giovedì 1 Ottobre 2020 Principe : ” Fermare il bando per l’affidamento del servizio di riscossione del Comune di Benevento” | infosannionews.it giovedì 1 Ottobre 2020
Smooth Slider

Intitolazione della sala formazione e convegni ad Angelo Mario Biscardi

Sabato 3 ottobre 2020, alle ore 11.30, nel 35° Anniversario ...

Messaggio del Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria per l'inizio dell'anno scolastico

Nel momento in cui si avvia l’Anno Scolastico 2020/2021 intendo ...

Covid19, AO San Pio: processati in data odierna 143 tamponi

Si comunica che l’A.O.R.N. “San Pio” ha processato in data ...

Erasmo Mortaruolo, Consigliere Regionale PD:”È dal riscatto del Sannio e della Campania interna che vogliamo ripartire”

Erasmo Mortaruolo, Consigliere Regionale PD:È dal riscatto del Sannio e della Campania interna che vogliamo ripartire

"Ascolto, Onestà e Coerenza.Quella di condividere un percorso di cinque ...

5G, Di Maio rassicura Mike Pompeo ‘Sicurezza delle reti assoluta priorità dell’Italia’

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio rassicura il Segretario ...

Principe : ” Fermare il bando per l’affidamento del servizio di riscossione del Comune di Benevento”

29/03/2016
By

Vittoria Principe,  interviene sulla delibera n° 7 del 12 Febbraio 2016 con oggetto “ Affidamento del servizio di riscossione e accertamento della Tosap e della Tarsu, Tares, Tari e del servizio di riscossione coattiva delle entrate comunali”. “ Meglio affidare il servizio ad una società in House”.

vittoria principe
“ Va fermato il bando di gara che l’amministrazione comunale ha intenzione di espletare nei prossimi giorni. Noi riteniamo che la soluzione migliore, per l’affidamento di tale servizio, possa essere la creazione di una società partecipata tra comune e privato, cioè in House, così come avvenuto in altre realtà, come ad esempio Napoli con il Sindaco De Magistris. Veri e propri vortici di confusione nella gestione, fuori dalla nostra comunità, di tutte le entrate di riscossione comunali. Sarebbe quindi opportuno che i soldi delle tasse rimanessero a Benevento e contribuissero a migliorarne i servizi cittadini. Tutto ciò accade , purtroppo, nella nostra comunità fin dal 2008 con la Gestor , la Gestione Tributi s.p.a., la Digep s.r.l. e la Gosap fino a giorni nostri, per svariati milioni di euro di cui, pare, ci siano stati anche mancati versamenti che hanno contribuito notevolmente a danneggiare le casse comunali. In breve, sono circa sei anni che il contribuente beneventano, nel momento in cui versa le tasse, esporta i propri soldi in altre città. La situazione viene aggravata dal fatto che alcune di queste società pare abbiano alle spalle scempi, come accaduto a Pescara, Taranto, Salerno, Corigliano Calabro, dove sarebbero stati addirittura esclusi dalla gara di aggiudicazione dei servizi. Sarebbe questo il caso della Gosap, con la quale ancora oggi non risulterebbe stipulato il contratto con il comune di Benevento. La delibera n° 7 del 12 Febbraio 2016 aggraverebbe ancor di più la questione, in quanto il Consiglio Comunale, con solo 5 astenuti, ha addirittura ampliato il servizio riscossione dalla sola Tosap a tutte le atre tasse. Per comprenderci, un giro di svariati milioni di euro. Si vocifera, inoltre, che per espletare il servizio si dovrà procedere a nuove misurazioni di tutte le attività commerciali, imprenditoriali e civili abitazioni per applicare le nuove tariffe. Si comprende quindi, che i primi a trovarsi nelle nuove predisposizioni sarebbero i commercianti. A fronte di tutto, ciò mi farò carico di incontrare, nei prossimi giorni, commercianti, imprenditori, artigiani e i rappresentanti di categoria, al fine di chiarire tutto l’argomento e tentare di bloccare il bando di gara in questione”.

Print This Post Print This Post

Tags: