venerdì 19 Agosto 2022 Liceo Classico P.Giannone: alla presentazione progetto “Scuola Viva” l’assessore regionale Lucia Fortini | infosannionews.it venerdì 19 Agosto 2022

Smooth Slider

Successo a Foiano per l'Istituto storico del Risorgimento

Successo dell’iniziativa dell'Istituto Storico del Risorgimento e del Comune di Foiano ...

Accademia, il nuovo staff tecnico tra conferme e novità

Con il raduno fissato per il prossimo 22 agosto, l'Accademia ...

WWf: Due serate all’oasi del Lago di Campolattaro

Domenica 21 agosto un evento per vivere una sera d’estate ...

Sarà Daniele De Rossi il nuovo allenatore del Benevento?

La notizia è stata data questa notte dal Corriere dello ...

Festival dei Sapori e degli Artisti di Strada, ultimi giorni per prenotare gli spazi

Festival dei Sapori e degli Artisti di Strada, ultimi giorni per prenotare gli spazi

In occasione del Festival dei Sapori e degli Artisti di ...

Stampa articolo Stampa articolo

Liceo Classico P.Giannone: alla presentazione progetto “Scuola Viva” l’assessore regionale Lucia Fortini

05/12/2016
By

La dirigente Norma Pedicini: “con questa iniziativa la scuola si apre al territorio e permette, a chi ne prenderà parte, di avere esperienze concrete di ricerca scientifica”

assessore-fortini-a-benevento

Questa mattina, 5 dicembre, alle ore 11.30, presso l’Aula Magna “Giovanni Palatucci” del Liceo Classico Pietro Giannone di Benevento, Lucia Fortini, Assessore all’Istruzione della Regione Campania, è intervenuta alla presentazione ufficiale del progetto “Scuola Viva” – “La Storia va in scena. L’istituzione delle Scuole Pubbliche a Benevento attraverso il recupero degli archivi storici” (FSE Por Campania 2014/20). Dopo i saluti istituzionali della Dirigente Scolastica del Liceo classico Norma Fortuna Pedicini, sono intervenuti i Proff. Rossella Del Prete, l’Amministratore Delegato di Kinetès, Lucrezia Delli Veneri e la Presidente dell’Associazione Piccoli Maestri, Annalisa De Mercurio. Fortini ha sottolineato che il progetto “Scuola Viva” è “una splendida occasione per dimostrare che l’alternanza scuola lavoro può essere fatta in maniera eccellente anche nel liceo classico”. Poi, in merito al lavoro che si appresta a svolgere il Giannone, si è complimentata con la dirigente Norma Pedicini per “l’ottima scelta fatta poiché con questa iniziativa la scuola si apre al territorio e permette, a chi ne prenderà parte, di avere esperienze concrete di ricerca scientifica”. Infine “la scuola, grazie all’impegno di tutti, non soltanto resterà aperta di pomeriggio ma darà la possibilità agli studenti ed alle famiglie di partecipare alle tante attività che gli istituti possono mettere in campo”. Nel corso dell’incontro di ieri mattina, che si è svolto nell’aula magna “Palatucci” sono intervenuti: Rossella Del Prete, docente dell’Università agli studi del Sannio; Annalisa De Mercurio, Presidente dell’Associazione Piccoli Maestri e l’Amministratore Delegato di Kinetès, Lucrezia Delli Veneri (tutti partner del progetto). Del Prete ha evidenziato quanto “fosse importante proporre la ricostruzione della storia della scuola pubblica in un momento così particolare per il nostro paese”, spiegando che la ricerca si concentrerà sugli archivi di tre istituti scolastici della città di Benevento: il Liceo classico Pietro Giannone, San Filippo Neri (dove nacque la prima scuola femminile della città) e il Convitto nazionale Giannone ubicato in piazza Roma. Norma Pedicini, dirigente del Giannone, uno più antichi licei d’Italia, ha detto che il progetto avviato dalla sua scuola “vuole recuperare la “mnemosyne” memoria di una comunità attraverso “i muti registri del vivere quotidiano” per mandare in scena, attraverso la rivalorizzazione degli archivi storici, un passato che ci fa comprendere meglio il presente che viviamo”. “La ricerca impegnerà gli studenti non solo nel recupero della storia di Benevento ma anche nella promozione dei beni culturali della città”. Lucrezia Delli Veneri Amministratore Delegato di Kinetès, e Annalisa De Mercurio, Presidente dell’Associazione Piccoli Maestri, hanno spiegato , tra l’altro, che il progetto si articolerà in attività di recupero, catalogazione informatica, lettura interpretativa e successiva promozione turistico-culturale degli archivi storici di istituti scolastici beneventani. I giovani coinvolti riceveranno, in particolare, nozioni ]di archivistica, biblioteconomia, management dell’arte e della cultura, informatica e statistica, applicate alla gestione di banche dati.

Stampa articolo Stampa articolo

Tags: