martedì 13 Aprile 2021 Associazione Altrabenevento: “la ASL ha ristorato la Ristorò senza controlli” | infosannionews.it martedì 13 Aprile 2021
Smooth Slider
TPL,sulle preoccupazioni dei sindacati Mortaruolo chiede incontro con Cascone

TPL,sulle preoccupazioni dei sindacati Mortaruolo chiede incontro con Cascone

“A seguito delle preoccupazioni manifestate dalle organizzazioni sindacali del TPL, ...

Regione, Altrabenevento: parere negativo nuovo parcheggio Buonvento

Regione, Altrabenevento: parere negativo nuovo parcheggio Buonvento

"Nuovo parcheggio di 13.000 metri quadrati per ampliamento del Centro ...

Parità di genere nel contratto istituzionale di sviluppo della Provincia di Benevento

Parità di genere nel contratto istituzionale di sviluppo della Provincia di Benevento

Proseguono le consultazioni del Presidente della Provincia di Benevento Antonio ...

Tessere sanitarie: la Sen. Lonardo interroga i Ministri Franco e Speranza

Tessere sanitarie: la Sen. Lonardo interroga i Ministri Franco e Speranza

“Ho presentato in Senato una interrogazione al Ministro dell’Economia, Daniele ...

Caritas.Riorganizzazione dell’Emporio Solidale

Diocesi di Cerreto Sannita – Telese – Sant’Agata de’ Goti ...

Al “San Pio” un decesso per Covid. I pazienti ricoverati sono 89

Al San Pio un decesso per Covid. I pazienti ricoverati sono 89

Presso la struttura ospedaliera "San Pio" di Benevento oggi un ...

Associazione Altrabenevento: “la ASL ha ristorato la Ristorò senza controlli”

30/05/2015
By

Non riapre la mensa della Ristorò per anziani e malati psichici perchè la ASL non ha attivato un servizio efficace di controllo.

Gabriele Corona Altrabenevento

Gabriele Corona Altrabenevento

“Il commissario straordinario della ASL, Gelsomino Ventucci, – scrive Gabriele Corona di Altrabenevento –  ha deciso di sospendere a tempo indeterminato il servizio mensa per anziani e malati psichici affidato alla società Ristorò della famiglia Barretta- Porcelli, perchè i funzionari non hanno ancora relazionato sulle violazioni contrattuali denunciate da Altrabenevento. Questo conferma che in questi anni e fino alla nostra video-inchiesta del 27 aprile scorso, non sono stati effettuati i controlli dovuti su quel servizio finanziato con fondi pubblici. Infatti, se gli uffici preposti della ASL avessero verificato puntualmente la qualità del servizio della Ristorò, e cioè, la idoneità della struttura, il rispetto delle norme igieniche delle cucine, la provenienza degli alimenti, le modalità di cottura, i tempi di consegna dei pasti, il rispetto dei menù e il servizio presso i centri di assistenza, non avrebbero avuto alcuna difficoltà a rispondere immediatamente alle denunce della Rete Sociale, la onlus dei familiari dei malati psichici.
In verità Ventucci avrebbe potuto anche decidere di continuare l’indagine interna per capire perchè e per quali responsabilità la ditta è stata regolarmente pagata dal 2007 senza i controlli dovuti, ma intanto avrebbe potuto autorizzare la ripresa del servizio. Non lo ha fatto – continua nella nota Corona –  perchè si è reso conto che tuttora non c’è un sistema idoneo di verifica della prestazione della Ristorò da parte dei suoi uffici! E questo è un fatto clamoroso, gravissimo!
La Procura farà le sue indagini, con i tempi e le procedure che il codice impone, ma noi vogliamo sapere subito che cosa succede nella Azienda Sanitaria Locale che gestisce milioni di euro di finanziamenti pubblici per la tutela della salute e i servizi di assistenza, anche quella per gli anziani e i malati mentali. Adesso, – conclude –  Ventucci deve disporre la pubblicazione sul sito della ASL di tutti i documenti relativi al servizio mensa. Noi non smetteremo di occuparci del caso finchè non sarà fatta luce sulle gravi inadempienze e non saranno puniti i colpevoli.

Print This Post Print This Post

Tags: ,