mercoledì 25 Maggio 2022 Unire le forze sane del Paese per affermare la cultura della legalità e della solidarietà | infosannionews.it mercoledì 25 Maggio 2022
Smooth Slider

“Conoscere per prevenire”: il Liceo Giannone incontra la Polizia di Stato

A conclusione del Percorso di Educazione alla Legalità per l’anno ...

Noi Di Centro, Luigi Bosco: Martusciello ossessionato da Mastella

“Martusciello è un bugiardo matricolato e perdipiù spregiudicato. E’ ossessionato ...

Covid, al San Pio un  dimesso ed un nuovo ricovero.

Covid, al San Pio un dimesso ed un nuovo ricovero.

Al San Pio di Benevento, la situazione sui dati covid ...

Concorsi ASIA, pubblicati avvisi convocazione prove scritte.

Concorsi ASIA, pubblicati avvisi convocazione prove scritte.

L'Asia comunica che sono state pubblicati sul sito istituzionale -www.asiabenevento.it- gli ...

Stampa articolo Stampa articolo

Unire le forze sane del Paese per affermare la cultura della legalità e della solidarietà

19/05/2012
By

E’ il messaggio che Pietro Giordano, segretario generale di Adiconsum, lancia dopo il vile attentato di Brindisi.

Pietro Giordano Segretario Generale Adiconsum

Adiconsum chiede al Ministero dlelo Sviluppo Economico di destinare i soldi delle sanzioni comminate alle aziende ad attività di formazione di informazione contro le mafie ed i terrorismo su tutto il territorio nazionale. E’ tempo di unirsi ancora una volta, tutti insieme, contro ogni mafia ed ogni terrorismo, dichiara Pietro Giordano Segretario Generale di Adiconsum. Le “bestie” che hanno colpito a Brindisi, vanno prese subito e consegnate alla giustizia. L’efferatezza e la viltà alla scuola Falcone e Morvillo, richiamano alla mente i vili attentati a uomini, a eroi come i Magistrati o uomini dello Stato come il Generale Dalla Chiesa che combatterono e combattono la mafia e tutte le mafie, che combatterono e combattono tutti i terrorismi, che combatterono e combattono tutte le violenze e ogni forma di violenza. L’Italia non può dimenticare e non dimentica la violenza che da decenni
tiene sotto il tacco dello sfruttamento, della corruzione, del controllo illegale del territorio, dell’annullamento di intere generazioni attraverso la droga e l’alcool. Le associazioni dei consumatori devono unirsi contro la logica della violenza, del sopruso, che tenta di uccide il convivere comune, la Democrazia, l’economia e la società. Contro ogni individualismo e per una logica della solidarietà, bisogna unire le forze sane del Paese per reagire contro chi attraverso il terrore e la morte di vitime innocenti, vuole affermare la logica dell’illegalità,
della coercizione, della paura. In questo senso Adiconsum chiede al Ministero ed al Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti e quindi al Ministero dello Sviluppo Economico, che
vengano destinati a livello nazionale come a livello territoriale, attività di formazione ed informazione contro le mafie e i terrorismi su tutto il territorio nazionale destinando parte delle Multe operate nei confronti delle aziende. La lotta alla contraffazione, continua Giordano, operata unitamente al MISE è un primo esempio. Si continui sulla stessa strada. Vengano destinate a tali attività anche tutte le risorse dell’Authority per l’energia, non spese a favore dei consumatori, per una diffusione della cultura della democrazia e per la sensibilizzazione dei consumatori e delle Aziende.

Stampa articolo Stampa articolo