i colleghi dell’opposizione”. Prontamente il sindaco ha replicato dicendo semplicemente che le nomine le decide il sindaco e dunque non c’è bisogno di interpellare nessuno : “Mi è parso corretto – ha spiegato il sindaco – nominare per l’opposizione i due candidati sindaco  che si sono battuti con me alle ultime elezioni, ovvero Tibaldi e Nardone. Offendersi per una cosa del genere mi sembra eccessivo”.

Print This Post Print This Post